AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Condividere pace, amore ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita

mercoledì 11 maggio 2016

Il Nome: Rapporto Giuridico

Il Rapporto Giuridico e' così definito: "...Si dice rapporto giuridico ogni relazione tra soggetti del diritto disciplinata dall'ordinamento giuridico..."

Come ben vediamo, nessun obbligo e' presente, ed anche se lo fosse, e' sempre tra entità giuridiche. Anche quelle tra cittadino e stato e' un rapporto giuridico, e come tale, senza la volontà di una delle parti di mantenerlo, e' del tutto scindibile.

Come? Clausula Rebus Sic Stantibus, la quale e' anche inserita dentro il Trattato di Vienna del 1969, art 62: Cambiamento fondamentale delle circostanze: "...Un mutamento fondamentale delle circostanze intervenuto rispetto a quelle esistenti al momento della conclusione del trattato, che non era stato previsto dalle parti, non può essere invocato come motivo di estinzione o di recesso, a meno che..."

Per far sì che ne vengano a conoscenza, basta farne anche pubblicità, oltre che a scrivere agli interessati:

"...I mezzi di pubblicità giuridica (o legale) sono predisposti dall'ordinamento per rendere facilmente conoscibili determinati fatti e atti giuridici, dando agli interessati la possibilità oggettiva di venirne a conoscenza, in modo da assicurare la certezza dei rapporti giuridici.

Accanto alla funzione di informare, la pubblicità giuridica può avere quella di dare conoscenza legale dei fatti per i quali è prevista. Ciò significa che, una volta effettuata la pubblicità nelle forme di legge, il fatto si considera conosciuto e nessuno può eccepire di ignorarlo, quand'anche non ne avesse avuto effettiva conoscenza.[1]..."


Alessandro

Nessun commento:

Posta un commento