AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Condividere pace, amore ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita

sabato 19 dicembre 2015

Il Nome: Altre Evidenze.

Sappiamo che il NOME LEGALE e' di proprietà altrui, sottoposto a diritti di autore, e mai si riferisce ad un uomo, ma solo ad un soggetto giuridico e persona.

Qui leggiamo altre evidenze:

"Il diritto al nome è un attributo della personalità che è utilizzato per individuare e identificare una persona. Si tratta di un carattere distintivo, al fine di garantire all'ordinamento giuridico la possibilità di distinguere fra loro i soggetti, e necessario per l'identificazione del portatore; è proprio sia della persona fisica che di quella giuridica e in genere è soggetto a tutela in entrambi i casi."

Ed Ancora:

"...Le garanzie e le limitazioni in genere riconosciute per l'utilizzo del nome di persona comprendono immutabilità, imprescrittibilità, inalienabilità, inestimabilità, irrinunciabilità e intrasmissibilità. Il nome di un cittadino, cioè, non può essere mutato (contro la volontà dell'interessato), fatto decadere, ceduto (contro corrispettivo), valutato (in termini di valore materiale), abbandonato dal suo portatore, trasmesso..."

Garanzie riconosciute? Ma se ho tutti questi limiti, di chi e' la proprietà del nome?? Di chi lo emette...Ancora una volta, parliamo di contratti...


Libertà

Nessun commento:

Posta un commento