AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Comunicare in pace ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Il linguaggio usato e' quello di senso comune, ovvero il volgare. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita.

lunedì 17 ottobre 2016

Da Giancarlo: Ovunque il culto dei morti (viventi).



Vi siete mai soffermati sul perché i quotidiani abbiano tutti la pagina degli annunci funebri? Perché pubblicare le notizie dei morti e loro ricorrenze? Perché non celebrare il culto della vita? Eppure ogni giorno nel mondo, oltre a morire, si nasce, ma mai un trafiletto che annunci una nuova nascita. 

Mi chiedo a cosa può servire conoscere che un uomo sia scomparso, dal momento che non lo puoi più incontrare? Diverso è per un neonato che puoi celebrarlo in qualsiasi momento. Ma si ... è che devono sempre tenerci a livello emozionale sotto terra.

Alessandro

Nessun commento:

Posta un commento