AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Condividere pace, amore ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita

venerdì 13 ottobre 2017

Tutto è commercio- piccole e semplici considerazioni.




1) per chiedervi di pagare qualcosa deve esistere un contratto tra voi e lui/lei;

2) se il contratto è inesistente è inesistente il debito e quindi illegittima la pretesa;

3) se la stessa cifra ve la chiede un terzo deve esistere un contratto tra voi e lui/lei;

4) se sono in due (o più) a chiedevi la stessa cifra per lo stesso bene/servizio è truffa ed estorsione;

5) se il secondo vi invia un verbale o una cartella di pagamento per conto del primo, qualunque cosa vi sia scritto, lui è:

A) firmatario di dichiarazione / testimonianza falsa e mendace se assente fisicamente al momento dell'eventuale accordo con il primo,

B) complice di truffa ed estorsione se non esiste alcun contratto,

C) testimone attendibile se presente al momento della stipula del contratto ma non titolato a richiedere alcun ché;

6) se il contratto tra voi ed il primo è esistente non serve l'intromissione da parte di terzi.


Mi sembra che tutto torni......dimenticavo....

Vale per ogni tipo di "obbligazione!" <3


Alessandro

Nessun commento:

Posta un commento