AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Comunicare in pace ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Il linguaggio usato e' quello di senso comune, ovvero il volgare. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita.

domenica 12 agosto 2018

Bombe Yemen: Altra eccellenza Italiana?




Online un video reportage sulla vendita all’Arabia Saudita di armi prodotte in uno stabilimento della Sardegna

«Bombe italiane, morti yemenite»: così titola il New York Times, che ha pubblicato online un video reportage sulla vendita all’Arabia Saudita di armi prodotte in uno stabilimento della Sardegna dall’azienda RWM, di proprietà della tedesca Rheinmetall Defence. Bombe della serie MK8, identificabili dalle matricole A4447: il quotidiano ha trovato tracce di queste bombe in almeno 5 attacchi in Yemen,contro i combattenti Houthi sciiti. In un bombardamento, gli ordigni hanno colpito una casa disabitata ma in un altro caso è stata sterminata un’intera famiglia, madre, padre e quattro figli, sorpresa dal bombardamento nel sonno. «Quanto riportato dal New York Times è una vicenda già nota, sulla quale il Governo ha fornito chiarimenti più volte nel corso della legislatura, anche in sede parlamentare» riferiscono fonti della Farnesina. «L’Italia - sottolinea una nota -osserva in maniera scrupolosa il diritto nazionale ed internazionale in materia di esportazione di armamenti e si adegua sempre ed immediatamente a prescrizioni decise in ambito Onu o Ue. L’Arabia Saudita non è soggetta ad alcuna forma di embargo, sanzione o altra misura restrittiva internazionale o europea».


Link:http://www.lastampa.it/2017/12/29/esteri/new-york-times-in-yemen-bombe-italiane-vendute-a-riad-usate-sui-civili-jr4TJJs76UWdCyb60hLSeK/pagina.html

Alessandro

Nessun commento:

Posta un commento