AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Condividere pace, amore ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita

martedì 31 ottobre 2017

Razzismo o natura?

Osservando bene la natura, e la sua grande intelligenza, si evince che, per ogni specie animale che ci sono differenti razze. Pensiamo a quanti cani, gatti, uccelli, serpenti e via dicendo ci sono? Come mai questa diversificazione?

Adattamento all'ambiente. Nella grande volontà di sperimentare più Vita, La Natura, assume più forme.

Dato questi fatti innegabili, come il fatto che l'uomo e' un animale, cosa ci fa' credere che noi possiamo scappare a questa regola? Infatti e' impossibile. Basta studiare la storia umana, per capire che differenti razze, hanno solcato il pianeta: Il Neanderthal, il sapiens, il sapiens sapiens, Homo habilis, Erectus....

Come allora così adesso: La razza caucasica, mittle europea, nera, pelle rossa, occhi a mandorla. Catalogare l'uomo sulla base di comportamenti e credo, quello e' vero razzismo. In natura non esiste il mussulmano, l'ebreo, il cristiano...

Tutte le razze sono Ariane, fino a che evitano la mescolanza, la quale può indebolire le 2. 

Ai signori che vogliono mettere la testa sotto la terra dico che probabilmente loro applicano la peggior specie di razzismo:  Lo specismo. Ovvero, crede che l'uomo e' superiore agli altri animali e natura, e quindi li possiamo usare a nostro piacimento, compreso mangiarli!

E' inesistente L'uomo e la natura, in quanto noi, come specie e razze, ne facciamo parte, ed e' nostro compito preservarla, pena, la nostra estinzione.


Alessandro

Nessun commento:

Posta un commento