AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Condividere pace, amore ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità.

venerdì 31 agosto 2018

Per Cacciari...



Alessandro

Testimonianza di una bambina cresciuta con due lesbiche.




Quante volte abbiamo sentito dire: i bambini adottati dalle coppie omogenitoriali sono troppo piccoli per dare la loro testimonianza? Per esserci la famiglia basta l’amore?

Quest’oggi riportiamo la testimonianza di una ragazza adottata da due madri lesbiche che oggi ha 23 anni.

<<Mi chiamo Millie Fontana, ho 23 anni e sono figlia di due lesbiche, concepita tramite un donatore. Sono qui con il supporto di tutti e tre i miei genitori. Questa è una testimonianza che, di sicuro, è inaudita perché nessuno vuole sentir parlare dell'altro lato dell'arcobaleno, il lato non adatto per crescere dei bambini felici, perché crescono con l'idea sbagliata di come una struttura familiare dovrebbe essere.

Crescendo, volevo un padre... Sentivo dentro di me che mi mancava un padre prima ancora che potessi concepire quello che significava un padre. Sapevo che amavo entrambe le mie mamme, ma non riuscivo a capire quello che mancava dentro di me. Quando ho affrontato la scuola ho iniziato a realizzare, attraverso l'osservazione di altri bambini e dei loro legami d'amore con i loro padri, che mi stavo perdendo qualcosa di speciale. Mi è stato mentito durante tutta la scuola; Mi è stato detto che non avevo un padre... è stato molto difficile per me affermare un'identità stabile per questo. E la mia stabilità comportamentale ed emotiva ha sofferto molto a causa di questo.

Sono cresciuta atea e senza alcuna affiliazione religiosa... ma supporto i cristiani perchè fin'ora, in questo dibattito, i cristiani sono gli unici che si pongono la questione e seguono i loro figli. I cristiani sono gli unici che cercano di accendere i riflettori sulle storie come la mia. Nessuno nella lobby Lgbt vuole ascoltare qualcuno come me perchè "Love is love" giusto? Noi non esistiamo per loro.

Crescendo mi guardavo allo specchio e pensavo: "Da dove ho preso questi occhi verdi? Da dove ho preso un certo aspetto della mia personalità o certi talenti che nessuno nella mia famiglia ha?". La risposta è semplicemente "Mio padre"! Ma in realtà non è soltanto il padre o il donatore (come a loro piace chiamarlo), ma : "ho una zia, uno zio, una nonna e tanti cugini?". Sono tutte cose che fanno parte di me. Chi erano i miei genitori per decidere quali parti di me è accettabile che conosca e quali no?

Ho conosciuto mio padre quando avevo 11 anni ed è stata probabilmente la prima volta nella mia vita in cui mi sono sentita una bambina stabile. L'ho guardato negli occhi e ho pensato: "questa è la mia parte mancante", non perchè avessi fantasticato sull'avere un padre, ma perchè ho potuto dare un volto a chi ero io, potuto guardare chi è egualmente responsabile della mia esistenza, ho potuto affermare la mia identità basata su questo uomo.

Voglio parlare di reale "uguaglianza". Sento parlare di "uguaglianza" dalla lobby Lgbt ma mi chiedo quale sia la loro definizione di uguaglianza perchè, per me, uguaglianza significa dire la verità, significa essere rispettati per quello che si è per intero e non solo in base a quello che i genitori decidono che tu debba sapere. Uguaglianza è guardare entrambi i lati della mia famiglia genetica e capire chi sono veramente. Uguaglianza non significa che, siccome alcuni studi su famiglie gay volontarie e sui loro figli dimostrerebbero un esito positivo, questo debba valere per tutti, è completamente irrealistico.

Ho sentito questa menzogna della lobby Lgbt: ai bambini non importa chi è la loro famiglia, uomini e donne sono intercambiabili. Considero questo di per sé una forma di discriminazione di genere. Uomini e donne offrono ruoli complementari nell'allevare il bambino e dovrebbero essere rispettati con "uguaglianza".

E' buffo il modo in cui la lobby gay parla di omofobia. Ho racconti di amici gay che mi spiegano che altri gay li chiamano omofobi perchè preferiscono che i bambini crescano con un padre e una madre: è totalmente ridicolo! Ero omofoba quando mi guardavo allo specchio e mi chiedevo dove fosse mio padre? Ero omofoba quando supplicavo i miei genitori di dirmi chi fossi? Assolutamente no! Io amo i miei tre genitori con "uguaglianza".

L'omofobia, in realtà, è semplicemente un'avversione per un certo comportamento. Sono profondamente in disaccordo nell'equiparare omofobia e razzismo. Mi sento offesa dall'idea che io sia considerata razzista per aver parlato di queste cose.

Perchè il governo sta cercando di spingere una agenda che non è basata sull'onestà? Perchè in realtà in ogni relazione tra persone dello stesso sesso ci vuole una terza persona per "produrre" un bambino. Perchè come società dovremmo ignorare questa verità? Io non sono qui grazie a due donne, ma tre persone hanno fatto la scelta di farmi venire al mondo.
 La scienza viene sostituita dai desideri di alcuni adulti. In Canada sul certificato di nascita c'è scritto "genitori legali" non più genitori biologici. Il certificato di nascita sta cambiando da documento della storia del bambino a documento di intenti degli adulti. Sono gli adulti che decidono: io mi prendo cura di questo bambino. Ma quali informazioni questo documento fornisce al bambino? Non è realistico. Nessuno fa un certificato sulle intenzioni.

Mia madre mi ha fatto una domanda: cosa sarebbe successo se io e la mia partner potevamo sposarci? Se avessimo potuto avere quell'ambiente familiare stabile come tutti gli altri? Ho risposto con un'altra domanda: che tipo di terapia mi avrebbero somministrato gli psicologo per i miei comportamenti dovuti alla mancanza di un padre se l'assenza del padre fosse stata considerata una forma di discriminazione? Nessuna risposta.

La cosa divertente è che Obama ha detto che adesso tutti gli altri paesi si dovranno evolvere, ma da quello che ricordo, l'evoluzione è durata un po' più di un decennio ed anche che ha coinvolto tutti. L'evoluzione non è stata fatta con un'agenda politica che sta silenziando anche una parte della comunità Lgbt. Sono una piccola minoranza estremista che sta spingendo, da quello che mi sembra, all'estinzione del genere  in sé stesso. Io non vedo "gender equality" io vedo l'intenzione di sbarazzarsi del genere umano del tutto.

Finchè noi come società non intavoliamo una discussione che includa i bambini come me per i quali non va bene che i genitori decidano quali sono le parti (di vita) che sono accettabili da rivelare al bambino, finchè questa discussione esclude tutti quelli che sono stati allevati senza padre o senza madre, finchè questa discussione azzittisce svergognandoli i bambini che sono sulle mie posizioni, non dovremmo spingere il matrimonio a questa evoluzione perchè l'evoluzione va per gradi e non ho intenzione di venire zittita da persone che devono dire a me come è accettabile che io mi senta, che sono una brutta persona perchè volevo un padre, che forse non amavo abbastanza le mie madri se volevo un padre.


Link: https://diecitalentioffical.blogspot.com/2018/06/testimonianza-di-una-bambina-cresciuta.html?spref=fb

Alessandro

Razzismo?




Alessandro

Migranti e Toghe



Link: https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/08/31/migranti-lex-prefetto-di-padova-al-suo-vice-ne-abbiamo-fatte-di-porcherie/4593847/

Alessandro

Essere Umano = Virus?



Alessandro

Bambini italiani tra i più obesi d'Europa, il 38% delle femmine





I bambini italiani sono tra i più grassi d'Europa, che è molto appesantita soprattutto nella sua parte meridionale: l'Italia ha il maggior tasso di obesità infantile tra i maschi (21% pari merito con Cipro) mentre il 42% dei maschi è obeso o in sovrappeso (solo Cipro fa peggio con il 43%). Le bambine italiane hanno inoltre uno dei tassi più alti di obesità e sovrappeso, il 38%.

Sono gli ultimi dati della Childhood Obesity Surveillance initiative (2015-17) dell'Organizzazione Mondiale della Sanità che saranno resi noti al congresso europeo sull'obesità iniziato oggi a Vienna. In positivo va però sottolineato che in paesi come Italia, Portogallo, Spagna e Grecia, sebbene i tassi di obesità e sovrappeso siano elevati, c'è stata un'importante diminuzione attribuibile all'enorme sforzo che i singoli paesi hanno speso negli ultimi anni nella prevenzione e nel controllo dell'obesità" - ha affermato Joao Breda, dell'European Office for Prevention and Control of Non communicable Diseases, a Mosca, Russia. Un altro aspetto positivo che riguarda anche i bambini italiani è il consumo di frutta almeno a giorni alterni se non quasi tutti i giorni, e il ridotto consumo di cibi da fast food e pizza.

Lo studio ha coinvolto circa 250 mila bambini di 6-10 anni; Francia, Norvegia, Irlanda, Danimarca, Lituania sono tra i paesi dai bambini più in linea con tassi di obesità infantile che vanno dal 5 al 9%.

"È cruciale aumentare il consumo di frutta e verdura - afferma Breda - nei bambini, riducendo il consumo di dolci e bibite. È anche molto importante aumentare la consapevolezza dei genitori al problema dell'obesità infantile, dato che i nostri dati mostrano che molte madri non riconoscono che i propri figli sono sovrappeso o obesi".

A dispetto della dieta,in Paesi Mediterranei bimbi più obesi

Lo si potrebbe chiamare il paradosso del Mediterraneo: nonostante il mare Nostrum abbia dato il nome alla dieta più celebre e salubre, i Paesi che vi si affacciano hanno il più altro tasso di obesità infantile. Gli ultimi dati della Childhood Obesity Surveillance initiative dell' Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) mostrano infatti che in Italia, Cipro, Spagna, Grecia e Malta circa un ragazzo su cinque (dal 18% al 21%) è obeso. Tuttavia, nonostante l'alto tasso globale, in diversi Paesi, tra cui l'Italia, si è registrata una notevole riduzione del problema.

Se si guarda verso l'Europa settentrionale invece, i tassi dell'ultima rilevazione (2015-17) scendono. Al punto che in Francia, Norvegia, Irlanda, Lettonia e Danimarca le percentuali oscillano dal 5% al 9%. "In Paesi come Italia, Portogallo, Spagna e Grecia, anche se i tassi sono alti c'è stato un importante calo che è attribuibile a uno sforzo molto significativo messo in atto, negli ultimi anni, nella gestione e nella prevenzione dell'obesità infantile", afferma Joao Breda, capo dell'OMS Ufficio europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie non trasmissibili.

Link:  http://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/salute_bambini/medicina/2018/05/24/bambini-italiani-tra-i-piu-obesi-deuropa-il-38-delle-femmine_010d90c6-32d0-44d8-be1e-aa6b0813a1c3.html

Alessandro

Confessione di un Evasore



Alessandro

Dei Media...




Alessandro

giovedì 30 agosto 2018

Genova: Micro cariche?



Alessandro

Genova: Ipotesi bomba?




Qui L'articolo: http://www.lastampa.it/2018/08/30/italia/ponte-morandi-spunta-lipotesi-della-bomba-qo1SYmclKjHWeA9n4X0xiI/pagina.html

Alessandro

Mela: Come far crescere le mele da seme in 3 anni!



Alessandro

Della Bellezza




Alessandro

La Prima Casa



Alessandro

mercoledì 29 agosto 2018

Immigrati: Fake news



Alessandro

Nasa: Oltre il ridicolo



Alessandro

Discriminazione Razziale: Italiani no?




Link: http://www.ilgiornale.it/news/politica/pusher-rimesso-libert-si-mantiene-spaccio-1569138.html

Alessandro

Citazione: Keanu reeves




Alessandro

Citazione: Del Denaro



Alessandro

Della Sofferenza




Alessandro

lunedì 27 agosto 2018

Genova: Numerologia




Alessandro

IL LAVORO è una MALEDIZIONE



Alessandro

Citazione: Leonardo da Vinci



Alessandro

Me la....




Alessandro

Frutta e verdura: La modificazione Umana!



Alessandro

Pensiero: L'inganno del Sistema...


Alessandro

Vaccini: Maledetto Morbillo!



Alessandro

Nasa: Le foto




Alessandro

giovedì 23 agosto 2018

E loro?



Alessandro

Dell'Evoluzione...




Alessandro

Della Nave Dicotti...



Alessandro

Della Medicina




Alessandro

Della Nave Diciotti




Alessandro

Della Morte

Molte volte, rimaniamo fermi su delle posizioni assurde, cercando di capire se il personaggio x sia stato buono e/o malo. Conta poco, dato che la livella ha colpito e fatto il suo dovere.

Invece di commentare inutilmente i morti, consegnamoli alla storia, e preoccupiamoci di costruire L'eden, ora, per i vivi e la futura Vita.


Alessandro

Isis: A volte Ritornano




Link: http://www.adnkronos.com/aki-it/sicurezza/2018/02/12/baghdadi-ancora-vivo_RNHQHqhyrkRLUgTSatizUP.html

Alessandro

Genova: Analisi video della Finanza


Link: https://www.informarexresistere.fr/genova-demolizione-pianificata/


Alessandro

mercoledì 22 agosto 2018

Della Medicina...




Alessandro

Sciopero dei Medici?




Link: http://www.fiorigialli.it/dossier/view/3_le-arti-del-benessere/914_quando-i-medici-scioperano-i-morti-diminuiscono

Link: http://www.nopecoroni.it/news/salute/non-si-muore-quando-scioperano-i-medici/

Alessandro

Dei Cattivi Batteri



Alessandro

lunedì 20 agosto 2018

Genova, un video diffuso dalla Guardia di Finanza mostra il momento del crollo?




Alessandro

Vaccini: Polio



Alessandro

Citazione: Alexander Lowen


Alessandro

Regione Lombardia: Garanzie Umane...


Alessandro

sabato 18 agosto 2018

Genova: Testimonianza...



Alessandro

Sbarco sulla Luna...



Alessandro

Genova: Oliviero Toscani




Alessandro

Renzi: Si mette male?



Alessandro

Genova: Nel Mentre in Cina



Alessandro

Buona Carne A tutti...




Alessandro

Genova: Ecco i documenti?



Alessandro

Genova: Demolizione controllata?



Alessandro

Della Piramide Alimentare



Alessandro

Genova: Sera prima del crollo. Filmato




Qui L'articolo: https://www.informarexresistere.fr/la-sera-prima-del-crollo-ponte/

Alessandro

Genova: sparite le immagini del crollo. Società autostrade: “Un black out”





Alessandro

venerdì 17 agosto 2018

Scie Chimiche: Misteriose Ombre?




Link: https://www.ilmeteo.it/notizie/meteo-cronaca-diretta-misteriose-ombre-nei-mari-del-sud-italia-cosa-sta-succedendo

Alessandro

Obesogeni: sostanze chimiche che possono farci diventare più grassi.



Qui L'articolo: http://ilrestoealtrove.altervista.org/obesogeni-sostanze-chimiche-che-possono-farci-diventare-piu-grassi/

Alessandro

Genova: Crollo del Ponte



Alessandro

Genova: Una considerazione

La tragedia e' immane, anche perché evitabilissima. Ora comincia il tam tam dei tamburi per accanirsi contro i colpevoli. Ancora una volta come tutto da copione. 

Invece di fare e rifare le solite cose, mettiamo a LAVORARE con le loro MANI, i colpevoli, fino a risarcimento danno Avvenuto! Basta con la galera, le forche , ed i patiboli, mai hanno risolto i problemi creati: Cambiamo paradigma.

Così come cambiamo il metodo di vedere le grandi opere: Invece di costruire per supportare più traffico, più merci, più di tutto, cominciamo a cambiare la società, per evitare tutto questo INUTILE movimento, per i meri fini economici: Cambiamo paradigma.


Alessandro

Vaccini: Morbillo



Alessandro

Genova: Stato di Emergenza??




Qui L'articolo: http://www.lastampa.it/2018/08/15/italia/di-maio-umano-salvini-revoca-della-concessione-ad-autostrade-multa-da-milioni-di-euro-la-procura-non-fatalit-ma-errore-mPIkjo5RDjl01HbF1O8TRO/pagina.html

Alessandro

Ponti: Tutti giù per terra?



Alessandro

Citazione: Del Privato...




Alessandro

Genova: E le Webcam?




Link Webcam: https://webcache.googleusercontent.com/search?q=cache%3APhhJ9lCQ4UsJ%3Ahttps%3A%2F%2Fwww.autostrade.it%2Fautostrade-gis%2Fwebcam.do+&cd=1&hl=it&ct=clnk&gl=it

Alessandro

giovedì 16 agosto 2018

Genova: Ponte Morando




Qui L'articolo: https://sadefenza.blogspot.com/2018/08/ponte-morandi-di-genova-attacco-degli.html

Alessandro

Genova: Ancora sul cemento




Alessandro

Genova: Cemento Tostato?



Alessandro

Genova: Degli Obblighi



Alessandro

L'uomo si nutriva di sola frutta - uno studio paleontologico lo dimostra



Studi preliminari sui denti fossili hanno condotto il Dott. Alan Walker, antropologo dell’Università John Hopkins a suggerire una ipotesi sensazionale: gli antenati umani, in origine, non erano prevalentemente mangiatori di carne e neppure di semi, germogli, foglie o erbe. Né erano onnivori. I loro denti invece sembrano mostrare le tipiche caratteristiche di chi si nutriva di una dieta a base di frutta.

Almeno fino all’arrivo dell’Homo erectus, la specie immediatamente precedente all’Homo sapiens, non c’è evidenza della dieta onnivora, che oggi è tipica degli esseri umani.

Se confermati, i risultati rovescerebbero parecchi presupposti comunemente ritenuti validi circa la dieta degli ominidi delle origini, ovvero le creature della specie umana. Si è ritenuto generalmente, per esempio, che i grandi molari, piatti in superficie, delle specie robuste di Australopiteco [uomo preistorico] e quelli appartenenti all’essere propriamente umano, chiamato Homo habilis, avessero in sé le caratteristiche degli onnivori, mangiatori di carne mescolata a radici, frutta secca a guscio, uova, germogli e frutta.

“Non voglio sbilanciarmi troppo ancora” – ha detto il Dott. Alan Walker, “Ma è senz’altro una sorpresa”...

Nessuna eccezione trovata

Il campione dei denti studiato finora è piccolo – poco più di due dozzine dei principali quattro tipi rappresentativi degli ominidi – ed ulteriori analisi potrebbero confutare le ipotesi iniziali. Ma, sebbene il campione sia piccolo, nessuna eccezione è stata trovata.

Ogni dente esaminato appartenente agli ominidi del periodo da 12 milioni di anni fa fino all’Homo erectus (un milione di anni fa quando migrò dall’Africa), è sembrato appartenere ai mangiatori di frutta. Il dente di ogni Homo erectus era quello di un onnivoro. L’Homo erectus è stata la prima forma umana nota per essere emigrata al di fuori dell’Africa. I reperti [campioni] sono stati trovati in molte parti dell’Africa e dell’Asia

I risultati sono basati sull’analisi estremamente dettagliata dei microscopici tipi di usura riscontrati sulle superfici dei denti a causa della masticazione. Il metodo, inventato dal Dott. Walker, utilizza un microscopio elettronico a scansione che evidenzia i graffi e i buchi che sono invisibili ad occhio nudo.

Il Dott. Walker ha trovato che generi differenti di alimento contengono minerali che guastano la superficie dello smalto dei denti con diverse modalità. È possibile anche distinguere fra un mangiatore di erba e un mangiatore di foglia perché ogni alimento contiene tipi e quantità diverse dei caratteristici cristalli della silice, che si formano naturalmente all’interno delle cellule vegetali. Questi cristalli, chiamati phytoliths, sono più duri dello smalto dentario e lo graffiano leggermente mentre l’animale mastica questo alimento.

Le erbe contengono una proporzione elevata di phytoliths tipica delle foglie dei cespugli e degli alberi. La frutta non ne contiene nessuno. Di conseguenza, i denti dei mangiatori di frutta sono molto lucidi, senza cioè quei tipici segni di usura caratteristici [provocati] da altre fonti di alimento. La carne non contiene phytoliths ma i denti dei carnivori mostrano le graffiature causate sgranocchiando ossa.


Regolarità del tipo di usura dentale

Utilizzando i denti di vari mammiferi viventi di cui si conosce l’alimentazione, il Dott. Walker (nella foto) ha stabilito che il tipo di micro-usura dei denti doveva essere abbastanza regolare da una specie all’altra. Ciò è in gran parte dovuto al fatto che lo smalto dei denti è della stessa sostanza in tutto il regno animale.

Per provare il suo metodo, il Dott. Walker ha confrontato i tipi di micro-usura [dentale] su determinate specie di animali di cui si conoscono differenti abitudini di alimentazione. Per esempio, di due tipi di hyracoidea (un tipico esemplare di coniglio della famiglia dei mammiferi roditori), uno si alimenta principalmente di erba mentre l’altro è un esploratore, che si nutre delle foglie dei cespugli e degli alberi. I loro denti possono essere identificati facilmente utilizzando un microscopio elettronico a scansione.

Il Dr. Walker ha riscontrato modelli simili in vari tipi di maiale selvatico, come il facocero e una tipologia di scimmie. È mettendo a confronto questi modelli che i denti degli ominidi vengono esaminati.

Per esaminare i denti al microscopio il Dott Walker deve montare le corone dei denti su tronconi di metallo all’interno della camera a vuoto del microscopio, successivamente la corona verrà ricoperta con una lega d’oro palladio che riflette il fascio elettronico. È il fascio di elettroni riflesso che il microscopio individua elettronicamente e manipola per ingrandire l’immagine che viene poi proiettata su uno schermo televisivo. I denti degli ominidi non hanno prezzo. I reperti non vengono distribuiti a nessuno, neanche ad Alan Walker, che è un collega vicino a molti dei principali cercatori dei fossili di ominidi. Di conseguenza, il Dott. Walker ha messo a punto un metodo che riproduce i denti fondendoli con l’epossido. Il metodo non altera il fossile e capta al microscopio tutti i dettagli necessari all’analisi.

Se è vero che gli ominidi dei primordi erano principalmente tutti mangiatori di frutta, questo fatto suggerirebbe uno stile di vita simile a quello degli scimpanzé che vivono nelle foreste, come la maggior parte degli antropologi aveva intuito.

Tuttavia il Dott. Walker osserva che una dieta a base di frutta non deve identificarsi con quello che gli Americani intendono in senso stretto – arance, prugne, mele, banane ed altri prodotti estremamente dolci e molli.

Centinaia di piante producono frutti più duri e più sostanziosi. Il baccello dell’albero dell’acacia è solo un esempio e oggi è abbastanza comune in Africa. Si sviluppa nelle regioni leggermente boscose vicino ai pascoli considerati solitamente come la casa degli ominidi delle origini.


L’uomo è predisposto a nutrirsi di sola frutta

Vero è però che il genere umano ad un certo punto della storia, acquisì abitudini onnivore. Ma un milione di anni di carne (che non era un alimento quotidiano) contro milioni di anni di frutta non ha cambiato la struttura anatomica e fisiologica del corpo. Egiziani e persiani vivevano esclusivamente di frutta e vegetali. Gli spartani erano mangiatori di frutta. Gli antichi greci basavano la loro alimentazione su frutta e verdura. Nonostante questo l’uomo moderno pensa alla frutta come un alimento privo di valore e di contenuto. Lo si considera come dessert, come una decorazione, fino ad averne paura. Le ciliege? Causano mal di pancia. L’anguria? Fermenta e ti riempie d’acqua. A parte gli occhi che guardano avanti e non ai lati, le mani prensili e delicate, non aggressive, il pollice della mano opponibile e concepito per raccogliere e trattenere nocciole e pomi, a parte la dentatura adatta a masticare vegetali, semi e frutta, a parte la conformazione intestinale oblunga (12 volte la lunghezza del tronco), e tantissime altre indicazioni a conferma del suo vegetarianismo, tre caratteristiche ancor più fondamentali e significative sono:

A) quella del sangue e della saliva umana, che sono alcaline e non acide (come nei carnivori-onnivori),

B) quella della totale assenza nell’uomo dell’enzima uricasi, che serve a disintegrare e disattivare il micidiale acido urico delle carni, mentre detto enzima è abbondante negli animali carnivori-onnivori,

C) quella della scarsa presenza di acido cloridrico nello stomaco umano, e quindi difficoltà di disgregare le proteine animali, mentre tale presenza acida nei carnivori-onnivori è 10 volte più intensa.

Alan Walker Evan Pugh [il più alto titolo onorifico dell’Università della Pennsylvania, dal nome del primo rettore] è professore di Antropologia e Biologia all’Università dello Stato della Pennsylvania.
È un paleontologo che ha fatto avanzare la ricerca nel settore portando avanti il lavoro di laboratorio sui primati fossili e viventi, al fine di studiarne il comportamento. Ha studiato la deambulazione dei lemuri viventi, al fine di riconsiderare la locomozione dei lemuri giganti del Madagascar recentemente estinti, l’usura microscopica sui denti per comprendere le abitudini alimentari dei primati e ominidi estinti e, recentemente, ha collaborato con i colleghi per capire il rapporto tra le dimensioni dei canali semicircolari [sono i tre canali semicircolari all’ interno dell’orecchio] e il movimento, al fine di scoprire gli adattamenti locomotori delle specie estinte senza ricorrere alle informazioni sullo scheletro degli arti. È membro della Società Reale, dell’Accademia Americana delle Arti e delle Scienze, Socio Straniero della United States National Academy of Sciences e membro della MacArthur Academy. Il suo libro La saggezza delle ossa (con Pat Shipman) ha vinto il Premio Rhône-Poulenc nel 1997.

Link:  https://terrarealtime.blogspot.com/2015/09/luomo-si-nutriva-di-sola-frutta-uno.html

Alessandro

martedì 14 agosto 2018

Genova: Chiave Esoterica?



Alessandro

Genova: Possibile Analisi del ponte....

Gira un post dove fanno vedere un tratto di arcata in cemento armato che riguarda questa foto scattata lo scorso anno ....il segmento di cemento armato riguarda un tratto del ponte che combacia con il punto dove i tiranti si intercano con l' arcata ,se cedevano quelli cedeva il pezzo centrale alle due arcate ma i tiranti in obliquo e i piloni restavano di certo intatti ...non a caso il pezzo centrale ai due piloni e tra i tiranti obliqui viene appggiato e poi ancorato ..non penso si trascini con se tutto il pilne controbilanciato dal resto del ponte e vostruito apposta per sopportare questi sfrorzi



Link: https://www.facebook.com/photo.php?fbid=1903245369976792&set=p.1903245369976792&type=3&theater

Alessandro

Genova: Disastro annunciato




Alessandro

Genova: Boato Pazzesco




Alcuni testimoni che in auto si trovavano vicino al ponte Morandi prima del crollo hanno visto "un fulmine colpire il ponte". "Erano da poco passate le 11,30 quando abbiamo visto il fulmine colpire il ponte - ha detto Pietro M. all'Ansa - e abbiamo visto il ponte che si andava giù".

Testimoni, "un boato incredibile" - "Inizialmente pensavamo fosse un tuono vicinissimo a noi, abbiamo sentito un boato incredibile". Così uno dei testimoni del crollo del Ponte Morandi, a Genova, racconta i momenti di terrore vissuti questa mattina. "Noi abitiamo a circa 5 chilometri dal ponte, ma abbiamo sentito un botto pazzesco. Eravamo in casa, quando abbiamo sentito un vero e proprio boato - dice -. Ci siamo spaventati tantissimo, abbiamo avuto molta paura. Ora la situazione è drammatica, il traffico completamente in tilt e la città paralizzata".


Link: http://www.ansa.it/amp/liguria/notizie/2018/08/14/testimone-fulmine-ha-colpito-ponte_00da392b-c7c1-4c88-858a-1e4f16512a54.html

Alessandro

Genova: Il festival delle Puttanate?




Qui L'articolo: http://www.ilgiornale.it/news/cronache/ponte-morandi-testimoni-crollo-causato-fulmine-1564959.html

Alessandro

Genova: Il Crollo



Alessandro

Genova: Qualcosa di strano?



Alessandro

Ciclisti: La rovina...



Alessandro

Pensiero: Della Gioventù e della Vecchia



Alessandro

lunedì 13 agosto 2018

Citazione: La vita


Alessandro

Vaccini: Una Testimonianza



Alessandro

Vaccini: Come vi manipolo i Dati



Alessandro

Dello Spazio



Alessandro

La Cina costruisce la città-foresta: il progetto è di Boeri



Si prevede che, entro il 2050, il 70 per cento della popolazione mondiale vivrà in città e ciò potrebbe potenzialmente lasciare più spazio all’espansione delle foreste (dopo che saranno stati assegnati i terreni agricoli necessari per sfamare 10 miliardi di persone). Ma la Cina sta ribaltando l’intera equazione combinando creativamente le due cose. Nel comune di Liuzhou, nella Cina meridionale, si sta costruendo una nuova “città-foresta“. Il sito di 430 acri (175 ettari) lungo il fiume Liujiang accoglierà 30.000 persone, che saranno superate numericamente dai 40.000 alberi che vi saranno piantati. Complessivamente, verranno messe a dimora un milione di piante di oltre 100 specie diverse che saranno piantate su ogni superficie immaginabile.

Le radici del progetto

La città è stata ideata dall’architetto e urbanista italiano Stefano Boeri, a cui l’opera è stata commissionata dall’ufficio di pianificazione del comune. Il masterplan è stato completato nel 2017. Boeri, che da anni si occupa di forestazione urbana, afferma: “Questo è uno è uno dei principali strumenti per affrontare i cambiamenti climatici.” Secondo il sito web di Boeri “Per la prima volta in Cina e nel mondo, un insediamento urbano di nuova generazione unirà alla sfida dell’autosufficienza energetica e dell’uso delle energie rinnovabili la sfida dell’incremento della biodiversità e quella – cruciale per la Cina contemporanea – di ridurre sostanzialmente l’inquinamento dell’aria nelle grandi città, grazie alla moltiplicazione delle superfici vegetali e biologiche urbane.”

Infatti, la presenza di questa ricca vegetazione in città contribuirà a ridurre i cambiamenti climatici in vari modi. In primo luogo, gli alberi diminuiranno l’anidride carbonica, evitando che il gas svolga il suo ruolo dannoso nell’innalzare la temperatura del pianeta e contribuendo a qualcosa di più utile: alla produzione di rami e foglie. Questi, a loro volta, contribuiranno a ridurre le temperature medie estive dell’aria in città, riducendo così la necessità di aria condizionata. Piantare alberi è una strategia già nota, volta a contrastare il cosiddetto effetto dell’isola di calore urbano, che ha dimostrato come le città tendano a diventare più calde delle campagne circostanti a causa sia dell’assenza di ombra sia dell’abbondanza di materiali che assorbono calore, come cemento, asfalto e mattoni.

Gli alberi contribuiranno anche a ridurre i livelli di rumore e a migliorare la biodiversità delle specie nella città, creando un habitat adatto per gli uccelli, gli insetti e i piccoli animali che vivono nel territorio di Liuzhou. Infine, gli alberi contribuiscono anche ad assorbire le precipitazioni, aiutando a ridurre il deflusso delle acque e a ricostituire le falde acquifere sotterranee. In tutto il mondo vengono riconosciuti i molteplici benefici tangibili della forestazione urbana. Una recente analisi di dieci megalopoli in cinque continenti ha stabilito che aumentare del 20 per cento il numero di alberi in queste città raddoppierebbe letteralmente i benefici di queste foreste. Secondo Theodore Endreny, l’autore dello studio, “l’effetto è quello di una pulizia immediata dell’aria circostante. Gli alberi forniscono non solo un raffrescamento diretto, ma anche cibo e altri prodotti. La copertura delle foreste urbane nelle nostre megalopoli potrebbe essere potenzialmente aumentata, questo le renderebbe luoghi più sostenibili e migliori in cui vivere.”

“Italian job”

L’idea è quella di dimostrare che una città può crescere e ridurre l’inquinamento allo stesso tempo. Il progetto si basa sul successo della Foresta Verticale, o del “Bosco Verticale” costruito a Milano (videoclip) e costituito da due alte torri, i cui balconi presenti sul perimetro sono coperti di alberi. L’edificio, parte del progetto di riqualificazione del centro storico, ha vinto un Highrise Award per l’innovazione nel 2014. Questi edifici vengono ora replicati a Nanchino, Shanghai, Losanna e altrove. Queste foreste verticali saranno realizzate anche nella città-foresta di Liuzhou e, a loro volta, saranno circondate da alberi che fiancheggeranno strade e passaggi pedonali. Il progetto vuole essere un trampolino di lancio per la sostenibilità e sarà collegato alla città principale con un treno ad alta velocità, totalmente cablato per internet e alimentato da energia rinnovabile e comprenderà una climatizzazione geotermica.

Promuoverà inoltre l’uso di veicoli elettrici e comprenderà anche diverse scuole e due ospedali. Questa città sarà tra le prime a unire autosufficienza energetica, una maggiore biodiversità, attenuazione dei cambiamenti climatici e riduzione dell’inquinamento, tutto in un colpo solo. In un preambolo di una recente conferenza, Boeri pone queste domande che chiariscono la sua filosofia. “Come può l’architettura includere la natura viva come elemento costitutivo – e non come semplice decorazione? Come può l’architettura dialogare con la presenza imprevedibile e misteriosa della natura? L’inclusione della natura viva nell’architettura può contribuire seriamente a invertire la tendenza ai cambiamenti climatici (riduzione dell’inquinamento atmosferico, assorbimento di CO2 e aumento della biodiversità delle specie viventi)? Dobbiamo forse prendere in considerazione un tipo di etica urbana non antropocentrica?”. Per quanto riguarda le ultime due domande, le sue azioni e i suoi progetti affermano chiaramente che possiamo e dobbiamo farlo.

Link: https://www.firstonline.info/la-cina-costruisce-la-citta-foresta-il-progetto-e-di-boeri/

Alessandro

Ancora Scempi Umani...




Alessandro

Del Sapiens Sapiens



Alessandro

Saviano condannato: imprenditore diffamato assistito da avvocati di Latina



Roberto Saviano condannato per diffamazione. Con lui anchela Mondadori Libri S.p.A.: sono stati condannati a risarcire di 15 mila euro un imprenditore diffamato. Lo ha stabilito il giudice prima sezione civile del Tribunale di Milano Angelo Claudio Ricciardi nella causa patrocinata dagli avvocati Alessandro Santoro e Sandra Salvini del foro di Latina. 

I due legali del foro di Latina sono riusciti a dimostrare che nelle edizioni di Gomorra stampate tra il 28 novembre 2013 e il gennaio 2016 non era stata eliminata una frase già giudicata diffamatoria con precendenti sentenze del tribunale di Milano e avente al centro l’imprenditore Vincenzo Boccolato.

Si tratta di una persona incensurata e che vive all’estero. Ma in Gomorra Roberto Saviano lo descriveva come pronto al allestire un traffico di cocaina. La frase contenuta in un passaggio di pagina 291 non era stata cancellata nonostante la sentenza.

Per questo con una nuova causa, Roberto Saviano e la casa editrice Mondadori Libri sono stati condannati a risarcire 15 mila euro all’imprenditore diffamato.

Lo scrittore di Gomorra e la Mondadori Libri dovranno anche pagare 8.800 euro di spese legali.

Link: https://www.latinaquotidiano.it/saviano-condannato-imprenditore-diffamato/

Alessandro