AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Condividere pace, amore ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita

giovedì 17 settembre 2015

IL FISCO NEL SURREALE

Da tempo ormai andiamo dicendo su queste pagine che il mostro che tutti chiamano “FISCO” sta morendo di asfissia, e sta morendo per conto proprio.

Ma la gente, LETTERALMENTE IPNOTIZZATA, continua ad averne paura, sentimento fomentato peraltro dalla vile propaganda mediatica che parla solo di casi tragici di gente costretta a pagare. 

Forse – questo sì, è tragico dirlo – è lo stesso bollettino di sangue che annovera finora migliaia di suicidi per impossibilità di sostenere l’improvvisa rovina a mantenere alta nell’idea della gente che il Fisco sia un nemico, e come nemico sia invincibile, pertanto l’unica scelta è rassegnarsi.

La realtà dei fatti invece è che il Fisco è un apparato che mai come in questo momento, unico nella nostra storia, sta letteralmente crollando sotto la tortuosità delle sue stesse regole.

E non perché lo diciamo noi, ma perché lo ammette direttamente il Direttore Nazionale dell’Agenzia delle Entrate, dott.ssa Rossella Orlandi come si vede nell’articolo di seguito.

Direttore Nazionale che, come già abbiamo rivelato in questo post, è essa stessa illegittima, al pari degli innumerevoli DECADUTI.

Insomma, pare che echeggi nell’aria una frase che ben conosciamo…

SARETE CONDANNATI CON LA VOSTRE STESSE PAROLE…

Jervé

CORTO CIRCUITO: L’Agenzia delle Entrate è paralizzata. 

ECCO COSA SUCCEDE AD ESERCITARE I PROPRI DIRITTI: LEGGETE ATTENTAMENTE LE LORO STESSE DICHIARAZIONI. DIVULGARE NON È PIU’ UN PIACERE MA UN DOVERE!

Crollati gli accertamenti fiscali: l’Agenzia delle Entrate è in Tilt. Le verifiche a carico di imprese e professionisti sono quasi ferme. Perché se chi ha firmato non è un dirigente assunto per concorso come vuole la legge, ma un funzionario “incaricato di funzioni dirigenziali”, l’atto decade immediatamente.

IERI la stessa ORLANDI all’indomani della Sentenza della Consulta, ebbe a dichiarare: ” Gli atti firmati dai dirigenti decaduti dopo la sentenza della Consulta sono legittimi, spendere soldi in ricorsi non solo è inutile ma vergognoso”. INUTILE FARE RICORSO.

OGGI, alla luce della Verità e della Giustizia, grazie ai Giudici Tributari ed ai ricorsi presentati e grazie soprattutto a chi NON si è dato per Vinto, FACENDO VALERE I PROPRI SACROSANTI DIRITTI, Ella stessa, senza VERGOGNA dichiara:

“La situazione – ha ammesso il direttore dell’Agenzia, Rossella Orlandi – in alcuni casi è letteralmente ingestibile”. I n Lombardia, per esempio, sono rimasti in servizio solo quattro dirigenti: un direttore generale e tre sottoposti. Uno di questi, poi, andrà in pensione a settembre. Il malessere è generalizzato, in tutto il Paese.

Continua dichiarando: “Capita così che il direttore dell’Ufficio Provinciale di Milano I, e il suo collega a capo della direzione Provinciale di Roma, oltre al loro, abbiano altri 8 incarichi ad interim.
Mentre il direttore dell’Ufficio di Milano II ne ha addirittura undici.

Su 107 uffici di controllo in cui è articolata l’Agenzia, i dirigenti rimasti in sella sono appena cinque. In tutte le sedi regionali, poi, gli uffici preposti all’Antifrode e quelli delegati ai rapporti con i Grandi Contribuenti sono gestiti con incarichi provvisori da altri dirigenti. Il tutto in un contesto quasi surreale”.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/…/collati-accertamenti-fiscali-lag…

Noi, di “Surreale” troviamo il modo con cui, in tutto questo tempo siamo stati trattati e da chi NON aveva nemmeno Poteri per chiedere, ancor più per far Fallire chi ha Sacrificato una Vita e la VITA stessa.

Per Paura, per Vergogna, per Sfinimento, lottando sino all’ultimo istante, senza avere nessuna tregua, data anche in Guerra al peggior Nemico per sussistenza e rifornimenti. Da tempo lo scriviamo e Vi invitiamo a presentare i Ricorsi, ma non possiamo far altro che indicarvi la stada e le procedure corrette da seguire, per ottenere Giustizia.

A Voi, esercitare le scelte da intraprendere, con chiunque vogliate farlo, ma AGITE!
Grazie per aver letto e condiviso, per Te, per Noi, per chi ancora ha la possibilità di Tutelarsi.

Il Direttore TuDiVi

segreteria: info@tudivi.it

Fonte: https://www.facebook.com/TUDIVI-238799416310757/timeline/

Fonte: http://www.iconicon.it/blog/2015/09/il-fisco-nel-surreale/

Libertà

Nessun commento:

Posta un commento