AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Condividere pace, amore ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità.

mercoledì 27 maggio 2015

Ancora sulla terra piatta..

Terra Piatta?


Liberta

Nuovo Seminario il 7 Giugno a Vicenza

Eden, la Mela ed il ritorno a Casa
Seminario 7 Giugno a Vicenza
Pizzeria "I Rusteghi" a Marostica, via Stroppari 8. Vicenza

Il Contributo per le spese e l’organizzazione del Seminario è di 10 euro
RICHIESTA PRENOTAZIONE

L’ORARIO è così distribuito:

- 09,00-10,00  Registrazione
- 10,00-14,00  Conferenza

- Le strutture Energetiche
Che cosa sono? Come operano sulla nostra vita? Cosa le tiene in vita?

- Storia del Sistema:
Da dove parte fino ai nostri giorni: apprendiamo quanto e' fonda la tana del bianconiglo e come la storia e' ben diversa, Tanti suggerimenti per mettere il Sistema davanti le su Responsabilità

- Il Concetto di Scarsità e lo Stile di Vita:
Come piccoli cambiamenti possono permetterci di uscire sempre più dalla Matrix, e di vivere risparmiando soldi.

- Le Parole
Cosa si nasconde dietro esse? Quello che pronunciamo e scriviamo e' propri come abbiamo imparato?

- Il Nome e Cognome ed i Documenti
Siamo Noi? Cosa c'e' dietro? Dobbiamo??

- Assunzione e Presunzione
Come Funziona? L'ovvio gioca strani scherzi.

- Il Ritorno a Casa
La Mela, l'alimentazione naturale dell'uomo, ecovillaggi.. Come poter risparmiare con piccoli cambiamenti nel nostro stile di vita

Cosa e' successo nel 1933? Le Nazioni sono davvero Nazioni? La costituzione cosa e'? Come possiamo Utilizzarla? Abbiamo tutti gli stessi Diritti? I pensieri, come ci aiutano a creare la realtà? La comunicazione e' importante? Cosa e' il valore, e chi lo ha?


Per informazioni e prenotazione
Gianpiero +39.392.742.7955

In Pace ed Onore
Libertà

Chiesa come società

Dalla Rete


Libertà

domenica 24 maggio 2015

Il Linguaggio: Altre Evidenze

Giocando con un'altra parole, "Contratto", possiamo vedere ripetersi il solito schema: cambiando contesto, il significato si modifica, ma mai il suono.

"..E tutto Contratto dal freddo..."
"...Ha Contratto il morbillo..."
"...Abbiamo firmato un Contratto vantaggioso..."

Parte del significato rimane, quello di "prendere" qualcosa. Ora, giocando con le sillabe, ne esce qualcosa di interessante:

Con - Tra - Tto. Con - ta - tto. Venire in contatto.

Contatto e Contratto, presentano lo stesso suono, e quindi sono intercambiabili:

"...E' tutto Contatto dal  Freddo..."
"...Ha Contatto il morbillo..."
"...Abbiamo firmato un Contatto vantaggioso..."

Cosa sappiamo di quello che pronunciamo?

Libertà

Pensiero: Buchi Legali?

"...Pensare di aver trovato dei Buchi nel Sistema Legale, ed sperare di usarli, e' ancora portare avanti il sistema legale? Niente NOME LEGALE, niente sistema..."

Libertà

sabato 23 maggio 2015

Altra Loggia Massonica.

Da Giancarlo.

Basta con la "Casta"!

Mi vien da ridere se penso che ancora c'è chi si rivolge alla Corte Costituzionale, magari per bloccare uno sfratto. Siamo alla pantomima, al grottesco, per non dire alla ridicola ed esilarante pagliacciata.


Pensate che per farsi dire che un'azione è illegittima, come ad esempio lo sgombero dalla propria e unica casa, è necessaria l'opinione di più persone che prendono più o meno 500.000 mila euro all'anno, più agevolazioni e indennità varie! 

Sai che sforzo intellettuale! Se lo chiedo ad un bambino di 12 anni mi risponde allo stesso modo, gratis, c'è necessità della Consulta?! Ma vogliamo davvero continuare con queste buffonate? Continuate pure a dormire.Eccola qui (in foto), la Gran Loggia al completo! 



Fanno tenerezza, sono così pallidi, hanno bisogno di Vita Vera..

Libertà

Il Linguaggio: le Sillabe 2

Come sappiamo, ogni parola ha in sé il seme della creazione, essendo puro suono. La lingua italiana e' polisemica, ovvero, abbiamo diversi significati per una stessa parola. un Esempio.

"...Presto che e' tardi..."
"...Gli Presto dei soldi..."
"...Presta attenzione..."

Il contesto ci suggerisce(!) il significato. Ma e' proprio così? Si e No. Cosa ha in comune la parola "presto" indipendentemente dal contesto? Le sillabe, il suono. Cambiando fattori la somma e' immutabile.

Prestando attenzione, capiamo anche che, il significati di "dare", e' mantenuto, in ogni frase. E qui ritorniamo alla creazione: cosa stiamo evocando??

Dare per assunto e presunto che una parola significa proprio quello anche nel suo contesto, e' cedere la creazione ad altri. E se evitassimo di attribuire un determinato significato, e la leggessimo per quello che è?

Anche giocando con le sillabe di questa parola, vediamo che tutto torna

Presto = Pre - Sto. Essere(sto) prima.(Pre). Chi anticipa i tempi(Pre), è creditore verso se stesso (sto).


A questo punto, vorrei proprio avere per le mani il Libro delle parole di chi le ha create.

Libertà

venerdì 22 maggio 2015

Verba volant, scripta manent

La locuzione latina Verba volant, scripta manent, tradotta letteralmente, significa le parole volano, gli scritti rimangono.

Questo antico proverbio, che trae origine da un discorso di Caio Tito al senato romano, insinua la prudenza nello scrivere, perché, se le parole facilmente si dimenticano, gli scritti possono sempre formare documenti incontrovertibili.

D'altro canto, se si vuole stabilire un accordo, è meglio mettere nero su bianco, piuttosto che ricorrere ad accordi verbali facilmente contestabili.

Libertà

L'Agnello sacrificale

Ancora a Volere giocare con le leggi leggine e sistema "legale"? Come mai un innocente e' in galera? Come mai tutti ad esultare per aver preso l'Agnello Sacrificale?

Lo Ripeto in una Frase: LIBERO CONVINCIMENTO!




Libertà

Il Linguaggio: Le sillabe

Come abbiamo visto, il Linguaggio e' una vera e propria opera di ingegnerizzazione, atta a creare. Prendiamo la definizione Etimologica della parola sillaba, ciò di qui le parole sono composte:


"Complesso di suoni o lettere che si pronunciano unite con una sola emissione di voce".

E' tutto così evidente. Prendiamo la parola "Uno". diviene: "U - No", cosa sto' negando? Cosa e' la "U"?

U - NO

U = ??

NO = negazione.

Sappiamo veramente cosa creiamo alla pronuncia di una Parola altrui? Come possiamo capire il Mondo se nemmeno conosciamo le parole?

Libertà

Domanda


Libertà

giovedì 21 maggio 2015

Dalla Rete




<"SONO CAPACI DI STARE IN GIUDIZIO LE PERSONE CHE HANNO IL LIBERO ESERCIZIO DEI DIRITTI CHE VI SI FANNO  VALERE."






"Le associazioni e i comitati, che non sono persone giuridiche, stanno in giudizio per mezzo delle persone indicate negli art. 36 e seguenti del codice civile. "

<Art. 86. Difesa personale della parte.
La parte o la persona che la rappresenta o assiste, quando ha la qualità necessaria per esercitare l'ufficio di difensore con procura presso il giudice

adito, può stare in giudizio senza il ministero di altro difensore>


(1) La Corte costituzionale, con sentenza n. 220 del 16 ottobre 1986, ha dichiarato l'illegittimità costituzionale del presente articolo nella parte in cui non prevede, ove emerga una situazione di scomparsa del convenuto, la interruzione del processo e la segnalazione, ad opera del giudice, del caso al pubblico ministero perché promuova la nomina di un curatore, nei cui confronti debba l'attore riassumere il giudizio. Cfr. Cass. Civ., sez. I, sentenza 13 settembre 2007, n. 19162 in Altalex Massimario

Libertà

Le parole: Diviso

Altra parola, altro gioco.

Diviso = Di - Viso. Per avere coscienza(Viso) di sé stesso Dio(Di), si e' diviso(Viso) in tante Verità. La Visione di sé(Diviso) e' pura esperienza.

Libertà

Pensiero

Libertà

martedì 19 maggio 2015

Da Rosario...

Per tutti quelli che... Poi dici che uno legge e l'altro scrive..



Libertà

Segnalazione

Mi hanno detto che esiste una pagina "Regno Sovrano di Gaia", fatta come partito politico, del quale ne sono estraneo e ne prendo le distanze in toto.


Libertà

Frase a trucco

Un'altra bellissima frase, usata spesso dagli Uomini di sistema è :"...Bisogna avere più coraggio...". Ora, a parte il fatto che manca il soggetto, e l'oggetto?

Pensate alle riforme sulle pensioni:"...Bisogna avere più coraggio...", o sulle svendite chiamate privatizzazioni: "...Bisogna avere più coraggio..".


Libertà

sabato 16 maggio 2015

venerdì 15 maggio 2015

Azzecca-garbugli

Ma quanti Ce ne sono??

Libertà

Pensiero


Libertà

Pensiero

"...Essendo il presente l'unico momento disponibile, adesso proprio adesso e per sempre, ho tutto quello di cui ho bisogno..."

Libertà

E' Inaccettabile..

Altra Frase, detta per lo più dai politici che davvero significa nulla:"...E' inaccettabile...". Ok, dato che sei lì sistema le cose. Si come no'.. Solo parole al vento

Bella Frase ad effetto, che dice tutto e nulla..


Libertà

mercoledì 13 maggio 2015

Le Parole: Proverbio

Altra Parola, altro gioco

Proverbio = Pro - Verb - Io. Chi  (io) è a favore (Pro) della creazione (verbo), ha il potere creativo. I proverbi, sono pura conoscenza lasciata ai posteri.

Libertà

Bergoglio colpisce ancora..

Sempre Lui..Sentitelo dal minuto 6:35..


Libertà

E le colpe dei Padri...

"...E le colpe dei Padri ricadranno sui figli...". Cosa significa questo proverbio? Sappiamo benissimo l'esistenza  della memoria del D.N.A, trasmessa da generazione in generazione.

E se altre informazioni fossero passate tramite questo sistema Naturale? Una memoria ancestrale della linea di sangue di nostra madre e padre trasmessa a noi?

Forse, anche i contratti, promesse, obblighi ed altro, fatte da essi, potrebbero presentarsi nella nostra vita. Se così fosse, abbiamo la facoltà di spezzare i legami di altri? Io sento di si.

Pensiamo al quella frode del NOME LEGALE, un contratto fatto da papà e mamma, senza il nostro consenso, che, ci portiamo da dopo la nascita.

Libertà

lunedì 11 maggio 2015

Pensiero

Libertà

Bergoglio ancora lui...



Libertà

Autocertificazione invalida in processi giudiziari?

Con Circolare n° 5/12 del 23-5-2012, la Presidenza del Consiglio dei Ministri è intervenuta sulla questione della possibilità o meno di autocertificare un proprio stato (con dichiarazione sostitutiva di atto notorio) anche davanti all'autorità giudiziaria ai sensi dell'art. 40 comma 2 del DPR 445/2000 così come oramai in uso presso le Pubbliche Amministrazioni.

In particolare il problema si è posto a seguito della novella introdotta dalla Legge 183/2011 sulla base della quale una pubblica amministrazione non avrebbe potuto rilasciare documentazione da esibire ad altra P.A.; il tutto secondo il principio che tutto ciò che è già in possesso della PA non è da richiedere.

Ulteriore elemento che ha spinto la presidenza del consiglio a chiarire la portata della nuova normativa, deriva da episodi non rari nei quali, a fronte di una richiesta di un legale (o cittadino parte in causa), alla Pubblica Amministrazione, tesa ad avere certificazioni varie - consci istintivamente del fatto che di fronte ad un giudice l'autocertificazione sarebbe parsa un azzardo - la stessa P.A. interpellata rifiutava di rilasciare il certificato, richiamando la nuova normativa.

Le amministrazioni pubbliche sono ora richiamate al rilascio dei certificati qualora l'utilizzo sia il deposito in una procedura giudiziaria.

Così si esprime la circolare:

Certificati da depositare nei fascicoli delle cause giudiziarie

Richieste di chiarimenti: sono pervenute anche in ordine all'applicazione delle disposizioni dettate dall'art. 40, comma 02, D.P.R. n. 445 del 2000 ai certificati da depositare nei fascicoli delle cause giudiziarie. È stato rappresentato che alcune Amministrazioni si rifiuterebbero di rilasciare al privato i certificati sull'assunto che anche gli uffici giudiziari sono da annoverare tra le Pubbliche amministrazioni alle quali la parte deposita un'auto certificazione.

Al riguardo si precisa che la novella introdotta dall'art. 40, comma 02, D.P.R. n. 445 del 2000 - secondo cui le Amministrazioni sono tenute ad apporre sui certificati, a pena di nullità, la dicitura: «Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi» - si applica solo nei rapporti tra Pubbliche amministrazioni (e, nei limiti di cui all'art. 40, D.P.R. n. 445 del 2000, ai gestori di pubblici servizi) tra le quali non sono certamente annoverabili gli Uffici giudiziari quando esercitano attività giurisdizionale.

Costituisce, infatti, principio affermato dalla Corte di cassazione che la dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà, così come l’autocertificazione in genere, ha attitudine certificativa e probatoria esclusivamente in alcune procedure amministrative, essendo, viceversa, priva di qualsiasi efficacia in sede giurisdizionale (Cass. Civ., sez. lav., 20 dicembre 2010, n. 25800; id. 23 luglio 2010, n. 17358, secondo cui l'autocertificazione costituisce uno strumento previsto dal diritto amministrativo, utilizzabile in via amministrativa e non giudiziaria. Infatti il soggetto, nel corso di una pratica amministrativa, può sotto la propria responsabilità attestare la verità di fatti a sé favorevoli, ma tale regola non può essere estesa al diritto processuale civile, in cui rimane ferma la regola dell'onere della prova.).


Si apprezzano i continui interventi di reindirizzamento che, tempestivamente, il Governo è costretto a diramare.

Qui il testo della Circolare 5/12.

Fonte: http://www.professionegiustizia.it/notizie/notizia.php?id=121
Fonte: http://www.procura.torino.it/autocertificazioni.aspx.htm

Libertà

Arconti, Massoni e le Parole

E' il vero capolavoro dei Massoni, Arconti o quello che volete: Il Linguaggio. Ho già puntualizzato l'opera di ingegnerizzazione delle parole, sotto forma di sillabe. Prendiamone una: Lavoro

La - vo - ro.

Formata da 3 sillabe. Ora, queste sillabe, cosa evocano davvero? Quale sono le altre parole nascoste dietro queste 3? Ed e' lì la loro forza. Chi fa' le parole, controlla il mondo, in quanto essendo loro creazione, loro e' l'intento, loro il potere.

Prima di infervorarci con le definizioni giuridiche ed altro altrui, studiamo bene le parole che compongono una frase e chiediamoci: Cosa sto' evocando? Cosa sto' dicendo?

Ogni parola ha multiple definizioni, e se accettiamo quella altrui, demandiamo il potere creativo a chi la ha generata..

Libertà

sabato 9 maggio 2015

Stato? Essere..

Stato. Participio passato del verbo essere. Tutto ciò che e' Stato e' Andato, passato. Se in crediamo, siamo andati anche noi.. L'Essere e' infinito, senza inizio senza fine.

E' tutto sotto i nostri Occhi.

Libertà

Una Lettura Storica. Video..



Libertà

Il Nome: Mia Considerazione

Premetto che queste sono le mie considerazioni e Verità, le MIE!


Oramai, del NOME LEGALE, conosciamo più e meno tutto. Sappiamo che il NOME LEGALE e' Registrato dopo la Nascita con L'Atto Giuridico di Nascita, il quale dopo diverse procedure dà Origine alle Varie Entità giuridiche, che molti per assunto e presunto, pensano e credono di Essere.

Essendo di proprietà di chi Emette tale NOME (Trust), al massimo si può esser Usufruttuari dello stesso, e mai Proprietari. Chi lo pensa di essere vorrei chiedere questo: dove e' il Titolo di Possesso? Nelle Vostre Mani?


- Termini e condizioni
- Uguali considerazioni
- Firme in calce.

Detto questo, nessuno poi, ha dato la liberatoria ad usare tale Trust Registrato da Altri. Da questo, si evince  che chi lo usa, commette una Frode. Tale frode la commette chiunque lo usa, senza autorizzazione. 

Quindi abbiamo:

Tutti gli Uomini che lo usano, commettono frode, chi la lavora per lo "stato", equitalia, banche forze dell'ordine. Dato tale postulato, TUTTO quello fatto con il NOME LEGALE, e' ILLEGALE:

Espropri, confische, tasse, processi(a meno della presenza di un reato), e tutti quegli atti della cosa pubblica.

Ricordiamoci che, sono stati i Nostri Genitori a firmare quel contratto e mai noi, quindi... 


Libertà

Viaggiare in Aereo?

Ecco la lista dei documenti equipollenti per essere “accettati” dalla compagnia aerea: tra essi la patente di guida.

Per chi usa spesso l’aereo è un classico: fare tardi perché, all’ultimo secondo, ci si ricorda di aver dimenticato il passaporto. Ma molti ignorano che questo non è il solo documento necessario per imbarcarsi. È possibile farsi identificare, dal personale di volo, attraverso qualsiasi documento di identità.

Proprio lo scorso mese di febbraio il Tar del Lazio, in una controversia tra Ryanair e l’Enac (l’ente che regolamenta il traffico aereo in Italia) ha dato ragione a quest’ultimo per aver condannato la compagnia aerea colpevole di imporre, ai propri utenti, l’utilizzo del passaporto o della carta d’identità e non di altri documenti. Il regolamento Enac, invece, prevede l’accettazione all’imbarco in aeroporto dei passeggeri in possesso di un documento equipollente a carta d’identità e passaporto.

In particolare, l’Enac ha previsto che i passeggeri possano essere identificati dalle compagnie aeree, al momento dell’imbarco, non solo attraverso la carta d’identità e/o il passaporto, ma anche con documenti equipollenti quali: patente di guida, patente nautica, libretto di pensione, patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici, porto d’armi, tessere di riconoscimento (purché munite di fotografia e di timbro) rilasciate da un’amministrazione dello Stato, e tessere personali di riconoscimento rilasciate ai dipendenti civili e militari dello Stato (in servizio e in pensione) e ai rispettivi coniugi e figli.

Insomma da oggi, se avete fatto le cose di fretta e siete scappati in auto all’aeroporto, state tranquilli che il vostro imbarco non potrà essere rifiutato. In caso contrario, potrete fare reclamo e chiedere anche il risarcimento del danno.

Fonte: http://www.laleggepertutti.it/87583_non-solo-passaporto-e-carta-identita-per-imbarcarsi-in-aereo

Libertà

Per gli amanti dei Documenti...


"allora come adesso e per sempre". "Nuc pro tunc" ( versione latina)

Ovvero: 

"Quello che dico ora e' valido per il passato e per sempre". Il nostro contratto, che solo noi possiamo spezzare.

Libertà

venerdì 8 maggio 2015

Carpotecnica, Terreno antropizzabile, impronta ecologica

La vera Evoluzione definitiva? Eccola: Il Cibo dentro il piatto ed il suo impatto ambientale. E Qui la soluzione.





Fonte : http://edizionisicollanaexoterica.blogspot.it/2015/05/carpotechnic-nutrition-3m-fruitarianism.html

Libertà

Le Parole: Idolo

Altra Parola Altro Gioco

Idolo = I - do - lo. Quando ho(Io) un Idolo, regalo(do), il(lo) mio potere. Idolatrale qualcuno? Si Noi, la più bella storia mai raccontata.

Libertà

Una Bella iniziativa..

 L’India pianta 2 miliardi di alberi ripulendo l’aria e dando lavoro


Una boccata d’aria per il nostro pianeta e i nostri polmoni. Il governo indiano ha deciso di combattere la cattiva qualità dell’aria piantando 2 miliardi di alberi lungo le strade del Paese contrastando dando lavoro a moltissimi giovani.

Secondo i dati diffusi dall’Organizzazione mondiale della sanità l’aria di Delhi sarebbe la più inquinata al mondo. Tra le cause principali l’enorme numero di automobili che sciamano per le strade della capitale e l’incuria degli spazi verdi, spesso sacrificati sull'altare dell’industrializzazione.
Il Ministero per lo sviluppo rurale dell’India ha trovato una soluzione per arginare due dei principali problemi che affliggono il Paese, l’inquinamento, appunto, e la crescente disoccupazione giovanile che ha raggiunto il 10,2 per cento. Il piano è quello di assumere fino a 300mila giovani per piantare due miliardi di alberi lungo le strade del Paese.

«Stiamo studiando un progetto per piantare due miliardi di alberi lungo le strade e autostrade che attraversano l’India – ha dichiarato il ministro dei trasporti Nitin Jairam Gadkari – questa iniziativa è destinata a creare posti di lavoro per i disoccupati e a proteggere l’ambiente e la nostra salute».

In base a un recente studio condotto nel Regno Unito, si è potuto constatare che le foglie degli alberi riescono a catturare una gran quantità di polveri sottili, inoltre da uno studio condotto dall’US Forest Service e dall’Istituto Davey negli Stati Uniti è stato dimostrato che gli alberi sono in grado di salvare più di 850 vite umane all’anno e di prevenire circa 670.000 episodi di sintomi respiratori acuti.
Secondo le previsioni dei funzionari indiani, piantare due miliardi di alberi lungo l’autostrada nazionale porterebbe alla creazione di circa 300mila nuovi posti di lavoro.

Questo progetto non è l’unico volto a proteggere l’ambiente in India: il governo indiano sta investendo molto sull’energia solare per portare elettricità a milioni di famiglie, inoltre ha intenzione di raddoppiare la tassa sul carbone per incentivare lo sviluppo di energie alternative sostenibili.
Gli scienziati della NASA hanno scoperto delle piante particolarmente utili per assorbire i gas e pulire le aree particolarmente inquinate. Quindi anche noi nel nostro piccolo possiamo migliorare le nostre condizioni di vita: le piante da appartamento ossigenano l’ambiente, depurano l’aria, contrastano l’umidità, eliminano i cattivi odori e rendono la casa più accogliente ed elegante.

Fonte: http://www.dionidream.com/lindia-pianta-2-miliardi-di-alberi-ripulendo-laria-e-dando-lavoro/

Libertà

giovedì 7 maggio 2015

Per gli amanti della Legale

Legale? Illegale?


Libertà

Ridiamoci su'


Libertà

Stampiamocelo in Nel Cuore e Nella Testa..

Libertà

Da un grande Uomo



Libertà

Pensiero : La Mattina

"...Grazie per tutto, davanti allo specchio tutte le mattine, lì c'e' l'Esser più speciale al Mondo: Noi..."
Libertà

mercoledì 6 maggio 2015

Il Maiale in noi?

genoma maiale










Il maiale non è poi molto diverso dall'uomo. Nessuna ironia, solo l'esito di un nuovo studio realizzato presso la Wageningen University, nei Paesi Bassi, secondo cui il genoma dei suini è molto simile a quello degli uomini.

L'esame di quasi tre miliardi di coppie di basi che costituiscono il genoma del maiale ha rivelato che nelle vene dei suini europei scorre sangue asiatico. La ricerca resa nota questa settimana su Nature, è coincisa con altre venti pubblicazioni simultanee in varie altre riviste scientifiche, tutte pronte a testimoniare la particolare somiglianza dell'uomo col maiale. Il genoma è stato analizzato dal consorzio internazionale Swine Genome Sequencing Consortium, che ha operato in dodici paesi ed è stato diretto dal ricercatore Martien Groenen della Wageningen University, e da altri due ricercatori, uno britannico e uno americano.

Il team di studio che nel complesso contava 136 autori appartenenti a 54 gruppi di ricerca, è così riuscito a sequenziare l'intero genoma del maiale. La dimensione totale del genoma suino è di 2,8 miliardi di paia di basi, che contengono 21.640 geni codificanti proteine. E ciò ha permesso di scoprire che il Dna del maiale è simile a quello di altri mammiferi, uomo incluso. Il maiale ha 19 paia di cromosomi.

Il progetto ebbe inizio 20 anni fa, ma i recenti progressi tecnologici hanno accelerato notevolmente gli studi: "Quando il progetto è iniziato, nessuno avrebbe potuto immaginare che un giorno, saremmo stati in grado di identificare lre miliardi di coppie di basi del genoma del suino", ha spiegato il Prof. Martien Groenen dell'Università di Wageningen.

In particolare, nel corso dello studio gli scienziati hanno sequenziato il profilo genetico di una femmina di maiale domestico di razza Duroc, nota anche come Sus scrofa domesticus. È emerso che esistono ben 112 corrispondenze con gli aminoacidi coinvolti nelle malattie che colpiscono l'uomo.
Completata la mappatura del genoma dell'animale, i ricercatori hanno trovato un certo numero di varianti genetiche che possono essere collegati ad un aumento del rischio di alcune malattie negli esseri umani, quali l'obesità, il diabete, morbo di Alzheimer e morbo di Parkinson. I ricercatori potranno adesso studiare l'effetto di queste varianti degli animali che sono fisiologicamente simili agli esseri umani.

Come gli esseri umani, i maiali sono onnivori e la loro digestione e la fisiologia sono molto simili alla nostra. Inoltre, la dimensione dei loro organi interni, compresi reni, cuore, pancreas corrisponde in gran parte a quella degli organi umani. Questo rende il maiale un modello importante per la ricerca medica.

 Ma hanno anche delle differenze rispetto all'uomo: i maiali hanno senso molto sviluppato dell'olfatto
 e anche il maggior numero di geni attivi per il riconoscimento degli odori rispetto a tutti gli animali sottoposti finora al sequenziamento del Dna. Ma dall'altra parte, hanno meno sviluppato il senso del gusto, permettendo loro di mangiare il cibo che gli esseri umani normalmente respingono.

Fonte http://www.nextme.it/scienza/natura-e-ambiente/4658-maiale-uomo-mappa-dna

Libertà

martedì 5 maggio 2015

Pensiero

Salve Fratello Caro

"...Il Nostro Pensare, parlare ed agire, e' legato al grado della nostra consapevolezza..."

In Pace ed Onore
Libertà

Il Lato Oscuro delle parole: Re

Salve Fratello Caro


In Pace ed Onore
Libertà

Pensiero: Equlibrio


Libertà

Pensiero

Salve Fratello Caro


In Pace ed Onore
Libertà

lunedì 4 maggio 2015

Ancora Lei: La mela


La legge di conservazione della massa di Lavoisier (‘Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma’) sembra aver trovato ancora una volta un utile campo di applicazione con Frumat.


Quest’azienda di Bolzano è infatti in grado di produrre carta e prodotti in similpelle a partiredallo scarto della buccia di mele‘Cartamela’ e ‘pellemela’ sono l’esito di cinque anni di esperimenti realizzati da questo laboratorio di analisi chimiche fondato da Hannes Parth.

La speciale carta dalla buccia di mele è interamente ecosostenibile e costituisce una notevole innovazione soprattutto se si pensa che l’Alto Adige fornisce circa il 10% della produzione mondiale di mele, consentendo così di riciclare gli scarti della lavorazione di questi frutti che non sono impiegati negli impianti di biogas o trattati come rifiuti speciali.

Carta dalla buccia di mela
Carta dalla buccia di mela… ma non solo! Perfino l’ecopelle.

Grazie all’impiego di residui industriali, Frumat ha potuto produrre carta assorbente, carta igienica, quaderni, sacchetti biodegradabili e scatole per il packaging; rispetto ai prodotti realizzati con la sola cellulosa del legno, la ‘cartamela’ si distingue per il fatto che non è patinata, presenta un colore avorio naturale con inserzioni che rivelano tracce del frutto.

La nuova frontiera consiste nel mettere a punto la ‘pellemela’, una eco-pelle, ottenuta con il 30% di scarti di mele, da adoperare per rilegare agende ed accessori e come materiale per borse, calzatura e perfino rivestimenti di divani.

L’idea innovativa di sfruttare bucce e torsoli risultanti dalla lavorazione delle mele, dando loro una nuova destinazione, è valsa a questa piccola impresa alto-atesina il premio Best Practices Bioenergy, promosso da Cremona Fiere e Legambiente nel corso della fiera Bioenergy Italy dello scorso febbraio.

Sembra che la commercializzazione di questi articoli ecosostenibili stia incontrando un certo successo non solo entro i confini nazionali ma anche da parte di Paesi, come Francia, Germania, Svizzera e Austria tradizionalmente attenti e sensibili verso questo tipo di produzione.

Fonte: http://www.tuttogreen.it/la-carta-dalla-buccia-di-mele/

Alessandro

Legge Anti Suicidi.

Salve Fratello Caro

Nel 2012 è stata varata la legge 3/2012 ““legge salva-suicidi”, purtroppo molto poco pubblicizzata. La legge permette a chi è in gravi difficoltà economiche( sovraindebitamento) di rinegoziare i propri debiti contratti con banche, fornitori e persino con Equitalia, permettendo ai privati cittadini di non subire espropri finendo per perdere ogni cosa.

Insomma una legge varata per contrastare i devastanti effetti che la crisi economica ha avuto su molti privati cittadini, stretti in una morsa fatta di disoccupazione, riduzione dell’attività lavorativa e scadenze da onorare a cui non riescono più a far fronte anche a causa di eventi eccezionali.

Come funziona questa legge? Se ne occupano gli articoli dal 6 al 20.

L’articolo 6 definisce il sovraindebitamento:
Per sovraindebitamento si intende una situazione di perdurante squilibrio tra le obbligazioni assunte e il patrimonio prontamente liquidabile per farvi fronte, nonchè la definitiva incapacità del debitore di adempiere regolarmente le proprie obbligazioni.
Un debitore deve onorare debiti per migliaia di euro ma per farlo dovrebbe liquidare una parte del suo patrimonio, costituito prevalentemente da immobili: quella è una situazione di sovraindebitamento. O, ancora; una persona, è indifferente se lavoratrice dipendente o autonoma, ha contratto molti debiti ma perde il lavoro o comunque improvvisamente ne acquisisce pochissimo: in caso di difficoltà potrà fare ricorso alla legge sul sovraindebitamento.


Chi può usufruire di questa legge?

Il primo comma dell’art. 6, specifica che:
Al fine di porre rimedio alle situazioni di sovraindebitamento non soggette nè assoggettabili alle vigenti procedure concorsuali, è consentito al debitore concludere un accordo con i creditori nell’ambito della procedura di composizione della crisi disciplinata dal presente capo.
In sostanza la legge sul sovraindebitamento si applica ai consumatori, alle microimprese ed a tutte quelle situazioni non assoggettabili alle procedure concorsuali.

Ma come funziona?
Il cittadino non può dichiarare fallimento ma può andare in tribunale e chiedere di essere assistito da un esperto contabile che lo aiuta ad avere a che fare con i propri creditori, banche comprese. L’esperto analizzerà la situazione tra debiti e averi e proporrà ai creditori il cosiddetto “piano di rientro”:ovviamente non verrà restituita la totalità del debito, ma soltanto quello che il privato può realisticamente permettersi di pagare. La proposta, per andare in porto, deve essere accettata almeno dal 60% dei creditori.

Rinegoziare il debito conviene ai creditori?
Ai creditori conviene accettare la proposta, in questo particolare momento storico conviene agli istituti di credito, se un cittadino non potesse più pagare il mutuo sulla casa e la banca decidesse di metterla all’asta, rischierebbe non solo di non recuperare il credito, ma anche di non venderla.
A Equitalia conviene in quanto non può pignorare la prima casa, in questo modo potrebbe rientrare almeno di una parte dei soldi.

Ai fornitori conviene in quanto recupererebbero parte del credito e andrebbero a godere di particolari agevolazioni fiscali per il solo fatto di aver avuto meno entrate del previsto.
Un esempio ci viene sul funzionamento ci viene fornito da Casciari delle iene che è andato a intervistare Cristian, un imprenditore agricolo modenese che ha subito danni gravissimi a seguito del terremoto del 2012.

Da un giorno all’altro Cristian e la sua famiglia si sono ritrovati con la casa inagibile, i materiali da lavoro pesantemente danneggiati e moltissime spese impreviste: il suo debito era arrivato a superare il milione di euro e l’uomo – non senza qualche difficoltà – ha ammesso di aver considerato la possibilità di togliersi la vita non riuscendo a vedere altra via d’uscita per onorare un debito così alto. Invece, facendo ricordo alla legge 3/2012 e impegnando tutto ciò che gli restava, Cristian ha rimodulato il proprio debito abbassandolo fino a 300.000 euro. “La banca ha accettato perché se mi avesse portato via tutto ci avrebbe comunque guadagnato meno – spiega – Invece così ti lasciano lavorare e tu paghi quello che puoi”

Questa legge importantitissima è poco conosciuta, (le istituzioni, le banche, e i tribunali evidentemente non hanno interesse a pubblicizarla) condividi con i tuoi amici questo artico, portali a conoscenza di questa legge, portresti salvare persone in difficoltà.

Clicca Legge 3/2012 verrai indirizzato al testo di legge.


In Pace ed Onore
Libertà

Linguaggio? Grande ingegnerizzazione..

Salve Fratello Caro

La parola, e' un vero atto creativo: la sola pronuncia, l'emissione di suono, crea una perturbazione nell'etere. Suono = Frequenza.

Per capire che, dietro ad ogni parola c'e' molto da scoprire, essendo esse una vera e propria opera Ingegnerizzata, basta guarda a come sono composte le sillabe delle stesse.

Sono qualcosa di davvero complesso, e come mai dei gruppi di lettere compongono una parola? Di chi e' la creazione? Perché sono state fatte proprio in quel modo? 

Quando pronunciamo una Parola, cosa stiamo creando? E dove va' l'energia emessa?


In Pace ed Onore
Libertà

Possibile Futuro?

Salve Fratello Caro

Dedicato alle Cassandre e le loro INUTILI PREVISIONI.


In Pace ed Onore
Libertà

sabato 2 maggio 2015

Una Loggia Massonica alla Luce?

Salve Fratello Caro

Voi come la chiamate questa cerimonia? Cerimonia Massonica? Come mai solo i Togati camminano sul tappeto rosso?

Cosa e' quel coso che portano come un Cristo? Preti e chierichetti?






In Pace ed Onore
Libertà

Sulla Cellula pakistana in Sardegna

Salve Fratello Caro


In Pace ed Onore
Libertà

Pensiero

Salve Fratello Caro

"...Mi successo questo, e mi e' sembrato di morire. E Come facciamo a sapere cosa e' la morte? Forse lo abbiamo già sperimentato? Ricordi?..."

In Pace ed Onore
Libertà

I modelli..

Salve Fratello Caro

Come mai alcuni modelli di documenti per fare questo e quello funzionano ed altre volte no? La risposta e' semplice: chi li ha fatti, ha usato una sua intenzione, ed tali modelli ad esso rispondono.

Prima di usarli, di firmare questa e quella carta, chiediamoci e chiediamo: con quale intento sono stati fatti? Questi documenti, sono veri e propri contratti che, rischiano di legarci a chi li ha fatti.

Evitiamo di copiare, e qualche volta vediamo di esser originali, ed usare il nostro Intento e Potere. Poche domande a noi stessi, fanno al caso.

"...Cosa voglio ottenere?..."
"...Con quale intento sto' facendo questo?..."

In Pace ed Onore
Libertà

venerdì 1 maggio 2015

A Tutti quelli che 3....

Salve Fratello Caro

A tutti quelli che prevedo la Terza Guerra Mondiale, e cazzate varie, tenetevi le vostre previsioni per voi cassandre! Lavorate per L'amore e la verità, in vece di sperare in queste nefandezze di Vendette.

Forse fate fatica a trovare le risposte nelle vostre vite sentendovi frustrati e quasi quasi volete la Guerra? Invece di pensare alla distruzione, pensate ed agite per la Vita e l'evoluzione. Piantate qualche seme, e lasciate la Vita fare il suo corso..

In Pace ed Onore
Libertà

Mi Prendo La Responsabilità di...

Salve Fratello Caro

Quante Volte i Politici usano questa frase? E' un contratto vero e proprio, firmato a loro spese! E' ora di dare il tributo che hanno promesso, E' ora per loro di fare i Conti con quel contratto.

Lo hanno chiesto loro, ed e' quello che Ora Ottengono: Il tributo alle loro Promesse. Il Tribunale supremo e' li..

"...Cari politici, supposti potenti, tutori e quello che volete, il tempo e' su di voi, Il Tributo alle Vostre promesse deve esser Bilanciato: Vostre le promesse, vostro il Pagamento verso la Vita. Nessuna vendetta, solo equilibrio..."


In Pace ed Onore
Libertà