AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Condividere pace, amore ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità.

mercoledì 30 novembre 2016

Pensiero: Dell'Umiltà


Alessandro

Terra Piatta: Babbo Natale non esiste, i satelliti pure!



Alessandro

Inferno Umano!



Invisibili eppure ad un soffio dai nostri occhi e dal cuore dell'umanità, mentre imperversa il cinismo e l'indifferenza. Senza luce, senza riscaldamento, senza servizi igienici, senza acqua corrente, senza solidarietà, senza compassione, senza amore. Un vasto accampamento di poverissime baracche cadenti flagellate dalla tramontana e accartocciate con poveri materiali di risulta, attorno ad una masseria diroccata. Grazie alla pioggia di ieri nella bidonville scorre un torrente di fango misto a rifiuti d’ogni genere, compresi brandelli di eternit. I bambini giocano comunque all’aria aperta anche se il freddo è pungente, attenuato in questi tuguri da rudimentali stufe singhiozzanti.

«Oggi vaccinazioni di massa al ghetto dei bulgari, tra Borgo Mezzanone e Tre Santi - titola La Gazzetta del Mezzogiorno - iniziativa promossa dall’Anolf Cisl e dall'onlus Solidaunia». Ecco il ghetto numero 55 in Puglia. Oggi c’è un autobotte d’acqua, però soltanto dalle 10 alle 11. Chi c’è fa il pieno con recipienti di fortuna, gli altri schiavi al lavoro nei campi no. 8 ore di lavoro dall’alba al tramonto per 300 euro al mese.

«Questa è la vergogna della vergogna. In tanti ora sono via perché spaventati dalla presenza dei vigili urbani» sbotta la pediatra Laura Cusmai, tra un’iniezione e l’altra. «Questi ghetti sono metastasi» gli fa eco don Francesco Catalano, il direttore della Caritas di Foggia. «Fino a qualche anno fa stavo con la mia famiglia e i miei 6 figli in una casa qua vicino, ma poi è venuta una ruspa e hanno buttato giù tutto, così siamo scappati qua. I padroni sono tutti di Manfredonia» racconta tutto d’un fiato B.F., 53 anni. Questo signore soprannominato “baffo”, dice che il grosso arriverà dalla Bulgaria a fine anno, perché poi a febbraio inizierà la nuova stagione agricola. E’ facile intuirlo, perché la manodopera in zona è quasi gratis. Le istituzioni? E i sindacati? Non pervenuti.

Questo “eldorado” dello sfruttamento schiavistico, giace nel cuore della Daunia, in località Pesciola, ovvero nell’agro di Foggia. Qui una strada provinciale disseminata di voragini con il vago ricordo dell'asfalto di un tempo, larga due metri e mezzo, segna il confine con il territorio di Manfredonia. Ad un tiro di schioppo si staglia l’inceneritore di rifiuti cancerogeni dei Marcegaglia, realizzato con denaro pubblico del fallimentare contratto d’area voluto da Prodi, lasciato realizzare illegalmente dai sindaci Campo e Riccardi del piddì, nonché dal governatore Vendola. Sempre in loco, c’è una fabbrica di ecoballe mai entrata in funzione, un’altra regalia ai Marcegaglia & soci, finanziata dall’Unione europea con quasi 10 milioni di euro, anch’essa deliberata favorevolmente e con somma urgenza da Campo e peraltro dall’onorevole Bordo (in veste di consigliere comunale di maggioranza).

I volontari della Caritas parlano chiaro: «Le cisterne d’acqua e i bagni chimici non li vogliono mettere, così dicono in prefettura, perché costano troppo».

«Sull’immigrazione l’Europa di oggi rischia di scrivere una nuova pagina di disumanità» parola di Guido Raimondi, presidente della Corte europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo, ricordando i respingimenti alle frontiere ed i muri eretti contro i migranti, praticati da numerosi Stati europei, come risposta ad una crisi umanitaria senza precedenti. Le cifre di questa ecatombe sono significative ma sottostimate (4.164 migranti morti nel Mediterraneo sino al 22 novembre scorso, almeno secondo il comunicato dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni).

La strage nel Mediterraneo non si arresta mai e le violazioni quotidiane dei più elementari diritti umani riportano alla memoria, secondo il giurista Raimondi, gli orrori di 70 anni fa. Gran parte dei comportamenti degli Stati europei di fronte a queste emergenze, violano clamorosamente la Convenzione dei diritti dell’uomo. Le ragioni di questo drammatico smarrimento dell’Europa e dell’intero Occidente sono molteplici. Comunque, appare evidente la crisi della democrazia rappresentativa e dello stesso strumento del suffragio universale proprio nei Paesi che hanno elaborato e praticato questi strumenti di controllo dei poteri. Allora, bentornati nel terzo mondo dell'Europa.

Fonte: http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2016/11/inferno-umano.html#more

Alessandro

Terra Piatta: Sydney Santiago su una terra piatta? Facilissimo



Alessandro

Dalla Rete: Delle Tasse

"I soggetti passivi d'imposta possono essere sia le persone fisiche che le persone giuridiche. Per il diritto tributario sono dunque contribuenti tutte le organizzazioni di beni o persone, anche privi di personalità giuridica di diritto comune, qualora risentano in modo autonomo degli effetti dell'imposizione. 

La nozione tributaria di "domicilio" risulta, per le persone fisiche, più ampia di quella data dal art. 43c.c., avvicinandosi piuttosto al concetto di residenza. Normalmente in domicilio fiscale viene ad essere identificato con il Comune nella cui anagrafe i cittadini sono iscritti. La P.A. può tuttavia stabilire il domicilio fiscale di un soggetto nel luogo in cui questo svolge l'attività prevalente o ha la sede amministrativa. A loro volta i contribuenti possono richiedere il cambio del domicilio fiscale..."

Tutto questo per arrivare a dire che "i soggetti passivi" esercenti attività d'impresa... Possono divenire " unico soggetto passivo" divenendo "gruppo IVA"

www.camera.it/…/201611/emen…/Html/05/C4127bis/4127bis_2r.htm 

Da qui alla fusione anche di Equitalia con Agenzia delle Entrate, il passo è breve, come pure la fusione tra aziende fornitrici di utenze che agiscono proprio in qualità di "soggetto passivo". Cosa comporterà è difficile dirli, certo è che, quali controparti contrattuali, possiamo esonerare la ns controparte (es. Enel, etc..) dell'obbligo di soggetto passivo nostro verso l'Agenzia Entrate x poi relazionarci noi direttamente con i funzionari che ci contattano...


Alessandro

Nasa: La missione Cassini saluta il Signore degli Anelli








Link: https://www.tomshw.it/la-missione-cassini-saluta-il-signore-degli-anelli-81786

Alessandro

Pensiero: Lo scopo della Vita...


Alessandro

Nasa: la Posizione ISS LIVE?



Alessandro

Terra Piatta: Bye Bye Magnetismo




Fonte: http://verorizzonte.blogspot.it/2016/11/su-il-sipario.html

Vai di Mele Marce




Erano pronti a sistemare droga nella macchina del malcapitato di turno. O a incastrarlo con l'alcoltest in cambio di 10mila euro. I carabinieri "infedeli" di Mogoro pianificavano ogni dettaglio in collaborazione con alcuni investigatori privati.

È quanto emerso oggi nel processo che vede sul banco degli imputati Mario Arnò e Massimiliano Mazzotta che, 4 anni fa quando scattarono le manette per il comandante della compagnia di Mogoro Biancheri e alcuni investigatori, erano rispettivamente maresciallo e appuntato al nucleo radiomobile. L'inchiesta sulle intercettazioni illegali in accordo con alcuni detective fece molto scalpore e per alcuni dei protagonisti è ancora aperta.

Arnò e Mazzotta (assistiti dagli avvocati Franco Villa e Veronica Dongiovanni) devono rispondere delle accuse di peculato, estorsione e falso. Nel processo si sono costituiti parte civile Ugo Zucca e Massimiliano Stella (difesi da Rossella Oppo e Rita Chiara Furneri). Il processo proseguirà il 10 gennaio.

Link: http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2016/11/29/fingevano_di_trovare_droga_nelle_auto_fermate_carabinieri_a_proce-68-550476.html

Alessandro

La Magia Parole: Video


Alessandro

Terra Piatta: Sole e luna come prismi fra il firmamento e la terra?



Alessandro

martedì 29 novembre 2016

Pensiero: Dei potenti


Alessandro

Case per gli Immigrati Oppure la Galera?




Lo farà, come spiegato su ilGiornale, solo a partire dal 4 dicembre, ovvero dopo la consultazione referendaria per evitare che le proteste dei cittadini possano influire sull'esito del voto.

Perché sono proprio le rivolte a preoccupare Alfano. Le barricate di Goro e Gorino contro la requisizione di un hotel per metterci 15 profughe ha occupato per giorni le prime pagine dei giornali e messo in imbarazzo il governo. I servizi segreti avrebbero già realizzato una schedatura delle città dove è possibile che i cittadini si organizzino in comitati per ribellarsi ai profughi. Le requisizioni insomma andranno avanti, e secondo l'Opinione, che cita fonti del ministero dell'Interno, l'esecutivo sarebbe pronto a prendere misure drastiche contro quei cittadini che si opporranno alla consegna degli immobili privati ai migranti.

Carcere per chi si oppone ai migranti
"I servizi segreti - scrive il quotidiano - pare abbiano già allertato il Governo circa eventuali proteste violente da parte di italiani non disposti a farsi requisire l’immobile". Cosa significa? Secondo l'Opinione, il piano "vista l’eccezionalità dell’evento e la poca disponibilità degli italiani a collaborare all’accoglienza" sarebbe quello di inviare almeno 2mila poliziotti, carabinieri, finanzieri e soldati. Non solo: il ministero di Giustizia sarebbe pronto addirittura a garantire "processi rapidi e disponibilità detentiva" per chi si oppone al piano del Viminale. In sostanza: carcere per chi non è d'accordo.

A quanto pare le requisizioni non sarebbero retribuite. E questo perché l'Interno non ha i fondi per pagare i proprietari delle case, visto che i soldi sono già impegnati per l'accoglienza dei migranti nei centri gestiti da coop e onlus. Inoltre il proprietario dovrebbe anche continuare a pagare Imu e Tasi. In teoria si potrebbe ricorrere in giudizio per ottenere un risarcimento, ma in questo caso i tempi della giustizia sarebbero lunghissimi e dall'esito non scontato. Sempre secondo la fonte del ministero citata da l'Opinione, il provvedimento di Alfano sarebbe "temporaneo”, ma potrebbe "diverrebbe definitivo, e configurabile in esproprio, se nei riguardi del proprietario dell’immobile si configurassero reati eversivi in danno dello Stato". Ovvero: chi si oppone rischia di perdere per sempre la casa.

Secondo indiscrezioni di dipendenti del Viminale il piano di requisizioni inizierebbe da Pescara, città che diventerebbe una sorta di banco di prova per tutto il resto d'Italia. L'obiettivo è quello di ridurre il ricorso ai centri di accoglienza delle coop, perché più dispendiosi e meno trasparenti rispetto al sistema degli Sprar. Ad essere interessate dovrebbero essere le seconde case sfitte.


Link: https://www.davidicke.com/article/395075/italys-minister-interior-surrender-homes-migrants-face-jail

Link: http://www.ilgiornale.it/news/politica/migranti-ricatto-alfano-carcere-chi-si-oppone-requisizioni-1334580.html

Alessandro

Immigrazione, Povertà: video



Link: http://www.ilgiornale.it/news/politica/lunica-soluzione-creare-infrastrutture-e-servizi-africa-1335691.html

Alessandro

Nasa: Ridicolo senza fine



"..Io gli consiglio di mangiarla, visto quello che ci costa, e' come l'oro per loro..."



La pupù è un problema spaziale. O meglio potrebbe essere un problema per gli astronauti che affronteranno il viaggio verso Marte. La questione è semplice: sulla Stazione Spaziale Internazionale non ci sono problemi ad andare in bagno perché sono ormai state messe a punto tecniche rodate sia per il riciclo dei rifiuti liquidi (l'urina) sia per lo smaltimento dei rifiuti fecali.

Il problema si limita alle situazioni di emergenza, come le passeggiate spaziali, durante le quali gli astronauti sono bloccati per ore nelle loro tute spaziali, o il viaggio di andata e ritorno da e verso la ISS a bordo della navicella russa Soyuz. In questi casi - se proprio emergenza deve essere - i "pannoloni" per adulti sono una obbligata quanto poco originale "pezza" temporanea. Anche se in condizioni di microgravità quando il pannolone è pieno non ci vuole molto perché il contenuto inizi ad "andare in giro" per la tuta.

Non aggiungiamo altro, a parte che nessuno vorrebbe rimanere in una situazione del genere per giorni! Pensate a un viaggio per Marte, che dura mesi, e anche nel caso si riuscisse a far funzionare l'EM Drive sarebbe almeno di 70 giorni. Un inconveniente potrebbe capitare, e - speriamo di no - durare giorni.

Morale: urgono idee alternative per gestire i bisogni degli astronauti. Per questo la NASA ha avviato tempo fa il concorso HeroX, a cui possono partecipare tutti gli inventori a cui venga in mente una soluzione per tenere gli astronauti "puliti e asciutti". Alle tre idee migliori saranno riconosciuti premi in denaro.

Per saperne di più guardate il video qui sotto con le argomentazioni (in inglese) dell'astronauta Richard Mastracchio:

Bisogna tenere presente che le nuove tute spaziali sono molto strette, quindi non ci sarà grande spazio per includere soluzioni hi-tech. Inoltre il requisito base è che le evacuazioni restino sigillate, senza impedire agli astronauti di muoversi liberamente.

Insomma, la speranza è che a qualcuno possa venire in mente una soluzione sfuggita alle menti più talentuose dell'ingegneria spaziale. Se vi si accende la lampadina scrivete alla NASA entro il 20 dicembre. La questione è serissima, quindi non fate figuracce come Wolowitz!


Link: https://www.tomshw.it/la-nasa-chiede-aiuto-dove-metto-la-pupu-degli-astronauti-81747

Alessandro

Dalla Rete: Degli Euro Eletronici

Siete stupiti che non esista una legge che regolamenta la creazione di euro virtuali (elettronici) ? Allora probabilmente non sapete nemmeno che negli Stati Uniti, ad esempio, NON esiste una legge che impone il pagamento della tassa sui redditi ai cittadini ! Eppure chi si oppone al pagamento viene brutalmente perseguitato dall'Internal Revenue Service...

E' un racket del governo americano, lo stesso che con la sua presenza militare in Europa, la trasforma in una colonia impedendone l'indipendenza. Credete che la BCE sia una creatura europea ? Davvero ? Ripensateci. Si scrive BCE ma si legge Federal Reserve. L'Euro è una tipica moneta coloniale. Guardatevi l'ultimo documentario di Aaron Russo su UN RACKET CHIAMATO "AMERICA"


Alessandro

Terra Piatta: Lo spazio è una finzione Temperature estreme e detriti spaziali



Alessandro

Le Parole: Compenso

Altra Parola, Altro Gioco

Compenso = Com - Penso. Lo stesso(Com) sentire(Sento), porta tutte le parti alla Vittoria, porta frutti.

Alessandro

L'obolo di stato




ROMA - Passa in tempi record la manovra 2017 in Parlamento, dopo il decreto fiscale diventato legge in circa un mese, oggi la Camera ha approvato, dopo la fiducia di venerdì la legge di Bilancio (290 voti favorevoli, 118 contrari e tre astenuti). Ora, dopo la pausa per il referendum, il provvedimento passa a palazzo Madama per il via libero definitivo. "Nessuna modifica, comunque vada il referendum e approvazione entro l'anno", ha detto nei giorni scorsi il  ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan a Sky Tg24. E ieri nel corso della conferenza stampa dedicata al provvedimento il premier Matteo Renzi è tornato a fare quadrato sulla politica economica del governo: "Il punto è che le tasse continuano ad andare giù: con buona pace di Monti abbiamo diminuito Ires, Imu agricola, per il terzo anno abbiamo confermato gli 80 euro mentre per le pensioni più basse arrivano 30-50 euro", ha detto. "In altri tempi quando c'era un terremoto si aumentavano la benzina o i tabacchi e per far quadrare i conti si metteva mano all'Iva, oggi non è più così".  

L'impianto generale. In tutto tra Bilancio e decreto collegato, l'intervento è di 29 miliardi, maggiori entrate (tra una tantum e sanatorie) per circa 11 miliardi, risparmi per 5 miliardi e più deficit per 12. Come ha rilevato la Banca d'Italia due terzi degli incassi saranno una tantum, il defcit-Pil si collocherà al 2,3 per cento.

Cosa c'è dentro la manovra? Il pacchetto pensioni è tra i più rilevanti. Arriva l'estensione della quattordicesima e l'incremento della no tax area per i pensionati, si potranno cumulare senza oneri i contributi di più gestioni. Battesimo per l'Ape: potrà anticipare la pensione di 3 anni e 7 mesi, con penalizzazioni, chi ha 63 anni; l'ape social consentirà prepensionamenti senza oneri per le categorie usuranti.

La spinta all'industria. L'altro pilastro da segnalare è quello che va sotto il nome di Industria 4.0: potenziamento del superammortamento per chi investe in tecnologia, flat tax al 24 per cento per le imprese individuali e riduzione dell'Ires (era prevista dalla passata legge di Stabilità ma scatta dal 1° gennaio) dal 27,5 al 24 per cento.

Grande rottamazione e capitali all'estero. Dalla rottamazione delle cartelle Equitalia (che viene chiusa e incorporata nell'Agenzia delle entrate) dovrebbe arrivare 1,4 miliardi: l'operazione è già in corso ma con la conversione del decreto in legge prende slancio. La definizione agevolata, ovvero senza il pagamento di sanzioni e interessi, vale anche per le multe cui vengono scontati solo gli interessi e riguarda tutti i Comuni italiani.  Scatta anche la voluntary disclosure bis: si potranno far rientrare capitali dall'estero (anche se si è partecipato alla prima edizione dell'operazione), si potrà sanare anche il contenuto delle cassette di sicurezza ma, per evitare truffe, si farà alla presenza di un notaio. In tutto si conta di recuperare 1,6 miliardi.

Novità Camera: da esodati a opzione donna. Esame rapido ma qualche novità c'è. Arriva l'otta salvaguardia per i circa 30 mila esodati rimasti per via della legge Fornero. Viene allargata la possibilità di beneficiare dell'opzione donna ad altre 4.000 lavoratrici, apertura sul congedo obbligatorio dei neo papà (4 giorni nel 2018) e conferma del bonus nido senza tetto reddito Isee (come era nel testo del governo successivamente modificato da un emendamento).  Rafforzate con 150 milioni le misure contro la povertà.

Tra micro norme e micro assalto. L'assalto non c'è stato nel senso che le risorse erano limitate ma la distribuzione a pioggia si è fatta sentire. La norma De Luca, che consente ai governatori di Campania e Calabria di assumere il ruolo di commissari delle proprie regioni ha suscitato più di una polemica. Per il resto si va da misure giuste ma collocate nel contesto sbagliato a veri e propri bonus territoriali. Interventi nei settori  più disparati, dalle associazioni combattentistiche all'ecosistema marino fino alle adozioni internazionali. Nel testo: finanziamenti per i Sassi di Matera, per l'Istituto studi filosofici di Napoli, per i centralinisti non vedenti, aiuti alle famiglie italiane con più di quattro figli che vivono la Unione europea, 3 milioni in tre anni alle associazioni combattentistiche. Non mancano i bonus: da quello Stradivari per l'acquisto di strumenti musicali all'estensione di quello diciottenni anche all'acquisto di cd.


Novità al Senato. Sull'esame da parte del Senato potrebbe pesare la partita politica del post referendum e il giudizio di Bruxelles. Ieri comunque Renzi è sembrato negare modifiche da parte del governo e ha escluso l'ipotesi di esercizio provvisorio: "L'attività andrà avanti e il Senato avrà tutto il tempo per chiudere in tempi ragionevoli". Tra le questioni che restano aperte e che dovranno trovare una soluzione a Palazzo Madama l'estensione dell'ecobonus condominiale anche agli incapienti, cioè a coloro che non hanno la possibilità di beneficiare delle detrazioni per via del basso reddito.  Da risolvere anche il rifinanziamento del fondo di risoluzione delle banche, il contrastato tema dei 50 milioni per la sanità a Taranto e l'emittenza locale.


Link: http://www.repubblica.it/economia/2016/11/28/news/manova_ok_della_camera_passa_al_senato-153024278/?ref=HREC1-9

Alessandro

Dalla rete: A proposito di Referendum

UNO STATO FONDATO SULLA MENZOGNA E SUI MASSACRI - Un'altra menzoga del regime: nel 1946 solo l'uno per diecimila (0,01%) del popolo meridionale si presentò alle urne per votare e scegliere tra la monarchia e la repubblica. In parole semplici significa che gli altri 9.999 italiani del Sud su 10.000 se ne sbatterono i coglioni del referendum truffa della "loro monarchia" e della "loro repubblica".

Link: http://www.ilpost.it/2016/06/02/referendum-del-2-giugno-1946-aneddoti/


Alessandro

Pensiero: Fa' che il cibo...


Alessandro

Sarà Vero??



Alessandro

Pensiero: poteri forti


Alessandro

Terra Piatta: Come vediamo grande il sole nel modo in cui lo vediamo?



Alessandro

Nasa: ISS è una piattaforma di propaganda



Alessandro

domenica 27 novembre 2016

Referendum si Referendum No



Alessandro

Addio Chirurgia, per dimostrare 7 anni in meno serve un partner instancabile!



Per restare giovani e vantare una pelle soda e senza rughe bisogna avere una vita sessuale attiva. La scienza ha confermato che le persone che hanno più rapport sessuali a settimana, non soltanto dimostrano fino a sette anni di meno ma hanno anche una salute migliore e meno possibilità di andare in contro a pericolose malattie

Avere una vita sessuale soddisfacente e felice aiuta a restare in salute e più giovani a lungo. Non si tratta della solita leggenda metropolitana ma del risultato di uno studio scientifico condotto presso il Royal Edinburgh hospital dal ricercatore e psicologo David Weeks.

L’indagine ha coinvolto persone di età differenti e ha dimostrato che chi stava meglio in salute e sembrava meno anziano faceva di più l’amore. Lo specialista ha sottolineato che la differenza d’età fra chi ha un’attività sessuale frequente e chi ha un solo rapporto a settimana si rivela non soltanto in relazione all’aspetto fisico ma anche per quanto riguarda la salute. Infatti, fare l’amore aiuta la circolazione del sangue, contrastando l’insorgenza di pericolose patologie a carico dell’apparato cardiocircolatorio; inoltre, incrementa le difese immunitarie e migliora la produzione delle endorfine, gli ormoni che inducono il buon umore ed il senso di benessere.

Un’attività sessuale soddisfacente incide anche sul riposo notturno che diventa più lungo e sereno e previene i segni del tempo perchè permette di aumentare la produzione di sostanze naturali che mantengono la pelle soda e Addio Chirurgia, per dimostrare 7 anni in meno serve un partner instancabile!giovane.

I benefici non si fermano qui perchè riguardano tutto il nostro corpo, compresi i capelli e il sistema ormonale che tende a riceverne un importante giovamento. Fare l’amore quindi, è un vero toccasana sia per il corpo che per la mente perchè rilassa, diverte e consolida il rapporto di coppia. Per tutti questi motivi, per dimostrare meno anni e ringiovanire di circa sette bisogna avere almeno tre rapporti intimi alla settimana. Mantenendo questo ritmo è facile combattere le rughe e poter sfoggiare un corpo più giovanile.

Fare l’amore può contribuire anche a smaltire le calorie di troppo e a svolgere una piacevole e sana attività fisica, fondamentale per essere tonici e più belli.

Link: http://www.tuttasalute.net/32259/addio-chirurgia-per-dimostrare-7-anni-in-meno-serve-un-partner-instancabile.html

Alessandro

Terra piatta: Perchè le immagini della Terra sono tutte composite?

"...Però il canale Nessuno Sa tradisce la menzogna. Le immagini della NASA non sono mai reali dallo spazio ma 'composite'. Dato che, gira e rigira, salta sempre fuori che sono degli artefatti. Perchè mai sono sempre composizioni (collage)? 

Il perchè ve lo spiego io. Nei rari casi in cui le immagini siano reali, esse sono scattate da aerei d'alta quota (droni teleguidati?) oppure da palloni sonda. Quindi vengono giunte assieme tramite programmi 3D di grafica computerizzata su una superficie sferica. Ecco fatta la "palla dallo spazio". Il resto è guerra fra ranocchi. ..."


Alessandro

Colloqui con me stesso



Alessandro

Reddito di Cittadinanza?

Si fa' un gran parlare di Reddito qui, reddito la', ovviamente, senza portare la Soluzione Finale a Tutto. Questi figuri, amano talmente tanto i poveri, che li vogliono mantenere. Mentalità da Umile.

Nel Mio delirio di Onnipotenza, come ogni divinità ha, vuole il massimo per tutti, e nulla per nessuno. Cosa fare? Applicare l'UnoConto, accessibile a tutti, così, in un colpo solo eliminiamo le disuguaglianze, la povertà, e l'accesso alle risorse.

Tanto difficile? Si, quando devi giustificare il Posto inutile da Politico / guida / guru, / maestro, o qualsiasi altra etiche, e per questo essere glorificato e venerato, e prendere i soldi a tradimento.

Come ben hanno imparato, e' meglio lasciarsi un bacino di disperati pronti a tutto, pure di votare i ciarlatani di turno.

Alessandro

Pensiero: Dell'Ilva


Alessandro

Terra Piatta: Delle comunicazioni



Alessandro

Pensiero: Della Privacy


Alessandro

La calunnia del femminicidio




Link:https://www.blogger.com/blogger.g?blogID=1653230555223078240#allposts

Alessandro

Terra Piatta: A bordo della ISS un astronauta russo accenna alla terra piatta?



Alessandro

sabato 26 novembre 2016

Dalla Rete: Black Friday


Lo sapevate che il venerdì nero deriva dalla schiavitù? Era il giorno successivo al Ringraziamento, quando il negriero avrebbe venduto gli schiavi con uno sconto per assistere i proprietari delle piantagioni, fornendoli di "aiutanti" (è un ovvio eufemismo) per l'inverno successivo (per taglio, impalamento da legna, con annesse frustate etc.). Ecco, da qui il nome.

Non siamo niente altro che schiavi dell'era moderna. E senza ritegno ce lo sbattono persino sotto al naso con queste chiare allusioni a un passato che è solo da dimenticare.

Alessandro

Terra Piatta: Ultimo avvertimento alla NASA



Alessandro

Dei Risultati delle Forze Dell'ordine

E' davvero interessante, notare come i dati di una criminalità in aumento, sono rivoltati. Secondo Alfano, sono in ascesa gli arresti, i controlli, le identificazioni, ed il numero dei militari sulle Strade.

Cosa significa tutto questo? Che la supposta criminalità e' in aumento. Se fossero in diminuzione, i reati, avremmo meno forze dell'ordine e militari impegnati in questi compiti!!

La cosa esilarante e' che il Tipo, si vanta pure dei dati in peggioramento! Come al solito, leggiamo bene i dati, senza assunzioni e presunzioni.

Link: http://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/militari-sicurezza-1.2682892

Alessandro

HAARP Pronto a Colpire?



Alessandro

Nasa: Balle Spaziali Italiane



Alessandro

Dalla Rete: L'attuale Inquisizione


Una frase trascritta dai carabinieri di Bitti nel corso delle indagini, e attribuita alla moglie di Marras – “Michele non l’ha ucciso perché gli tremava la mano” – e sulla quale il pm ha fondato la richiesta della misura cautelare in carcere per Marras, si è poi scoperto in dibattimento che addirittura non esisteva. Marras ha scontato 18 mesi di custodia cautelare in carcere e non ci sono risarcimenti che possano ripagare un uomo di 42 anni.

Il verdetto oltre a dimostrare la pericolosità del processo indiziario dimostra l'iniquità della carcerazione preventiva. Bisogna mettere dentro la gente con prove fortisisme non con indizi. La legge al riguardo è decisamente disumana e anticostituzionale perché contro l’art. Art. 13 (La libertà personale è inviolabile)e l’art.27.2: "L'imputato non è considerato colpevole sino alla condanna definitiva”. Bisogna abbattere in toto il processo indiziario e praticare solo il processo per prove fortissime! Nella fase indiziaria solo controlli sul territorio ma niente carcere. Ben 20.000 persone sono in carcere e di queste almeno la metà verà messa fuori. Chi potrà mai ripagare gl'innocenti dei giorni,, mesi , anni di vita in cui sono stati sequestrati dallo stato?

Link: http://lanuovasardegna.gelocal.it/nuoro/cronaca/2016/11/24/news/tentato-omicidio-cabua-assolto-marras-1.14464453

Alessandro

venerdì 25 novembre 2016

I media sono stati pagati per non raccontare quanto ha detto Putin



Alessandro

ITALIA: La Rivoluzione è inviata a data da destinarsi



Spesso si legge sui social e si sente dentro i bar pronunciare la parola rivoluzione e la cosa mette tristezza e al contempo fa sorridere. 

Ma di quale rivoluzione si sta parlando?

Quale rivoluzione vogliamo fare con un popolo assopito e completamente asservito che prende per buone tutte le notizie che gli vengono propinate dai mass media nemmeno fossero dei poppanti almeno 3 volte al giorno, prima ,durante e dopo i pasti.

Si iniziano a sedare gli animi già dalle scuole, quel dove dovrebbero insegnare ma in realtà si fa di tutto per tenere le persone nella totale ignoranza, viene inculcato nelle menti solo quello che vogliono, é tutto programmato, é tutto studiato a tavolino per costruire degli automi il cui unico compito è quello di andare a lavorare ed essere salariato da qualcun’altro suo simile e che deve pure ringraziare perchè gli lascia le briciole per una misera sopravvivenza mentre i “magnanimi signori”,i quali appartengono a caste e a classi privilegiate conducono delle vite agiate sulle spalle di chi sfruttano.

Va bene così? E’ così che deve continuare? 

Allora io mi chiedo, ha ancora senso a questi punti parlare di rivoluzione quando si accetta tutto questo per una misera esistenza?

Risultati immagini per italiani calcioLa rivoluzione è facile che si possa verificare quando gioca la nazionale in caso di un rigore negato,perchè si,il calcio, é un’altro cancro sociale ,e di rivoluzione se ne può parlare solo dentro a un bar dove l’aspirante rivoluzionario si anima parlando delle trattative e degli stipendi dei giocatori con una disinvoltura estrema facendo sua la causa nemmeno fossero soldi suoi, non si pone il problema di dove vengano quei soldi, non pensa a quanto siano pagati loro per calciare una palla e a quanto valga il loro tempo in una fabbrica chiusi tra quattro mura, tempo che viene quantificato in pochi euro all’ora.

Fino a quando non si capirà che il tempo  di un uomo è inestimabile non si arriverà  da nessuna parte e non ha quindi  alcun senso parlare di rivoluzione. 

Rivoluzioniamoci prima individualmente, vediamo di attingere a diverse informazioni senza limitarci ad assorbire e a prendere per buono l’indottrinamento mass-mediatico di regime, perchè si, che lo si voglia accettare o meno siamo in un “regime democratico”, loro la chiamano democrazia ma dobbiamo essere consapevoli del fatto che il fascismo non è mai cessato, esiste ancora, in maniera più meschina e subdola celandosi dietro la maschera democratica che ti consente di dissentire sulla carta e poi non appena scendi in piazza per rivendicare i tuoi diritti é subito li pronta a far vibrare il bastone.

Per uscire da tutto questo si deve ripartire dalle scuole vere fucine di ignoranti le quali fondano le loro basi su sistemi autoritari e fascisti. La rivoluzione é un sogno di rinnovamento e di libertà che ai giorni nostri non siamo in grado e non meritiamo neppure di sognarcela.

Link :http://laschiavitudellavoro.blogspot.it/2016/11/italia-la-rivoluzione-e-inviata-data-da.html

Alessandro

Dalla Rete: Del Diavolo

<Charles Baudelaire>


Alessandro

Nasa: Lo spazio è un inganno?



Alessandro

Terra Piatta: Altri Video




Alessandro

Pensiero: La coerenza


Alessandro

Pensiero: Di sè


Alessandro

Nasa: Supposizioni



Alessandro

Lo Scandalo Pizzagate spiegato



Alessandro

Terra Piatta: Biglie irreali



Alessandro

giovedì 24 novembre 2016

Giordano Bruno: messaggio ai votanti



Alessandro

Citazione: Guerra


Alessandro

Terra Piatta: Accesso proibito in Antartide



Alessandro

L'ambiente...



Alessandro

Terra Piatta: Lo strano caso del fumo




Alessandro

Ancora Psicopatia da Vaccini



Vaccini obbligatori per i nidi in Emilia Romagna, Zingaretti: “Lo faremo anche nel Lazio”. No di Liguria e Lombardia

Seguire o non seguire l’esempio dell’Emilia Romagna? Le regioni italiane si dividono sul tema dei vaccini, dopo che martedì 22 novembre la giunta regionale ha approvato la proposta di legge di Stefano Bonaccini sull’assunzione dei vaccini obbligatori come requisito per accedere agli asili nido. Una norma che ha lo scopo di combattere la diminuzione dei bambini vaccinati, che nel 2014 sono scesi sotto il livello di sicurezza del 95%.

“Obbligo di vaccinazione per i bimbi che vanno al nido: è una legge che proporrò in Consiglio regionale per combattere la diffusione di malattie pericolose e tutelare la salute dei più piccoli” Il primo a farsi avanti è Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio. “Dopo l’Emilia-Romagna facciamo un passo avanti di civiltà anche nel Lazio”, ha scritto su Facebook.

Fonte:  http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/11/23/vaccini-obbligatori-per-i-nidi-in-emilia-romagna-zingaretti-lo-faremo-anche-nel-lazio-liguria-e-lombardia-no-a-obblighi/3212656/

Alessandro

mercoledì 23 novembre 2016

Evidenze Scientifiche




Alessandro

T.S.O Obbligatorio per i bambini?





Via libera dei pediatri e infettivologi alla legge regionale, varata dalla Giunta, che rende obbligatorie le vaccinazioni (difterite, tetano, poliomielite ed epatite B) per i bambini che vanno all'asilo nido in Emilia Romagna. Un provvedimento unico in Italia, ma che altre regioni sono intenzionate a replicare, che ha scatenato la protesta del coordinamento del movimento italiano per la libertà delle vaccinazioni (Comilva). Ma che oggi in viale Aldo Moro ha incassato l'apprezzamento dei rappresentanti regionali delle Società italiane di Pediatria, Neonatologia e Malattie infettive: "Dalla Regione scelta coraggiosa, sono uno strumento fondamentale per prevenire".

L'incontro si è svolto con l’assessore Sergio Venturi e il direttore generale alla Cura della persona, salute e welfare, Kyriakoula Petropulacos. La nuova norma, che entrerà in vigore da settembre 2017, ha assicurato Venturi, “non sarà un elemento isolato, ma farà parte di un percorso di sensibilizzazione e diffusione culturale più complessivo. E’ importante per noi far capire alle persone che i vaccini sono una conquista”.

In Regione, dal 2010 al 2015, la copertura per le quattro vaccinazioni obbligatorie per l'Ausl (difterite-tetano-poliomelite-epatiteB al 24esimo mese) è scesa dal 96,5 al 93,4%, con punte più basse nelle province di Rimini (87,5% nel 2015) e Cesena (89,5%). Di qui il provvedimento della Regione. "E’ un segnale forte - commenta Luciano Attard, direttore della Clinica malattie infettive al Policlinico Sant’Orsola - una scelta coraggiosa, che arriva in un momento in cui sembra essere scomparsa la percezione della gravità di queste patologie, prevenibili con la vaccinazione”.

La norma regionale “sarà un’opportunità per ricompattare i professionisti verso obiettivi scientificamente dimostrati”, ha sottolineato Sergio Amarri, direttore della Pediatria dell’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia e presidente regionale della Società di Pediatria. “Negli ospedali conosciamo bene il rischio da mancata vaccinazione per i bambini sani e per quelli immunodepressi”, ha ricordato Gina Ancora, presidente regionale della Società di Neonatologia, che dirige a Rimini i reparti di Pediatria e Terapia intensiva neonatale. “La Regione deve appoggiarci nel diffondere queste conoscenze e far capire a tutti che i vaccini sono ancora uno strumento fondamentale per prevenire patologie molto gravi, che possono lasciare un segno permanente su un bambino e sulla sua famiglia”.

Fonte:http://bologna.repubblica.it/cronaca/2016/07/08/news/vaccini_obbligatori_all_asilo_in_emilia_romagna_via_libera_dei_pediatri-143697150/

Alessandro

Terra Piatta: migliori video della terra del 2016



Alessandro

Referendum: Il lato oscuro



Alessandro

Agenda 2017



Alessandro

Pensiero: Della Forza


Alessandro

Dakota: I bufali si unisco all'uomo per la protesta



Una mandria di bufali si è unita alla manifestazione di protesta organizzata dai Sioux per fermare la costruzione della Dakota Pipeline, un oleodotto per il trasporto del petrolio che rischia di deturpare l’ambiente e le terre ancestrali dei Nativi Americani.

L’80% della Dakota Pipeline è stato ormai costruito ma questo ultimo tratto è il più controverso perché porta con sé pericoli per l’ambiente, per gli ecosistemi e per la popolazione locale, soprattutto per via della vicinanza a risorse idriche molto importanti.

Sembra quasi che anche i bufali abbiano iniziato ad avvertire i possibili cambiamenti imminenti per il loro ambiente, ed eccoli allora mentre si accingono a seguire la popolazione locale durante un corteo di protesta.

Il terreno su cui è stata pianificata la costruzione della Dakota Pipeline è considerato sacro dai Sioux. Le loro terre sono già state sfruttate a lungo e i loro diritti sono stati violati sempre più spesso, tra land grabbing e violenze.

La Dakota Pipeline potrebbe influire negativamente sui fiumi Mississippi e Missouri, che rappresentano una fonte d’acqua per 17 milioni di persone.

I bufali selvatici, che sono ormai considerati a rischio di estinzione, sono apparsi all’improvviso in gruppo durante una manifestazione. Il loro arrivo è stato accolto con molto entusiasmo, anche perché è sempre più raro vedere i bufali muoversi in branco dato che la loro popolazione è in calo.

A testimoniare l’accaduto è stato girato un video che porta la data dello scorso 29 ottobre.

L’arrivo casuale dei bufali ha contribuito alla diffusione delle notizie relative alle proteste e, speriamo, anche ad una maggiore sensibilizzazione per quanto riguarda il rispetto dell’ambiente.

Se la costruzione della Dakota Pipeline verrà portata a termine, si dovrà pensare prima di tutto a garantire la massima sicurezza per gli ecosistemi, gli animali e la popolazione locale.


Fonte: https://www.greenme.it/informarsi/ambiente/22086-dakota-pipeline-proteste-bufali

Alessandro

Pensiero: Della Tecnologia


Alessandro

Terra Piatta: Quanto lontano può andare la P-900?



Alessaandro

martedì 22 novembre 2016

Altro duro colpo per EQUITALIA.


La Corte di Cassazione – a Sezioni Unite – con sentenza n. 233397/16, ha chiarito il principio della prescrizione quinquennale dal momento della notifica.
Tale principio, pertanto, si applica con riguardo a tutti gli atti di riscossione mediante ruolo o comunque di riscossione coattiva.

Fonte: http://italiaora.retenews24.it/cartelle-equitalia-inutile-…/http://italiaora.retenews24.it/cartelle-equitalia-inutile-rottamarle-confermata-la-prescrizione-5-anni/

Avete letto bene, si applica a TUTTI GLI ATTI!

Equitalia a richiesta dei Contribuenti deve fornire l'Estratto di Ruolo, se dalla verifica risultassero debiti prescritti, esercitare tramite Istanza, il Diritto all'Autotutela direttamente ad Equitalia oltre che all’Ente creditore, per ottenere la cancellazione in via bonaria.

In Difetto impugnare il provvedimento nei termini di legge.

Il Direttore TuDiVi
Bruno Giannella

Alessandro

Pensiero: Del Referendum



Alessandro

Per Averti....



Alessandro

Pensiero: Psicopatia Big Bang


Alessandro

Terra Piatta: Nascita del Pianeta e dell’inganno globale



Alessandro

Le Piante si Difendono

Ulteriori conferme: le nostre sorelle piante si difendono DISPERATAMENTE dall' essere mangiate, producendo proprio i VELENI più tossici esistenti al mondo.

Al contrario della FRUTTA  che invece DIFENDE la pianta dai suoi predatori, ed AIUTA biochimicamente le specie animali.

In particolare la MAGIA della mela  SALVA proprio noi ;) La natura in realtà aveva già previsto TUTTO (longevità assoluta, assenza di malattie, felicità neuronale) Non dobbiamo inventarci niente,
è tutto mooooolto più SEMPLICE di come vogliono farcelo sembrare.

Link: http://www.businessinsider.com/plants-know-they-are-being-eaten-2014-10?IR=T

Alessandro

Alieni: Video Puttanata?



Alessandro

Arrestati per fare del Bene



Alessandro

AUSCHWITZ : Fine di una Leggenda?



Link: http://milite.jimdo.com/documenti-storiografici/i-lager/auschwitz-fine-di-una-leggenda/?mobile=1

Alessandro

lunedì 21 novembre 2016

Il Tuo cibo ha una storia



Alessandro

Ipotesi Futuro 1: - Reddito di Cittadinanza e fine Lavoro



Alessandro

Da Giancarlo

Lo Stato è quell'organismo creato per dedicare posti occupazionali a coloro i quali non sanno fare niente nella loro vita se non asservire l'élite. 

Questi loschi figuri, oltre a non saper far nulla, ora, si arrogano il diritto di sopraffazione su coloro che invece le proprie attitudini le hanno e le coltivano, puntando a sottrarre le altrui energie e competenze, usufruendo del proprio finto status e predominio, concesso nel tempo per ignoranza e trascuratezza del Popolo, attraverso l'uso di uno strumento finto quanto fuorviante qual'è il denaro.

Alessandro

Il Problema degli Psicofarmaci



Alessandro

Terra Piatta: Programmazione Tv



Alessandro

Alimentazione: L'acqua

L'acqua e' l'elemento fondamentale del corpo, il quale dovrebbe esserne formato per circa l'85%. Nella realtà, data la tossicodipendenza di quasi tutta la popolazione, questa e' calata al patologico valore di circa 75%.

L'acqua oltre ad esser un solvente universale, diluisce le tossine in corpo, e favorisce la vita. Chi mangia di tutto, come un bidone della spazzatura, deve assolutamente introdurre l'acqua, la quale, per esser perfette, deve provenire dalla frutta, e meglio dalla mela.

L'acqua, anche la più pura e' tossica per noi, in quanto la sua struttura e' adatta alle piante: il loro alimento specie-specifico. L'acqua della frutta, orte che organica, e' organicata. Ovvero, e' stata energizzata, magnetizzata ed altro, dalla pianta stessa.

L'importanza dell'acqua della frutta, e' facilmente capibile: essa, e' piena di minerali, vitamine, proteine, ed altro, i quali, grazie ad essa, viene trasportata direttamente dentro le cellule. L'acqua inorganica, anche la più pura, ha minerali inorganici, i quali più che esser assorbiti, si depositano nel corpo, formando scorie.

Alessandro

Psicopatia referendaria: Si, No?

La bellezza di questo ennesimo inutile referendum, e' vedere ancora 2 o più fazioni opporsi per un cazzo di pezzo di carta. La mente dello schiavo all'ennesima potenza.

Ma e' possibile che L'uomo, La massima forma di artista, vuole ancora riconoscere e mantenere le sue catene? Come si può pensare che la difesa di una delle 2 posizioni sia la soluzione?

Se vince il si, altre catene, se vince il no, rimangono quelle esistenti, e' difficile da vedere? Scannarsi, per difendere un regolamento commerciale.


Alessandro

Nasa: 25 prove della Frode



Alessandro

domenica 20 novembre 2016

Psicofarmaci



Link: http://www.spreaker.com/user/formedondaradio/forme-donda-6-puntata-17-11-2016

Alessandro

L'Illusione del Controllo



Alessandro

La vera storia dell'umanità: Africa!



Alessandro

Pensiero: La scelta


Alessandro

Un solo occhio Ovunque...



Alessandro

Delle Piante



Alessandro

sabato 19 novembre 2016

Terra Piatta: E' una Puttanata...



Alessandro

Terra Piatta: Come Funziona L'orizzonte



Alessandro

Ebreo ortodosso Denuncia Rothschild e Sionismo?



Alessandro

Buon Caffè a tutti






LE CIALDE NESPRESSO NON SONO BIODEGRADABILI
Ci spariamo ogni anno una montagna di caffè. Ma anche una montagna di rifiuti. Il boom delle cialde e delle capsule per il caffè porzionato ha costretto il settore a fare i conti con un problema. E a cercare una soluzione. Ha sorpreso non poco che città come Amburgo, nel febbraio scorso, abbiano addirittura vietato il consumo di capsule o pasticche.

Ma con i divieti non si può fermare l' oceano. E tantomeno vietare a livello globale la diffusione di un sistema che offre comodità d' uso, zero sprechi e pare aver trasformato "il piacere del caffè" in un' esperienza sensoriale, o almeno così la raccontano quei geni del marketing.
la cialda di alluminio pericolosa per il nostro ambiente


LA CIALDA DI ALLUMINIO PERICOLOSA PER IL NOSTRO AMBIENTE
Resta il fatto che ogni anno oltre 6,6 miliardi di euro vengono spesi nei bar italiani. E altri 3 miliardi finiscono per soddisfare il consumo domestico in tazzine, moka e cialde/capsule. Gli italiani (il 98,3% degli italiani per l'Istat), ad una cosa proprio non rinunciano: al caffè. Marginale quello americano, inossidabile la moka, in enorme ascesa quello in capsule, cialde o pasticche.

Non a caso le oltre 700 torrefazioni attive in Italia rappresentano un caso unico a livello mondiale. Ogni città ha la propria tostatura. Chi lo ama nero come la notte, chi ambrato, chi caramellato. Basta entrare in uno qualsiasi dei 149 mila bar della Penisola per rendersi conto della varietà delle proposte (e delle richieste).


JEAN PAUL GAILLARD OGGI CRITICA LE CIALDE NESPRESSO
Da qualche anno (dal 2014), l'Istat ha dovuto addirittura rivedere il paniere del costo della vita e dei consumi per raccontare la nuova tendenza in materia di caffeina: l'abbattimento dei prezzi, le macchinette casalinghe sempre più evolute hanno dato l'abbrivio alla diffusione delle cialde, le capsule o le pasticche. Queste non hanno scalzato la vecchia macchinetta, ma hanno preso possesso di una bella fetta di mercato.

La moka non si batte, però la nuova tecnologia comincia ad erodere porzioni importanti di fatturato. Secondo gli ultimi studi di settore oltre il 90% dei consumi restano agganciati alla classica "mattonella" di caffè macinato. Però il boom delle monoporzioni sembra inarrestabile: le capsule hanno ottenuto una crescita a doppia cifra tanto come volumi (+20,1%) quanto per fatturato (+16,6%, per un totale di oltre 146 milioni di euro).

Il mensile di riferimento di settore (Distribuzione Moderna), ha fatto un po' di conti e scoperto che dal 2011 a oggi che le famiglie che hanno iniziato a farsi il caffè a casa "come se fossero al bar" sono quasi raddoppiate (da 1,5 a 2,6 milioni; l' 11% del totale). E la tendenza - spinta anche dall' evoluzione tecnologica del mercato - si sta consolidando. Il problema ora è come smaltire le 12mila tonnellate di cialde, capsule (in alluminio) o plastica.

C'è chi si è buttato sul riciclo dei fondi di caffè per farne fertilizzanti (per coltivare funghi e riso), e chi sta implementando nuove tecnologie per rendere sempre più sicure. A Bruxelles hanno dato addirittura vita ad un pensatoio (Life Pla4coffee), per individuare il sistema migliore per smaltire ed evitare le stimate 100mila tonnellate di rifiuti nel mondo.

Certo che se la tendenza del "porzionato" crescerà ulteriormente sarà necessario fare uno sforzo tecnologico ulteriore. Anche perché oltre alla capsula inquina anche la bustina che la contiene.

C' è poi un dibattito enorme (e una ricerca scientifica altrettanto poderosa), sui materiali che si utilizzano per contenere la polvere di caffè. Come il Pbt sui quali sono puntati gli occhi dei laboratori di ricerca per sospetto rilascio di sostanze tossiche quali il tetraidrofurano.


Quella che per quasi la totalità degli italiani è soltanto un imperdibile abitudine quotidiana, è una sfida tecnologica non irrilevante. Se è vero che oggi 10 miliardi di capsule vengono spremute in tutto il mondo (1 miliardo la stima dei consumi annuali italiani), presto o tardi bisognerà fare i conti e trovare una soluzione. Che non è certo quella di Amburgo.

Fonte: http://www.dagospia.com/rubrica-29/cronache/tutta-nuda-tutta-cialda-come-faremo-smaltire-12-mila-tonnellate-135788.htm

Alessandro