AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Condividere pace, amore ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita

mercoledì 30 gennaio 2019

Pensiero: Le Opportunità...


Alessandro

Pensiero: Popolazioni Italiche



Alessandro

La Mela ed il Nome....



Alessandro

martedì 29 gennaio 2019

lunedì 28 gennaio 2019

Da Giancarlo: Mario Rossi



Alessandro

Citazione: Adattamento



Alessandro

Mele Marcie: Altro beccato?



Alessandro

Pensiero: Migranti, Lavoro e Sinistroidi



Alessandro

Degli Olocausti





Alessandro

L'acqua e L'uomo...



Alessandro

sabato 26 gennaio 2019

L'Assurdo Culto dei Morti

A 3 anni dal brutale assassinio di Giulio Regeni, il genere Umano, ancora tristemente perpetra questo assurdo culto: Rendere omaggio ai morti(che non gliene frega nulla), con rituali, atti a dare ancora Energia a quelle forze oscure, che della Morte fanno il Loro Credo.

Minuti di silenzio, Frasi ad effetto come: "offendi i morti.."(ancora, a loro non gliene importa una mazza), ed ancor più assurdo: "...Offendi la Memoria!!!...". Ci rendiamo conto? Stiamo facendo dei gran passi verso le braccia dei Signori della Morte, che da essi traggono giovamento.



Alessandro

Delle Richieste Economiche...



Alessandro

giovedì 24 gennaio 2019

Civiltà vs Libertà



Alessandro

Del Franco Coloniale...



Alessandro

Perché Non bevo caffè...




1. Come tutti i semi contiene dei veleni e antinutrienti che servono a scoraggiarne il consumo al fine di favorirne la sopravvivenza e la riproduzione della pianta. Le piante proteggono sé stesse ed i loro figli con i veleni.

2. La caffeina è un veleno psicoattivo che provoca shock adrenalinico e tachicardia.

3. È una vera e propria droga che produce assuefazione e da dipendenza.

4. La tostatura a cui viene sottoposto produce idrocarburi cancerogeni che vengono assorbiti con il consumo.

5. Come tutti i cibi cotti non viene riconosciuto come innocuo dal sistema immunitario e causa il fenomeno della leucocitosi digestiva che stressa il sistema immunitario causando carenze vitaminiche.

6. È acidificante e favorisce la sottrazione di calcio e sali minerali alle ossa da parte dei sistemi tampone per neutalizzare l'acidità, che fintanto che non viene neutralizzata innesca il ricambio cellulare causa di errori nella duplicazione del DNA (invecchiamento, malattie e morte prematura).

7. È ricco di purine che, nelle proteine simili a quelle della carne e dei derivati animali, a causa della mancanza nell'uomo dell'enzima uricasi, diventano acidi urici (anziché urea) che non riusciamo ad eliminare e che finiscono per fissarsi nelle articolazioni, combinandosi con il sodio, danneggiandole e causando dolori "alle ossa" e osteoporosi.

8. È vasocostrittore e ricco di grassi saturi che favoriscono e aggravano l'arterosclerosi ed i problemi cardiovascolari.

9. Senza zucchero non mi piace e lo zucchero è un veleno che causa il diabete e favorisce attraverso l'insulina, prodotta dal pancreas per neutralizzarlo, la proliferazione e la crescita dei tumori.

Alessandro

Di Gheddafi....



Alessandro

Mele Marce: Altri 2 nel sacco!



Alessandro

Pensiero: Comportamento Infantile...



Alessandro

Dell'Aria...



Alessandro

Persona Fisica: Ditta?



Alessandro

mercoledì 23 gennaio 2019

Guerra: I Traditori dell'Umanità


Alessandro

Vaccini: Vai Lino!




Lino Banfi testimonial per la campagna pro vaccini dell'Unicef

Il Mise ha scelto Lino Banfi, in sostituzione di Folco Quilici, per l'Assemblea della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO. Il ministero guidato da Luigi Di Maio ha precisato che "non sarà Rappresentante dell'UNESCO" ma parte dell'organismo che ha "lo scopo di favorire la promozione, il collegamento, l’informazione, la consultazione e l’esecuzione dei programmi UNESCO in Italia. 

Si compone di un Consiglio direttivo che ha carattere operativo e un’assemblea dei rappresentanti indicati dalle varie amministrazioni". Banfi aveva già prestato il suo volto, nell'ambito delle Nazioni unite, a una campagna UNICEF per le vaccinazioni dei bambini risalente al 2014: "Do il 100% del mio sostegno all'UNICEF perché il 100% dei bambini venga vaccinato"

Link: https://video.gelocal.it/gazzettadimodena/mondo/lino-banfi-testimonial-per-la-campagna-pro-vaccini-dell-unicef/109022/109629?fbclid=IwAR3tmVJbjbTpQtYwbgdYlgCpYDmOWWx4vawnZ5GDtkNT0jDtu-dNCzhQYHs

Alessandro

martedì 22 gennaio 2019

Corpo Umano: Uso frutto



Alessandro

Del Diritto del Mare...




Alessandro

''A voi, che dall'albero della vita cogliete le foglie e trascurate i frutti.''

La danza degli obblighi:



Ci sarà pure qualche barbaro un po' meno barbaro tra coloro che hanno la responsabilità di organizzare le istituzioni o comunque di influire sul destino della gente.

Qualcuno cui riferire l'assoluta disorganizzazione e le umilianti quanto inutili costrizioni cui vengono sottoposti ogni giorno gli esseri umani.

Per non dire della violenza fortemente improduttiva che costringe i più a lavorare tutto il giorno, invece che dividerlo almeno a metà, riservando una parte della giornata al lavoro e l'altra alla vita. Su tutti pesa comunque lo spettro spietato dell'Obbligo.

Ormai si sa bene che l'Obbligo è una sorta di ruggine dei sentimenti, che finisce per corrodere e guastare ogni rapporto con se stessi, con i propri simili e più in generale col mondo. Così, allo sguardo limpido di un bambino, oltre alla nudità del re, appaiono, uno dopo l'altro, gli Obblighi che pesano sulla realtà.

Dalle 7 e 45 alle 8 e 45 circa, i vagoni della metropolitana sono stracolmi, al punto da fondere umori e sudori in un magma di irritazioni e di sguardi obliqui.

Passeggeri stipati, da quelli che hanno l'Obbligo di recarsi al lavoro tutti alla stessa ora, a quelli che hanno l'Obbligo di andare a scuola, tutti con lo stesso orario, e lì, nella prigionia del banco, dominati dall'Obbligo di ''studiare'' e cioè immagazzinare nozioni non desiderate, invece di dare risposta a curiosità naturali sul proprio corpo, sull'ordinamento sociale, sull'assurdità degli obblighi.

Intanto nel centro della città, muovendosi a una velocità media di gran lunga inferiore a quella di un pedone, file interminabili di auto arrancano sui tracciati che conducono agli uffici, alle officine, ai negozi etc., ogni mattina rimanendo intasate per almeno un paio d'ore.

Perché tutti costoro ogni giorno si sottopongono a una pratica tanto asfissiante (in tutti i sensi, dato che queste diecine di migliaia di automobili emettono una spessa nube di ossido di carbonio)?

Apparentemente non c'è risposta, ma uno sguardo attento, dietro i vetri che li imprigionano, scorge sui loro volti rassegnati, un barlume di adesione a quell'innaturale procedere a due chilometri l'ora, espressa da un pensiero: ''Comunque, meglio qui incastrati nel traffico che in quel maledetto ufficio dove ho l'Obbligo di passare la mia giornata, anzi, tutta la mia vita.''

Come dar loro torto?

Ma dalle dieci in poi le strade della città si svuotano, le metropolitane viaggiano quasi senza viaggiatori e gli esseri umani si ricompongono nella disperazione degli obblighi quotidiani.
è immediato e semplice il pensiero che, scaglionando gli orari di lavoro, questo piccolo inferno cesserebbe di esistere.

Lo stesso dramma si ripropone la sera, quando il ritorno dalle otto o dieci ore di lavoro ridiviene privo di qualsiasi buon senso organizzativo.

Sfilano i volti esausti che compongono questo fiume di destini negati. Perché tutta questa gente ha dimenticato che si vive una sola volta nell'arco estremo dell'eternità? Cosa si può fare perché divengano coscienti della ferocia che li domina?

Forse sarà la Poesia a togliere agli uomini l'imbarazzo di una vita non vissuta. Sui luoghi di lavoro e sui mezzi di trasporto dovrebbero essere scritti questi versi:


''A voi, che dall'albero della vita  cogliete le foglie e trascurate i frutti.''

Link: https://laschiavitudellavoro.blogspot.com/2019/01/a-voi-che-dallalbero-della-vita.html

Alessandro

Il corpo e l'individuo






Link: http://amsdottorato.unibo.it/5048/?fbclid=IwAR0viihqZm-G1f9SxKh6EciEDR9lnVE7KJIBXZuigie6MSiee9ZNH7mDf8U

Link:  https://www.personaedanno.it/articolo/il-corpo-nascosto-dei-giuristi--cosimo-marco-mazzoni?fbclid=IwAR1gojPTo4M3ScLR_Ce0RtDRdMlDXJN_g2_xzjf7EOpcWUMi0m05ZKM6eIQ

Alessandro

La costituzione italiana....




Link: https://unmondodimare.blogspot.com/2016/11/ancora-qualcuno-quel-cumulo-di-letame.html?fbclid=IwAR37t978qUeAmzsXARAjtwu9b735K-d6j1f_CTzgxwee5ntr_kU-9Y5XGJQ

Alessandro

Terra Piatta: Elio ed Aria



Alessandro

Possibile altro Abuso?



Alessandro

Corporazioni: Tanto per capire....




Alessandro

lunedì 21 gennaio 2019

Medicane: Nuovo Mostro artificiale?




Link: https://www.ilmeteo.it/notizie/meteo-un-medicane-ovvero-un-uragano-mediterraneo-punta-verso-italia-con-neve-e-tempeste-ecco-cosa-accadr

Alessandro

Citazione: Del Successo


Alessandro

La Fine del Lavoro come lo Conosciamo



Alessandro

domenica 20 gennaio 2019

Morto Dopo Controllo: Cosa succede?



Alessandro

Grosso Colpo: Un grammo di hashis?



Alessandro

Pensiero: Degli schiavisti


Alessandro

venerdì 18 gennaio 2019

George Carlin: Il club chiuso...



Alessandro

George Carlin - Diritti



Alessandro

Alimentazione: La gerarchia della Frutta 2

Come abbiamo visto, la superiorità della frutta mangiabile con la buccia e' innegabile, con La Mela, sempre al primo posto.

I frutti ai quali leviamo la buccia, gli leviamo tutti quei nutrienti atti ad assimilare ed assorbire i nutrienti della polpa. 

Dato questo deficit, da dove pensate che vengano presi? Dal Corpo, con conseguenze di invecchiamento e deterioramento dello stesso: Vecchia e Malattia! E' il problema di tutti i cibi diversi dalla frutta: portano alla banca rotta delle risorse del corpo umano!

E nemmeno possiamo pensare di rimpiazzare quello che gli e' stato tolto con integrati, od altra fruuta: La Natura Vuole che i frutti siano mangiati con la buccia, altrimenti parliamo di Cibo denaturato!

I frutti migliori, come abbiamo visto, sono a minima energia: non richiedono strumenti per esser mangiati, e l'unico "scarto", e' il seme che darà vita alle piante!

Un piano alimentare, basato su' questi principi, ed migliorando le falle in 3M, porta al Fruttarismo Terapeutico © ™, , il quale, porterà ad uno stato e grado di salute, migliore di quanto indicato in 3m, ma sempre inferiore al Melarismo!

Alessandro

Pensiero: Acceleriamo...


Alessandro

Adamo ed Eva





Alessandro

Da Giancarlo: Dei Documenti

"...La carta giace, giaccio i morti..."


Alessandro

Alimentazione: La gerarchia della Frutta 2

Come abbiamo Visto, tralasciando i frutti mortali, tipo la Bella Donna, abbiamo 2 categorie di frutta: quella mangiabile con la buccia e quella no.

Abbiamo anche cominciato a metterla in ordine di importanza. Ora continuiamo. Il secondo parametro da prendere in considerazione, e' la compatibilità con la mano, ed abbiamo:

- Mela, Cachi, Pesca, Pera, Susina, Albicocca, Fico, Dattero, Uva,  Ciliege, Frutti di bosco, Olive...

Quindi, i primi 3 frutti, sono perfetti per la nostra mano, e via via glia altri, non entrando perfettamente nel palmo della mano semi aperta. Poi abbiamo la durezza della pasta a maturazione, e dato che la nostra dentiera lo richiede, ecco la lista:

- Mela, Pesca, Cachi, Pera,Albicocca, Susina, Fico, Dattero, Ciliege, Olive, Frutti di bosco, Uva...

Ecco la lista dei migliori frutti qui da noi presente! Con Questo in Mente, e con le dovute modifiche, possiamo mettere a punto il Fruttarismo Terapeutico © ™, del quale parlerò.

Alessandro

giovedì 17 gennaio 2019

Del Camminare....



Alessandro

Da Giancarlo



Alessandro

Vaccini: A cosa servono?



Alessandro

Pensiero: Scipione vs Attuali

"...A 25 anni conquisto' la Hispania(Spagna). Pochi anni dopo tutto il nord Africa, sconfiggendo Annibale. A 35, hanno del suo ritiro conquisto: La Hispania, il Nord Africa, e parte dell'Asia Minore: 35 anni.




Alessandro

Nasa: Lo strano caso di HUBBLE



Alessandro

mercoledì 16 gennaio 2019

Salvini in Divisa: e gli altri



Alessandro

Cellulari: Rischi per la salute



Alessandro

Terra Piatta: La Terra non si muove: Giancarlo Infante !

Da 500 anni la teoria eliocentrica rimane la visione più accreditata per descrivere il movimento della terra e degli astri, ma come mai si impose sulle altre teorie?

Intervista a Giancarlo Infante, fisico e cultore teorico accademico, per comprendere meglio come mai questa teoria (che a distanza di mezzo secolo rimane solo una teoria) si sia affermata.



Alessandro

Vaccini: Terrorismo mediatico?



Alessandro

La Mattanza dei Pesticidi



I pesticidi utilizzati per aumentare la produzione agricola per una popolazione in crescita a discapito della salute della stessa, causano 200.000 morti l’anno.

La diagnosi è di avvelenamento acuto.

Lo sostiene un rapporto dei relatori speciali dell’Onu per il diritto al cibo, Hilal Elver, e per le sostanze tossiche, Baskut Tuncak, presentato al Consiglio per i Diritti umani delle Nazioni Unite, in cui chiedono un nuovo trattato internazionale per regolare ed eliminare progressivamente l’uso di pesticidi tossici in agricoltura.

Ci si chiede come mai però, si sia aspettato tanti anni per giungere a questa conclusione, un pò come accadde negli anni 70 con l’amianto.

“L’uso eccessivo di pesticidi è molto pericoloso per la salute umana e per l’ambiente, ed è fuorviante affermare che i pesticidi sono vitali per garantire la sicurezza alimentare”,è quanto detto dai due relatori dell’Onu al Consiglio per i diritti umani a Ginevra.

I pesticidi causano 200.000 morti all’anno nel mondo per avvelenamento acuto.

I due relatori speciali delle Nazioni Unite puntano anche il dito contro le tecniche di marketing aggressive e senza etica dell’agroindustria, che nega la pericolosità e gli impatti di alcuni pesticidi.

L’industria chimica attribuisce invece la colpa dei danni all’uso improprio che ne fanno gli agricoltori,  e spende enormi quantità di denaro per corrompere i politici ed insabbiare le evidenze scientifiche.

Nell’Era oscura del Dio Denaro la nostra salute è costantemente sotto attacco, e spetta solo a noi scegliere di mangiare sano, il cibo avvelenato è una nostra scelta, poiché oggi preferiamo frutta e verdura bella e perfetta invece che sana, e per arrivare al prodotto “perfetto”, bello e appariscente bisogna sapere che dietro c’è un trattamento intensivo dello stesso.

Link: https://www.jedanews.it/blog/pesticidi-cibo-causano-molti-morti/?fbclid=IwAR0MmRlgxbTQORr-oxH5H1sVerPdi6oQc2G78Zpwk4eVyUBJi6M0favGqbM

Alessandro

La Gerarchia del Signoraggio...



Alessandro

Pensiero: Della Cittadinanza


Alessandro

Mela Marcia: Condannata!



Alessandro

Le Fake News della Scienza



Alessandro

Del Sorriso e Della Morte...



Alessandro

Dell'Amicizia....



Alessandro

martedì 15 gennaio 2019

Redenzione in vista della fine?




"C'è stata una mancanza di solidarietà" nella gestione "della crisi greca. Abbiamo coperto di contumelie la Grecia: mi rallegro nel vedere che la Grecia e il Portogallo hanno ritrovato un posto, non dico un posto al sole, ma un posto tra le vecchie democrazie europee". Lo sottolinea il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker, intervenendo a Strasburgo nella plenaria del Parlamento Europeo, per il ventennale dell'euro.


"Sono stato presidente dell'Eurogruppo nel momento della crisi economica e finanziaria - ha aggiunto Juncker - sì, c'è stata dell'austerità avventata. Non perché abbiamo voluto punire coloro che lavoravano o coloro che erano disoccupati, ma perché le riforme strutturali, indipendentemente dal regime monetario in cui ci si trova, restano essenziali".

"Mi rincresce", ha inoltre scandito Juncker - che nella gestione della crisi finanziaria l'Eurozona abbia "dato troppo spazio al Fondo Monetario Internazionale. Se la California entra in crisi, gli Usa non si rivolgono al Fondo, e noi avremmo dovuto fare lo stesso".

Parole che sono suonate come "uno schiaffo per gli oltre 100 milioni di poveri europei" come afferma la capodelegazione del Movimento 5 Stelle al Parlamento europeo, Laura Agea. "Juncker, dall'alto del suo stipendio da nababbo di 27.000 euro al mese, non è credibile quando parla di austerità. La sua ipocrita autocritica è uno schiaffo agli oltre 100 milioni di poveri europei".

Per il vicepremier e leader pentastellato Luigi Di Maio "il presidente della Commissione europea inizia a sentire il terreno mancargli sotto i piedi a pochi mesi dalle elezioni europee" afferma in un post su 'Blog delle Stelle', sottolineando che "le lacrime di coccodrillo non mi commuovono. Juncker e tutti i suoi accoliti hanno devastato la vita di migliaia di famiglie con tagli folli mentre buttavano 1 miliardo di euro l'anno in sprechi come il doppio Parlamento di Strasburgo. Sono errori che si pagano".

"Dopo anni in cui ha benedetto i tagli in nome dell'austerità adesso parla di 'austerità avventata' e di aver dato 'troppo influenza al Fondo Monetario Internazionale' e 'poca solidarietà nei confronti della Grecia'. Insomma l'austerità - sottolinea Di Maio - è stata fatta per sbaglio, è stata avventata 'non certo perché volevamo colpire chi lavora o chi è disoccupato'. Invece è proprio quello che hanno fatto con le loro politiche economiche scellerate e ingiustificate"." I cittadini europei non si fanno fregare da finti pentimenti fuori tempo massimo e il 26 maggio non avranno nessuna pietà" conclude.


Link: https://www.adnkronos.com/soldi/economia/2019/01/15/juncker-ammette-poco-solidali-con-greci_UQoJVg4iE74Dzi8HuN3J1H.html

Alessandro

Citazione: Dei Vaccini



Alessandro

Ridiamoci su'....



Alessandro

Emanciparsi



Alessandro

Citazione: Dei Medici...



Alessandro

Questa si che e' umanità!



Alessandro

Scie Chimiche: Dalla Loro Bocca!



Alessandro

Dei gillet Gialli...



Alessandro

Da Traditore a Uomo?



Alessandro

Da Giancarlo



Alessandro

Da Giancarlo...



Alessandro

Pensiero: Degli Eroi di guerra



Alessandro

Pensiero: Dei problemi


Alessandro

Coincidenza?



Alessandro

Pensiero. Del Suicidio e del Digiuno


Alessandro

Pensiero: L'onore


Alessandro

lunedì 14 gennaio 2019

Digiuno: 72 ore nuovo sistema immunitario



Avere un sistema immunitario forte è davvero fondamentale per godere di una buona salute, in quanto ci proteggerà da batteri liberandoci da malattie e condizioni.

Ma lo stile di vita odierno, e il cibo carico di sostanze chimiche, contribuiscono ad indebolire il nostro sistema immunitario.

Un gruppo di scienziati dell’Università del South Carolina (Stati Uniti) ha effettuato una ricerca su come migliorare e rigenerare il nostro sistema immunitario, trovando la risposta nel digiuno.

Non ci farà solo perdere peso, ma rinforzerà il sistema immunitario migliorando il nostro stato di salute generale. Secondo l’università bastano 8 giorni di digiuno all’anno.

Digiunare da 2 a 4 giorni per volta, ogni 6 mesi, permetterà alle cellule madri di “svegliarsi”, cominciando a rigenerarsi da sole, secondo gli scienziati. La ricerca ha dimostrato anche che il digiuno ha distrutto cellule danneggiate, facendone nascere di nuove: in poche parole, ha rigenerato il sistema immunitario.

Una volta terminato il digiuno, il corpo comincerà a produrre nuovi globuli. “Se cominci con un sistema immunitario fortemente danneggiato, ad esempio per chemioterapia o invecchiamento, i cicli di digiuno possono generare letteralmente un nuovo sistema immunitario”, ha detto il professore di scienze biologiche Valter Longo.

“Quando privi il corpo di cibo, il sistema cerca di risparmiare energia, e una delle cose che può fare a tale scopo è riciclare molte cellule immunitarie, sopratutto quelle che possono essere danneggiate”, ha aggiunto il professor Longo. “Abbiamo notato che i leucociti diminuiscono con il digiuno prolungato. Poi, quando si ricomincia a mangiare, i globuli ritornano”.

Link: http://attivonews.com/esiste-solo-un-sistema-che-non-ci-fara-piu-ammalare-servono-soltanto-72-ore-di-tempo-per-rigenerare-il-nostro-sistema-immunitario/?fbclid=IwAR2AHnyxr5LCCiLRAsBzEnUC8_2JOsTQS1bPdWMgjT5G2nleDfOGZYmhDoc

Alessandro

Alimentazione: La gerarchia della Frutta 1



Non basta dire frutta per dire salute. Come sappiamo, la Numero uno indiscussa e' la Mela, il cibo specie specifico per la Specie Homo. Basta leggere le proprietà e benefici, che di studio in studio, confermano quanto detto: la mela e' IL FRUTTO!

Detto questo, per un fruttarismo ben fatto, dobbiamo stilare una lista dei frutti meno peggiori. Non posso dire migliori, in quanto, qualsiasi alimento differente da mela, e' dannoso: in misura minore per alcuni frutti, e maggiore per altri. Pensiamo alla bella donna, 2 frutti ed addio!

Ora dobbiamo dividere in 2 i frutti: quelli che possiamo mangiare con la buccia, e quelli no. I primi, con poche eccezioni, sono quelli da usare nel fruttarismo sostenibile, gli altri, meglio evitarli. Come mai?

I primi essendo mangiabili con tutta la buccia, consentono un migliore assorbimento dei nutrienti che verrebbe meno negli altri: il 70% dei micro nutrienti, fibre, fito nutrienti, sono sotto la buccia! Sbucciarli, e' come gettare al cesso la frutta, rendendola un alimento modificato e non più naturale.

Nella prima lista abbiamo: Mela, pera, pesca, cachi, susine, fichi, olive, uva, ciliege, frutti di bosco, datteri, etc..

Nella seconda: Mango, Papaya, Banana, limone, kiwi, arancia, Ananas, avocado, melone, anguria etc...

Ovviamente possiamo ancora aggiustare la lista, e lo faremo nel prossimo articolo.

Alessandro

Della Pazzia Umana....



Alessandro

Delle Manipolazioni Mentali...



Alessandro

Inquinamento: Morire per Legge


Alessandro

Pensiero: Della Fedeltà


Alessandro

Vaccini: Cosa c'e' dentro?



Alessandro

Terra Piatta: Su History Channel...



Alessandro

Pensiero: Diritto alla Vita


Alessandro

mercoledì 9 gennaio 2019

Scie Chimiche: Nei Libri




Link: https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10218547361823737&set=gm.1350953728379186&type=3&theater&ifg=1

Alessandro

Migranti: Ma il cellulare...




Link: https://www.facebook.com/piazarol/photos/a.608865845878147/1962779477153437/?type=3&theater

Alessandro

IL SACRO MASCHILE SELVAGGIO: POTENZA, FORZA E DETERMINAZIONE



In questo periodo di grandi cambiamenti e svolte c'è un concetto molto potente che donne e uomini fanno erroneamente fatica a cogliere.

Il Maschile Selvaggio e molti simboli e archetipi ad esso legati ( come la Caccia Selvaggia, la Forza, la Determinazione, la Protezione, il Coraggio, l'Azione uniti agli archetipi del Guerriero, del Cacciatore, del Condottiero, del Mago, del Capo, del Padre) sono caduti nell'immaginario colletivo, trasfigurati da un maschile all'ottava bassa che ha praticato queste nobili qualità solo per prevaricare e sottomettere e non per difendere e proteggere, portare sostentamento e sicurezza, come invece era.
Secoli di prepotenza e abusi hanno leso non solo la dignità del Femminile ma anche quella del Maschile, instillando l'idea fuorviante che qualità come la Tempra, l'Autorevolezza e il Potere siano negativi e malvagi. Niente di più falso!

Senza l'Ispirazione dell'Aria Maschile nulla può iniziare!

Senza la Passione e la Forza e la Determinazione del Fuoco Maschile nulla può giungere alla meta.
Nel Cacciatore è insito il potenziale per portare sostentamento al clan, alla famiglia, il Guerriero porta Giustizia e Protezione, da loro derivano i concetti di abbondanza e prosperità, equilibrio e sicurezza.
Tutto questo è molto lontano dall'idea di machismo.

Abbranciando la propria Mascolinità Selvaggia l'uomo accoglie anche la propria sensibilità, il Padre che insegna con l'esempio e protegge. Il Capo carismatico e autorevole che viene seguito perchè stimato.

Come il Femminile Accoglie e Cura il Maschile Risveglia e Protegge. Tende verso l'alto, verso l'esterno, apre, conosce.

"Il primordiale fiume oscuro del Selvaggio Maschile non ha nulla a che fare con il maschile distorto che vediamo nel mondo moderno.

Il vero Selvaggio Maschile è molto potente. Forte e giocoso. Diretto e penetrante. E' al servizio solo dell'Amore.

Molti uomini non si sono mai dati il permesso di accedere a questa parte di loro stessi. La pura energia maschile deriva dalla radice più profonda dell'essere di un uomo, essa scorre in modo libero e rilassato, non ha nulla da dimostrare.

Questa essenza piena di potere può distruggere le civiltà, può combattere fino alla morte per amore, e può vivere solo per amore, può accompagnare una donna nella sua parte più selvaggia e nel suo più profondo piacere.

Il mondo è terrorizzato da questa energia di trasformazione. L'energia maschile è l'energia del guerriero che può spingere l'umanità a sollevarsi dalla prostrazione e incita un cambiamento radicale.
Questa forza del Maschile Selvaggio può nascere solo da un cuore aperto e in pieno collegamento con il femminile.

Ecco perchè ciò che vediamo nel mondo moderno è l'ombra negativa di questa energia, il potere di manifestare creazioni che poi si rivelano distruttive e disarmoniche.

Non è la paura a fermare gli uomini nell'incarnare questa energia, semplicemente essi non sanno come fare.

Gli uomini sono stati deliberatamente allontanati da questa energia, i suoi segreti sono stati nascosti a loro. Nel più profondo del loro essere l' hanno sempre desiderata e cercata, ma sono stati condotti nella direzione sbagliata - fuorviati su sentieri di separazione dal femminile e separazione dall'amore.

La piena espressione di questa energia sessuale del maschile selvaggio ha bisogno di essere accolta da un grembo molto potente, aperto, selvaggio - un Grembo di 'Maddalena'.

Quando il femminile selvaggio rinasce, rinasce anche il Maschile Selvaggio, e quando gli uomini rivendicheranno il pieno splendore del loro potere d'amare, una Nuova Terra sarà partorita."

Link: https://lasorgenteeladea.blogspot.com/

Alessandro

Alimentazione: Carnivore Diet?

Ci sono molte testimonianze di miglioramenti di salute mangiando solo carne, senza vegetali e frutta. Come mai? Semplice, sono stati eliminati la maggior parte degli antinutrienti contenuti nei vegetali, e e sopratutto, tutti i prodotti rifiniti.

E' salutare alla lunga? Dubito fortemente, essendo la fisiologia dell'Uomo Malivora, e non di certo Carnivora: basta un poco di osservazione esterna. Sfido chiunque a mangiare carne cruda, senza sale e nessun condimento. La cosa e' rivoltante al sol pensiero.

Ma possiamo ottenere il miglior stato di salute possibile, mangiando il nostro cibo specie specifico: la mela. Tutta la restante frutta, non e' biocompatibile con noi, che ci piaccia o no!

Il problema di tutti gli stili alimentari, e' la cronicità: mangiare tutti i giorni e più volte al giorno, questo e' il problema. Diverso e' se si mangiasse il giusto, ed una volta ogni 3-7 giorni, allora si' che la salute e la Libertà, faranno un balzo incredibile.

Bormbardare il corpo, con cibo aspecifico: che sia di origine animale, e peggio vegetale, contenendo questi dei pesticidi(come la caffeina) e fitotossine naturali che fanno impallidire la Monsanto, e' davvero catastrofico!

Alla lunga e' meglio alimentarsi di Carne e solo quella, che tutti quei miscugli inverecondi che la maggior parte dei vegani fanno. Promuovo il mangiar carne? No, in quanto la Vita, Tutta, compresa quella Vegetale e' sacra!




Alessandro

Pensiero: Della Morte


Alessandro

sabato 5 gennaio 2019

Citazione: Delle Amicizie...



Alessandro

Pensiero: Volare Bassi


Alessandro

Pensiero: Dei Nemici...


Alessandro

Pensiero: Del Fascismo


Alessandro

venerdì 4 gennaio 2019

Traditori dell'Umanità: Testimonianza?



Alessandro

Bambini: Traffico di organi



Alessandro

MIGLIAIA DI FETI SACRIFICATI OGNI ANNO???



Alessandro

Un bambino non vuole essere il migliore: desidera solo essere felice



Samuele è un bambino del XXI secolo. I suoi genitori lavorano molto, innumerevoli ore al giorno, stando a quello che dicono, per pagare il mutuo della casa in cui vivono, le macchine con cui si spostano e i pochi giorni di vacanza che si prendono ogni anno.

Quello che mamma e papà non sanno, ma che Samuele vorrebbe loro dire, è che per lui non farebbe alcuna differenza avere una casa più piccola, una macchina meno costosa e un futuro più incerto.

Samuele ha solo un desiderio: quello di passare più tempo con i suoi genitori: ma non con i genitori di adesso, stanchi, stressati, pieni di preoccupazioni ed inaccessibili, ma con i genitori di prima, attenti, disponibili, affettuosi e coerenti. Ha bisogno di loro e gli mancano molto, ma non sa come dirglielo. Samuele sente che anche i grandi, non solo i suoi genitori, fanno fatica ad esprimere le loro emozioni. Ha il sospetto che ci sia una connessione tra il mondo emotivo e le parole, ma nessuno gli ha spiegato come funziona esattamente. Per tale motivo si sente molto insicuro.

Samuele è un bambino che non gioca, almeno non gioca per giocare, divertirsi e passare bei momenti. Da quando è nata sua sorella, i genitori lo considerano abbastanza grande da affidargli responsabilità che in lui, però, generano preoccupazione. Samuele si sente ancora più insicuro, ma non sa come comunicare in parole queste sensazioni di impotenza che lui sente ai suoi genitori, affinché lo aiutino.

Samuele non ha nemmeno un’ora libera al giorno, la domanda circa cosa vuole o non vuole fare è riservata ai soli fine settimana in cui la madre lavora. Sono i fine settimana che passa con i nonni. In due giorni i nonni pretendono di compensare tutta la libertà che i genitori negano al bambino. Anche se il bambino non ha detto niente, i nonni sono abbastanza saggi ed hanno abbastanza esperienza per intuire come possa sentirsi. Tuttavia, questi bruschi cambiamenti lo confondono.

Durante la settimana, le mattine e i pomeriggi sono pieni di colori. Di fatto, quest’anno Samuele ha dovuto aggiungere più di un colore perché nell’astuccio non ce n’erano abbastanza per differenziare tutti gli impegni in agenda. La lezione di inglese a scuola ha lo stesso colore dell’inglese delle lezioni private, lo stesso vale per la lezione di musica e quella del conservatorio, per educazione fisica e gli allenamenti di calcio. Quest’anno Samuele ha dovuto anche usare il colore giallo, che gli piace ancora meno del calcio, per le lezioni private di cinese.

Samuele non protesta più per il calcio, almeno non lo fa direttamente: non sa farlo come un adulto e non vuole farlo come un bambino, ma soprattutto non vuole deludere il suo papà. Sente già di deluderlo quando non gioca bene o quando viene lasciato in panchina. Non osa nemmeno immaginare come si sentirebbe se gli dicesse che i suoi sogni sono altri.

A Samuele piace leggere. Ricorda con affetto i racconti che suo padre gli leggeva da piccolo. Alcuni li leggeva, ma altri li raccontava. Ed erano proprio i racconti quelli che gli piacevano di più, perché suo padre lo conosceva bene e sapeva esattamente cosa gli sarebbe piaciuto che facesse il bambino appena scappato dalla finestra. Si addormenta con un sorriso ripensando a quella complicità, ormai perduta.

Quando suo padre gli raccontava qualcosa di nuovo, quella notte diventava speciale. Il giorno dopo, Samuele faceva segretamente una cosa che ora possiamo rivelarvi: scriveva i racconti su un foglio perché voleva condividerli anche con il suo migliore amico. Era il suo modo, tra i tanti, di compensare la tristezza che vedeva negli occhi dell’amico per non aver mai conosciuto suo padre. Lo faceva anche per un altro motivo: uno dei suoi vicini aveva l’Alzheimer e lui aveva visto quanto in fretta aveva perso la memoria.

Samuele conosce più lingue dei bambini della sua età, sa suonare il piano, sa fare le equazioni quando i compagni sanno a malapena cavarsela con i numeri negativi e sa soddisfare tutti i bisogni basilari di una sorellina più piccola. Samuele è un bambino triste e consapevole di essere triste perché un tempo era felice, immensamente felice. Una felicità che i genitori hanno sacrificato per un futuro che nessuno sa se arriverà. Ne vale davvero la pena?


Alessandro

Vaccini: Risarcimento da Danni



Alessandro