AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Condividere pace, amore ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita

giovedì 3 marzo 2016

IL GIOCO DEL PRESTITO: istruzioni per l’uso



Questa con il sistema è una partita a poker globale, in cui vi sono dei player professionisti (bari, in poche parole) e l’immensa platea dei malcapitati da spennare, che siamo noi.

Possiamo decidere di accettare il bluff, perché abbiamo paura o perché ci sembra di non avere in mano delle carte sufficientemente forti, oppure possiamo VEDERE e scoprire davvero le carte dell’avversario e la natura stessa della partita.

E vedremo così che la partita è truccata, con la complicità consapevole o meno di tutti. Beh, siamo al finale di partita. Ormai è tempo di VEDERE. Questo alla fine è il senso di tutte quelle azioni, dalla NAC in poi, che vanno ad avere effetto su ciò che più interessa al sistema, ossia prelevare in qualunque forma il DENARO (e quindi l’energia) da noi.

Conoscere come stanno le cose alla fine conta poco se non si traduce la conoscenza in azione, che incide quindi sulla realtà concreta e la modifica.

E per quanto ci si sforzi a dire, spiegare e corroborare con documentazioni varie, l’uomo della strada, immerso nella matrix, continua a prendere per buono il bluff, continua ad accettare le vessazioni e continua, lamentandosi, a PAGARE, anche quando gli si spiega come – e soprattutto perché – evitare di farlo.

Beh, allora mettiamola sul plateale e portiamo il paragone alle estreme conseguenze.
Ecco qui descritto il gioco, grazie alla straordinaria sintesi di un nostro affezionato lettore e qualificato ricercatore in materia giuridica, che già in passato ha contribuito con preziose informazioni allo sviluppo di questa tematica.

Lo identificheremo per ora come Mr. B.

E lo ringraziamo di cuore per quanto ha voluto affidarci, a maggior gloria della comprensione da parte di tutti di quanto siamo stati finora truffati (e scornacchiati).
Jervé

P.S. Godiamoci quindi in video i cinque minuti scarsi, un classico della sfida a poker, osservando quali sono i contendenti visibili ed invisibili, e quale è la posta in gioco, che il protagonista rivela chiaramente.

Fonte: http://www.iconicon.it/blog/2013/09/il-gioco-del-denaro-istruzioni-luso/#st_refDomain=www.facebook.com&st_refQuery=/

Alessandro

Nessun commento:

Posta un commento