AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Comunicare in pace ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Il linguaggio usato e' quello di senso comune, ovvero il volgare. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita.

venerdì 11 marzo 2016

Assunzione e Presunzione: Le Domande sulle domande

Pur sembrando un gioco di parole, e' l'esatto contrario: L'espressione del nostro potere. Quante volte ci vengo rivolte domande, che all'apparenza sembrano semplici, ed il nostro interlocutore si aspetta dell'altro.

Pensiamo al caso limite di un interrogatorio "occulto" fatto dalle supposte forze dell'ordine e via dicendo. Noi, basta chiedere: "...quale e' l'intento della domanda?...". Semplice ed efficace.

Come al solito, evitiamo di fare assunzioni e presunzioni sulle azioni e volontà altrui, ed applichiamo il massimo del potere: Le Domande. 

Volendo possiamo anche alzare il tiro invocando e ricordando la presenza del contrappasso. Con me ha funzionato: quelli della zanzara se la sono data a gambe!

Alessandro

Nessun commento:

Posta un commento