AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Condividere pace, amore ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita

mercoledì 6 gennaio 2016

Sacro, Frofano, Culto

Cosa e' Sacro, e cosa significa? Per Un momento, scordiamo l'implicazione religiosa di tale parola. Con Sacro, si indica qualcosa di: "...separato da...", "...dedicato a...".

Anche il nostro computer e' sacro, in quanto e' separato dagli altri, e dedicato a Noi. Così come i nostri vestiti, macchine, e così via.

Sacro deriva dalla latino arcaio Sakros, ed indica qualcosa che e' dedicato alle Divinità ed al suo Culto. 

Dall'altro spettro, abbiamo il Profano, ovvero tutto quello che' al di fuori dal Sacro, dal tempio, etc.

Il Culto, in Latino, indica la Cura, la Devozione Adorazione della Divinità. Ma quanti Rituali abbiamo e continuiamo a fare senza esserne consapevoli?

Tutti Noi abbiamo facoltà di professare il Nostro Culto, e far di Sacro, ciò che reputiamo Utile alla Nostra Vita ed Espressione del Nostro Essere.



Ricordiamo che, L'Art 19 della Costituzione dice:

"...Tutti hanno diritto di professare liberamente la propria fede religiosa in qualsiasi forma, individuale o associata, di farne propaganda e di esercitarne in privato o in pubblico il culto, purché non si tratti di riti contrari al buon costume..."

Alessandro

2 commenti:

  1. Interessante la descrizione dell' osso sacro; ora capisco perchè si dice " il boccone del prete" la parte terminale del pollo !!

    RispondiElimina