AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Condividere pace, amore ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita

mercoledì 27 luglio 2016

Alimentazione: Transizione verso MDA e MMA

Le fasi MDA ed MMA sono quanto di più avanzato sono, per la via verso il Melarismo e la salute perfetta.

Per arrivare a tali programmi, e' importante farlo in modo scalare, e con tutta la gradualità del caso. Questo, per evitare crisi, sia fisiche che mentali. Vediamo come fare.


PERFEZIONAMENTO "ALIMENTARE" PERSONALE (eterotrofo), UNICO METODO SALUTARE: METODO 6(MDA)

Passando, ora, alla pratica alimentare quotidiana, visto che il riavanzamento (TRANSIZIONE) personale, verso finalmente l'alimentazione adatta alla specie umana, va fatto in maniera graduale, del tutto l'unico modo salutare e semplice, e addirittura assolutamente indispensabile per evitare problemi, è il cosiddetto (effettuato solo ed esclusivamente nei modi e nei tempi descritti più avanti)


METODO 6(MDA)

["6" indica le 6 fasi "alimentari" da effettuare, "MDA" indica l'impostazione giornaliera (di ogni fase), che, dall'onnarismo al vegan-crudismo, è quella meno tossica, mentre, nel fruttarismo, diventa sostenibile, e, nel melarismo, diventa salutare]:

1) fase onnariana (MDA-1)
2) fase vegetariana (MDA-2)
3) fase vegan (MDA-3)
4) fase vegan-crudista (MDA-4)
5) fase FRUTTARIANA SOSTENIBILE (F1, F2, F3)

[Precisazione:

6) MELARISMO SALUTARE (M1, M2, M3).
la fase vegetariana, dall'onnarismo toglie carne e pesce;

la fase vegan, oltre carne e pesce, toglie anche uova, latte e derivati, e miele (usa quindi solo vegetali: frutta, verdura e semi, il tutto crudo o cotto);

la fase vegan-crudista usa vegetali crudi: frutta, verdura e semi, il tutto crudo;

la fase fruttariana usa la frutta (nei paragrafi relativi al fruttarismo si descriverà l'unico fruttarismo sostenibile); il melariano si nutre (unica nutrizione effettiva) di mele (nei paragrafi relativi al melarismo si descriverà l'unico melarismo salutare)].


Le "6" FASI:  gradualità temporale. 

Come gradualità temporale, l'ideale per la salute è effettuare ognuna delle suddette fasi nell'arco di un mese (con gradualità interna anche al mese stesso). Quindi, per arrivare al melarismo saranno ideali, proprio per la salute,

7 mesi per un onnariano,
6 mesi per un vegetariano,
5 mesi per un vegan,
4 mesi per un vegan-crudista
e 3 mesi per un fruttariano (per le tre fasi F1, F2 e F3).

Gradualizzare più velocemente o più lentamente è sempre dannoso per la salute, in quanto la procedura biochimica della disintossicazione aspecifica endo-cellulare ed eso-cellulare avanza in modo corretto solo ed esclusivamente con questi tempi (unicamente le 3 fasi transitorie F1, F2 e F3, si possono protrarre fino ad un massimo di 6 mesi l’una, per rimanere entro i limiti temporali di disintossicazione aspecifica corretta).

La SOSTITUZIONE SCALARE va applicata in ognuno dei tre pasti della giornata, colazione, pranzo e cena, nel modo seguente.


COLAZIONE.

Ad esempio, se si è abituati a fare colazione con il caffè [si ricorda che così come l'alta tossicità del caffè (e tutti gli analoghi) è dovuta anche alle sostanze secondarie che fuoriescono dal suo seme, così, specialmente in un organismo disintossicato, la spiccata tossicità del the (e tutti gli analoghi) è dovuta anche alle sostanze secondarie che fuoriescono dalle sue foglie in infusione] conviene non eliminarlo ma sostituirlo, con la seguente (esemplificativa) SOSTITUZIONE SCALARE (ma che, ovviamente, si può anche modificare in base alle proprie preferenze sostitutive personali; questo vale pure per tutti i successivi esempi):

la prima settimana col caffelatte (latte di soia),
la seconda settimana col latte di riso al cacao,
la terza settimana col the,
la quarta settimana col succo di frutta dolce (non di frutta acida),
la quinta settimana col centrifugato di mela,
la sesta settimana con una MELA ROSSA

(o due; la mela, come vedremo meglio più avanti, va sempre mangiata a morsi, con la buccia; vanno trovate quelle buone al gusto, indice anche di buona coltivazione). Se, allo stesso tempo, a colazione si è abituati a consumare, ad esempio, un cornetto (normalmente contiene uova e latte animale), ma, come sempre, attuare la SOSTITUZIONE SCALARE:

la prima settimana con dei biscotti (senza uova e latte animale),
la seconda settimana con una fetta di pane e marmellata,
la terza settimana con due banane,
la quarta settimana ricollegarsi al suddetto succo di frutta,
continuando la quinta
e la sesta settimana come predetto.

E così, col metodo della sostituzione scalare, in sole sei settimane, la colazione è perfezionata per l'impostazione "mda". UN PASTO SU TRE E' PERFEZIONATO. La colazione è sempre il pasto PIU' URGENTE da perfezionare inanto, per tutti i motivi predetti, è quello che più in assoluto incide sulla nostra salute.

Chi, in fase pre-fruttariana, è abituato a mai fare la colazione (nè con liquidi nè con solidi), deve provvisoriamente farla da subito con una mela rossa (in quanto il suo stato di intossicazione aspecifica gli evita di eliminare la colazione completamente, anche per i motivi che vedremo più avanti; una volta giunto in fase fruttariana, può gradualmente posticipare la colazione con la mela rossa sempre più verso mezzogiorno, ma sempre consumandola appena se ne sente il bisogno).


PRANZO.

Ad esempio, se si è abituati a pranzare con un panino, come sempre, conviene attuare la SOSTITUZIONE SCALARE:

la prima settimana con un piatto di pasta integrale (come tutti gli altri "cibi", almeno biodinamici, o perlomeno biologici), (condita col sugo, o con le zucchine, o con le melanzane, o altro frutto), sempre preceduto da una insalata fruttariana (un piatto di pomodori, cetrioli, olive denocciolate nere e verdi, mela, arancia, uvetta),

la seconda settimana da un piatto di riso integrale (condita come la predetta pasta), preceduto sempre dalla predetta insalata fruttariana,

la terza settimana da un piatto di patate e zucchine (cotte a vapore), preceduto sempre dalla predetta insalata fruttariana,

la quarta settimana da un piattone di insalata fruttariana e due banane,

la quinta settimana da un piattone di macedonia di frutta dolce e due banane,

la sesta settimana da tre tipi di FRUTTA DOLCE (consumata a morsi), a sazietà.

E così, sempre col metodo della sostituzione scalare, in sole sei settimane, anche il pranzo è perfezionato per l'impostazione "mda". DUE PASTI SU TRE SONO PERFEZIONATI.  Ovviamente la colazione va perfezionata contemporaneamente al perfezionamento del pranzo. In questo modo si è innescata gradualmente la parte primaria ("md") della potentissima impostazione fasica "mda".


CENA.

Questo suddetto innesco, ovviamente, va portato avanti proprio mentre procediamo al perfezionamento della cena (che è l'ultimo pasto, ed il più lungo, da perfezionare, iniziando però, quindi, sempre il perfezionamento dei tre pasti in contemporanea), che dovrà seguire la gradualità (sempre mai per eliminazione dei "cibi", ma solo per loro SOSTITUZIONE SCALARE con analoghi meno tossici) della successione delle varie predette fasi di perfezionamento alimentare, da quella vegetariana a quella fruttariana, al melarismo, (con gradualità, ovviamente, anche all'interno delle predette fasi), descritte meglio più avanti.

Altri esempi di SOSTITUZIONE di un "cibo", con un suo analogo (analogo vuol dire che ha un sapore o psico-efficacia simile, sempre più buono al gusto) meno tossico, sono (si ricorda che, almeno inizialmente, per questioni di gradualità psicologica, per alcuni prodotti vegan o fruttariani è opportuno usare gli stessi nomi degli analoghi animali, anche perchè le rilevazioni statistiche dimostrano una maggiore velocità e semplicità di sostituzione scalare):

la carne, sostituita con la carne vegan (a base di proteine vegetali, tipo seitan, mopur, ecc.: con esse si ottengono bistecche, arrosti, fettine, cotolette, trance, hamburgher, wurstel, salsicce, affettati analoghi anche ad insaccati, ecc.) poi con la carne fruttariana (vedere ricettario fruttariano, più avanti), (tutti prodotti molto più buoni al gusto della carne animale);

il pesce, sostituito col pesce vegan (a base di proteine vegetali; esiste anche in commercio), poi con il pesce fruttariano (vedere ricettario fruttariano), (anch'essi molto più gustosi del pesce animale);

le uova, sostituite con le uova vegan (ad esempio al tegamino, esistono numerose ricette su internet), oppure con la frittata di farina di ceci (meglio se mischiata alle zucchine), poi con la frittata fruttariana (vedere ricettario fruttariano), (tutte sempre decisamente migliori al gusto);

la maionese, sostituita con la maionese vegan (ne esistono di tantissimi tipi, molto più buone al gusto di quella con le uova animali, basta trovare quella più adatta al proprio gusto), poi con la maionese fruttariana (vedere ricettario fruttariano) (sempre molto più gustosa delle altre);

i formaggi, sostituiti con i formaggi vegan (di tutti i tipi, ma attenzione al tofu, che, per la maggior parte delle persone, ha un sapore poco buono, tranne quelli lavorati con l'aggiunta di altri ingredienti vegetali; ad esempio, con un determinato tipo di tofu affumicato hanno prodotto la scamorza vegetale), che finalmente nel centro e nord Europa (specialmente Svizzera e Scozia) hanno cominciato a produrre con una combinazione di ingredienti (dalle patate, al riso, alle noci, ecc.) che lo rendono addirittura molto più buono al gusto di quello animale (hanno prodotto anche la mozzarella vegetale), poi sostituiti col formaggio fruttariano (vedere ricettario fruttariano) (ancora più gustoso di tutti gli altri);

il latte animale, sostituito prima col latte di soia, poi col latte di riso (li fanno anche ottimi al cioccolato, ma provare varie marche perchè c'è spesso molta differenza di sapore tra una e l'altra), poi col succo di frutta, poi col centrifugato di mele;

il miele, sostituito prima col malto (ad esempio di grano, di riso, di orzo, ecc., ognuno sostituisce un tipo diverso di miele, ma con un sapore più buono), poi sostituito con la marmellata (le vendono anche di 100% frutta, senza zuccheri aggiunti, o altri additivi; evitare quelle di frutta acida, al limite come eccezione; esiste anche la marmellata cruda, spiegata più avanti nel ricettario fruttariano); (se il miele era usato come dolcificante, si può sostituire col succo concentrato di mela);

i legumi, sostituiti prima con lo stesso seitan, poi con i cereali medesimi [ad esempio, pizza (la meno peggiore per la salute è di mais con pomodoro, zucchine, peperoni, melanzane), pasta (meglio se di mais condita con qualche predetto condimento della pizza), riso (stessi condimenti), polenta di mais (meglio al pomodoro)], poi con le patate (successivamente batate) (come predetto, il modo meno peggiore per la salute è con le zucchine), poi con la zucca (lasciando la buccia) [assolutamente squisita; nel settore cotto, la migliore per la salute è scottata a vapore, condita poi con olio extravergine d'oliva ed eventuale poco sale; altri modi sono (scottatura) al forno, alla piastra, in padella, ecc.; una volta giunti in fase fruttariana, con le papille gustative disintossicate, è ottima anche cruda, tagliata a fettine, come il melone, ma più sottili, scondita e mangiata direttamente a morsi con tutta la buccia];

i cereali, sostituiti gradualmente con le patate (sempre con le zucchine), poi patate americane (batata), (anche con zucchine, peperoni o melanzane), poi con gli spaghetti fruttariani, lasagne fruttariane, riso fruttariano, pizza fruttariana, pane fruttariano, ecc. (vedere ricettario fruttariano), (queste ricette fruttariane sono molto più gustose di quelle fatte con i cereali);

i semi oleosi (come noci , nocciole, ecc.), sostituiti con i cereali germinati (ad esempio farro germinato, avena germinata, grano germinato, ecc., la cui preparazione e condimenti sono descritti nel paragrafo relativo alla fase vegan-crudista), poi con le olive (di tutti i tipi, rosse, nere, verdi, e di tutte le varietà; all'inizio anche col sale; poi l'eventuale sale si può togliere lasciandole nell'acqua, oppure esistono in commercio olive squisite senza sale, oppure si possono ottenere senza sale già dall'inizio nel modo che vedremo nei paragrafi relativi al fruttarismo) e con l'avocado, (soprattutto queste sostituzioni fruttariane sono molto più gustose, oltre che estremamente più salutari, come vedremo meglio anche più avanti);

le verdure, sostituite con la frutta ortaggio (pomodori, cetrioli, zucchine, peperoni, melanzane, zucca, ecc.), che, oltre ad essere estremamente più salutare, è anche molto più buona e saporita;
per la sostituzione scalare di tutti gli altri prodotti esistenti, vedere anche il ricettario fruttariano, pure su dolci, bevande, ecc.

Queste SOSTITUZIONI (SCALARI) si possono effettuare nell'arco di tutto il predetto perfezionamento "alimentare", costituito dalle varie fasi "mda" (sia tra una fase e l'altra che internamente ad esse), che vedremo più avanti con altri dettagli.

L'ideale è effettuare le 3 sostituzioni scalari (della colazione, del pranzo e della cena) in maniera CONTEMPORANEA e PARALLELA (SOLO se questo risulta troppo difficile, allora basta procedere con le 3 sostituzioni scalari nell'ordine della loro URGENZA: Cioè, PRIMA perfezionare la colazione, POI perfezionare il pranzo, e, PER ULTIMO, perfezionare la cena; MAI modificare questo ordine di priorità).

2 commenti:

  1. Complimenti bellissima guida.. Utile.. Riassuntiva.. Tratta solo quello che serve... Bravi.. :)

    RispondiElimina