AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Condividere pace, amore ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita

domenica 24 luglio 2016

Alimentazione: Tamponare il ph?

Come abbiamo, visto, per lavorare ottimamente, il corpo umano ha bisogno di un ph entro parametri ben precisi, e stretti. Cosa possiamo fare in caso di acidosi? Conviene tamponare, ovvero usare tutta una serie di strategie per poter alzare il ph?

Nei casi più gravi, ovviamente e' auspicabili una soluzione del genere, negli altri dobbiamo esser accorti. Ci sono diversi metodi per tamponare il ph, ed i più efficaci, come al solito, li ha il corpo umano. Alcuni sono: la respirazione, l'uso di bicarbonati auto costruiti, e l'impiego dei minerali.

I metodi esterni, alimentazioni ed integrazione, hanno il grande svantaggio, in ogni caso, di apportare tossine. Un tamponamento con l'alimentazione fruttariana sostenibile, come da 3m, e' la meno grave, gli altri casi, provocano una intossicazione maggiore.

I frutti più alcalinizzanti sono: per la frutta grassa, l'avocado, le olive, per  la frutta ortaggio la zucca, per la frutta dolce, che e' tutta leggermente acidificante, tranne la mela, abbiamo il melone.

Per tutto il resto che e' supposto cibo: La così detta verdura, le patate e leggermente il mais, il resto tutto acidificante. Ricordiamo che le patate, sono una parte di un essere vivente, e quando le si mangia, oltre ad apportare il tossicissimo amido, uccidiamo un essere vivente.

Il mais e' un seme, o meglio un gamete, apporta metaboliti secondari killer. La così detta verdura, apporta anche lei sostanze secondarie killer, in quanto, ci mangiamo un essere vivente, che fa' di tutto per proteggersi!

A volte, può succedere, che dopo una cena, magari a base di cibi tossici ed acidificanti, la mattina dopo, ci troviamo il ph stranamete alcalino. Cosa e' successo? Il corpo, nella estrema misura di difendersi, richiama tantissime sostanze alcalinizzanti e neutralizzanti(principalmente il calcio), ed ecco spiegato perché. Rimisuriamo il ph, magari dopo un giorno, et voilà: acidificati!!

La soluzione a tutto questa altalena e' una sola: Mangiare il cibo dell'Uomo, La Mela. Essa, ha mantiene il ph inalterato, oltre che apportare ZERO tossina: cosa volere di più?

L'unico rimedio ad apporto zero di tossine, per rialcalinizzare, e' la respirazione diaframmatica profonda: Si inspira con il naso, e contemporaneamente di manda verso il basso il diaframma. Manteniamo per qualche istante il respiro, e poi buttiamo fuori.

Questo sistema, e' ancora più efficace se lo si effettua mentre si cammina, possibilmente sotto il sole e nudi. Ovviamente, ci vuole tempo perché il ph ritorni al suo valore normale, e potrebbe esser utile ripete più volte, questa semplice manovra.

Ovviamente, evitate di credere che potete mangiarvi di tutto impunemente, e poi, bere del bicarbonato per alzare il ph. Questo e' davvero pericoloso per la salute! La soluzione e' una sola: Mela.

Alessandro

Nessun commento:

Posta un commento