AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Condividere pace, amore ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità.

sabato 11 febbraio 2017

Nasa: Prossima Puttanata?





Oltre all'orbiter, forse ci sarà anche un lander.(si quelli con la carta stagnola).

La ricerca di vita su Europa, la luna ghiacciata di Giove, si avvicina sempre di più ora che la NASA ha pubblicato una relazione in cui elenca in via preliminare gli obiettivi al centro di una potenziale missione sulla superficie di questo lontano mondo.

Secondo il documento l'obiettivo principale sarà cercare direttamente le prove della presenza di vita. È doveroso ricordare che Europa è stata un obiettivo primario nella ricerca di vita extraterrestre fin dalla metà degli anni '90, quando la sonda Galileo fornì le prove che fecero supporre con buona probabilità la presenza di un enorme oceano di acqua salata sotto alla crosta ghiacciata.

Successivamente il telescopio spaziale Hubble confermò i sospetti scoprendo i pennacchi di vapore, un spettacolo che solo la luna di Saturno Encelado imita nelle straordinarie foto scattate dalla sonda Cassini. Queste due lune sono al momento gli unici due luoghi al di fuori della Terra che secondo gli scienziati dispongono di un oceano in contatto con un fondale roccioso, un presupposto fra i più promettenti per della ricerca di vita nel nostro Sistema Solare.

Nella missione su Europa la NASA prospetta l'analisi di campioni raccolti dalla superficie di Europa, che da un lato consentirebbe di valutare la sua abitabilità, dall'altra di capire meglio di che cos'è fatta la superficie in vista di future missioni di esplorazione robotica.

"Questa missione potrebbe aumentare in modo significativo la nostra comprensione di Europa, anche in assenza di qualsiasi segno definitivo di vita" si legge nella relazione. Fra gli strumenti che gli scienziati raccomandano ci sono uno spettrometro di massa per analizzare le particelle presenti sulla superficie, un microscopio per la ricerca di cellule microbiche e uno spettrometro per analizzare la composizione molecolare dei campioni. La strumentazione scientifica dovrebbe essere caricata a bordo di un rover, che dovrebbe atterrare sulla superficie di Europa mediante un sistema automatizzato simile a quello impiegato per l'atterraggio del rover Curiosity su Marte nel 2012.

Da notare che stiamo parlando di una missione completamente differente da quella in programma per il 2020, che prevede l'invio di un orbiter che effettuerà 45 passaggi ravvicinati su Europa, mappando la sua composizione e studiando le sue peculiarità.

La relazione verrà ora sottoposta al vaglio della comunità scientifica, che aprirà un dibattito più ampio su obiettivi e potenziali risultati.

Fonte: https://www.tomshw.it/il-piano-della-nasa-per-andare-su-europa-a-cercare-la-vita-83305

Alessandro

Nessun commento:

Posta un commento