AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Condividere pace, amore ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità.

domenica 3 aprile 2016

Dalla Rete: Il Processo indiziario.



"...Recentemente, or non più giudice in funzione, ho lanciato un invito a magistrati e avvocati affinché ripropongano la questione d’incostituzionalità del processo indiziario alla luce del ragionevole dubbio.

Invito tutti gli avvocati e giudici – ne basta uno! - a valutare la possibilità di ripresentare la questione d'incostituzionalità del processo indiziario e precisamente dell'art. 192, 2° co. c.p.p. in rapporto agli artt. 2, 3, 13 e 111 della Costituzione alla luce dell’art. 533 c.p.p., così come modificato dalla l. n. 46/2006 (c.d. legge Pecorella), che, nella sua nuova formulazione, recita testualmente al comma 1: “Il giudice pronuncia sentenza di condanna se l'imputato risulta colpevole del reato contestatogli al di là di ogni ragionevole dubbio”.

Il principio dell’oltre ogni ragionevole dubbio, come affermato dalla giurisprudenza di legittimità, rappresenta il limite alla libertà di convincimento del giudice, apprestato dall’ordinamento per evitare che l’esito del processo sia rimesso ad apprezzamenti discrezionali, soggettivi e confinanti con l’arbitrio: si tratta di un principio che permea l’intero ordinamento processuale e che trova saliente espressione nelle garanzie fondamentali inerenti al processo penale quali la presunzione di innocenza dell’imputato, l’onere della prova a carico dell’accusa, l’enunciazione del principio “in dubio pro reo” e l’obbligo di motivazione e giustificazione razionale della decisione a norma degli artt. 111 c. 6 Cost. e 192 c. 1 c.p.p. (Cass. pen. sez. I 14 maggio 2004)..."

Links: http://www.antiarte.it/eugius/processo.htm

Alessandro

Nessun commento:

Posta un commento