AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Comunicare in pace ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Il linguaggio usato e' quello di senso comune, ovvero il volgare. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita.

giovedì 21 giugno 2018

Degenerazione Umana: La sovralimentazione




Entusiasti dell’all you can eat. Anche troppo. In Cina un ristorante che ha deciso per un mese di utilizzare la famosa formula per cui a prezzo fisso è possibile mangiare tutto, è stato costretto a chiudere i battenti. Sommerso dai debiti.

La storia riportata dai media cinesi, succede nel sud-ovest del Paese a Chengdu. Per un mese il ristorante, Jaimener, ha deciso di sperimentare la formula all you can eat a un prezzo di circa 16 euro a testa. Quello che è successo però è che i clienti si sono riversati in massa, dal 1 giugno oltre 500 persone ogni giorno si sono messe in fila per mangiare lì, con i dipendenti costretti a lavorare oltre dieci ore al giorno, e il proprietario a dormirne solo due o tre per notte.

Tanta fatica per finire sommersi dai debiti: 60mila euro in pochi giorni. «Sapevamo che avremmo perso denaro lanciando questo sconto. Volevamo accumulare più clienti fidelizzati attraverso questa strategia». Alla fine il ristorante, che aveva aperto a dicembre, ha dovuto chiudere i battenti e i proprietari dichiarare bancarotta.


Link: https://www.corriere.it/esteri/18_giugno_21/cina-ristorante-all-you-can-eat-chiude-un-mese-perche-clienti-mangiano-tutto-d496f5d8-7534-11e8-bb6c-d710a4e0e531.shtml

Alessandro

Nessun commento:

Posta un commento