AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Comunicare in pace ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Il linguaggio usato e' quello di senso comune, ovvero il volgare. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita.

venerdì 9 febbraio 2018

Alimentazione: Autodiagnosi 3

Un'altro importante strumento per l'autodiagnosi, sono le mani, o meglio le dita. Una piccola pressione sul corpo, ci può rivelare infiammazioni e depositi di scorie, che sono sotto la soglia del dolore manifesto.

Basta pigiare con un dito, fino allo schiacciamento del polpastrello, oppure, picchiettando la zona. Se si sente del dolore, che sia estraneo alla pressione (che deve esser poca), abbiamo la possibilità di una infiammazione ed altro. 

L'entità del problema e' legato al grado di dolore che si percepisce, il quale dovrebbe sempre esser nullo.

Alessandro

Nessun commento:

Posta un commento