AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Comunicare in pace ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Il linguaggio usato e' quello di senso comune, ovvero il volgare. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita.

giovedì 11 maggio 2017

Un tempo i contratti si stipulavano tra lavoratore e "padrone", non si firmava e basta!



- Ciao, sono Marco ho 19 anni... da quasi 6 mesi sposo pienamente il vostro pensiero... ma una domanda mi viene in mente: 

Se il lavoro è schiavitù, quale è la soluzione? 

Cioè mi spiego, siamo tutti schiavi ormai del mondo lavorativo, della società, capre scolarizzate che seguono il "padrone". Quindi la soluzione qual è?


La Schiavitù del Lavoro risponde: 

Ciao Marco, il lavoro salariato è schiavitù, se il lavoratore non può decidere del suo tempo, un tempo invece i contratti si decidevano tra lavoratore e "padrone", era uno scambio reciproco, io ti do la mia manodopera, tu mi dai dei soldi, ma decidiamo insieme come e quanto lavorare e a che condizioni, oggi no, o accetti la merda proposta o dentro un altro bisognoso...

Chi lavora in proprio in parte è già libero, in quanto unico amministratore del suo tempo, ma la burocrazia, l'Iva e le tasse stellari, tutt'ora impediscono agli autonomi di vivere decentemente di quello che fanno, ovviamente il discorso cambia quando si parla di pesci grossi.

Quella che manca oggi è la visione stessa di una società migliore, tutti semplicemente si accontentano di ciò che viene loro proposto: lavori precari, stipendi vergognosi, turni snervanti, zero diritti, straordinari e flessibilità obbligatorie.

Tutto questo "menù" d'alto sfruttamento è stato servito alla gente un poco alla volta, in modo tale che la massa distratta non si rendesse conto del cambiamento in atto, ecco perché oggi mi chiedi a me una soluzione invece che pensarla tu stesso.

Una possibile soluzione?  (Leggi)


Fonte: http://laschiavitudellavoro.blogspot.it/2017/05/un-tempo-i-contratti-si-stipulavano-tra.html

Alessandro

Nessun commento:

Posta un commento