AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Condividere pace, amore ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita

lunedì 13 marzo 2017

Il sindaco di Amatrice si ribella allo Stato: “Non pagheremo più tasse”



Sergio Pirozzi ha proclamato la “Zona franca della Contea di Amatrice”: da ora in poi il sindaco ha sospeso il pagamento delle tasse per le imprese locali, sfidando così lo StatoL’ha detto e l’ha fatto davvero: Sergio Pirozzi, il coraggioso sindaco di Amatrice, ha deciso di sfidare lo Stato italiano, proclamando una specie di “Contea” indipendente da Roma. 

 E l’ha chiamata proprio “Zona franca della Contea di Amatrice“, che è un luogo in cui il Consiglio Comunale di una piccola cittadina vota a maggioranza un provvedimento straordinariamente giusto, ma forse illegale: in pratica, il sindaco ha sospeso il pagamento delle tasse per le imprese locali. La mossa di Pirozzi, considerata all’inizio solo una provocazione, è stata invece confermata in pieno da lui stesso: “Ma quale provocazione? Si tratta di un provvedimento che abbiamo meditato a lungo, e che avrà pieno valore.

Il nome lo abbiamo scelto un po’ stravagante proprio per questo: per dargli un appeal giornalistico”.Resta comunque da capire come la prenderà il governo, a cui, però, il sindaco di Amatrice ha in qualche modo teso la mano, dichiarando quanto segue: “Diciamo che il nostro è uno stimolo al governo. Se poi nel decreto verranno accolte le nostre istanze, sono pronto a ritirare il provvedimento.”. Toccherà ora a Gentiloni smentire oppure confermare l’operato di Pirozzi. E noi ovviamente facciamo il tifo per la nuova Contea di Amatrice.

Fonte: http://laschiavitudellavoro.blogspot.it/2017/03/il-sindaco-di-amatrice-si-ribella-allo.html

Alessandro

Nessun commento:

Posta un commento