AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Condividere pace, amore ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita

lunedì 17 settembre 2018

ITALIA: SCHEDATURA ELETTRONICA DELLA POPOLAZIONE!

Grazie alla solita disattenzione generale, l'ultima disposizione del ministero dell'Interno impone alla popolazione italiana qualcosa di inquietante: 

«La rilevazione delle impronte digitali è prevista per ciascun cittadino di età maggiore o uguale a 12 anni. Le impronte digitali (due) verranno scritte in sicurezza all’interno della propria CIE e non depositate in nessun altro luogo».

Se si inizia con una schedatura non si sa mai dove si va a finire. Peggio di un regime totalitario. Avanza il processo di annichilimento della libertà individuale e collettiva. Tutti silenziosamente sotto controllo: schedati e potenziali donatori di organi. Impronte digitali e pezzi di ricambio umani disponibili. Ecco l’anagrafe nazionale elettronica della popolazione residente che subentra alle anagrafi comunali ormai esautorate: la carta d’identità non è più rilasciata dai Comuni. Tutti potenziali donatori di organi umani.

Anche il centro nazionale trapianti gestirà le informazioni riservate della popolazione italiana. Non a caso l'Italia svetta tra i grandi esportatori di ricambi umani. La circolare numero 8 del 2017 (targata Viminale) e il decreto ministeriale del 23 dicembre 2015 sono un fatto inequivocabile. Dulcis in fundo: la cessione all’Ibm da parte del governo italiano dei dati sensibili della popolazione italiana nonché l'attività occulta di Eurogendfor.

 Semplicemente aberrante: non è un atto istituzionale rispettoso della persona quello di imporre al cittadino qualcosa che non può subire in uno Stato di diritto, e che per di più riguarda e coinvolge la sfera più intima, più riservata, più sacra della propria individualità.

Link: https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/2018/09/italia-schedatura-elettronica-della.html

Alessandro

1 commento:

  1. CIE? Che significa? Ho trovato su inFernet: carta identità elettronica. A Roma non le sanno fare. ChecCulo ! Io l'ho rinnovata per 5 anni sotto elezioni, proprio il 3 marzo 2018. Aspettterò altre elezioni alla scadenza, sempre che òprima lo SPREAD non ci abbia assassinato tutti e 60 milioni inclusi i negher che facendo i conti di quanto ci costano € 5 miliardi sono 1 milione 315 mila e rotti.... Oh come mi diverto, oh come mi diverto !

    RispondiElimina