AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Comunicare in pace ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Il linguaggio usato e' quello di senso comune, ovvero il volgare. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita.

lunedì 14 gennaio 2019

Alimentazione: La gerarchia della Frutta 1



Non basta dire frutta per dire salute. Come sappiamo, la Numero uno indiscussa e' la Mela, il cibo specie specifico per la Specie Homo. Basta leggere le proprietà e benefici, che di studio in studio, confermano quanto detto: la mela e' IL FRUTTO!

Detto questo, per un fruttarismo ben fatto, dobbiamo stilare una lista dei frutti meno peggiori. Non posso dire migliori, in quanto, qualsiasi alimento differente da mela, e' dannoso: in misura minore per alcuni frutti, e maggiore per altri. Pensiamo alla bella donna, 2 frutti ed addio!

Ora dobbiamo dividere in 2 i frutti: quelli che possiamo mangiare con la buccia, e quelli no. I primi, con poche eccezioni, sono quelli da usare nel fruttarismo sostenibile, gli altri, meglio evitarli. Come mai?

I primi essendo mangiabili con tutta la buccia, consentono un migliore assorbimento dei nutrienti che verrebbe meno negli altri: il 70% dei micro nutrienti, fibre, fito nutrienti, sono sotto la buccia! Sbucciarli, e' come gettare al cesso la frutta, rendendola un alimento modificato e non più naturale.

Nella prima lista abbiamo: Mela, pera, pesca, cachi, susine, fichi, olive, uva, ciliege, frutti di bosco, datteri, etc..

Nella seconda: Mango, Papaya, Banana, limone, kiwi, arancia, Ananas, avocado, melone, anguria etc...

Ovviamente possiamo ancora aggiustare la lista, e lo faremo nel prossimo articolo.

Alessandro

Nessun commento:

Posta un commento