AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Condividere pace, amore ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita

domenica 30 agosto 2015

Citazione

Il GIGANTESCO ERRORE ottocentesco di taluno di considerare il digiuno e la malattia come fenomeni "naturali" e "positivi", invece che, come finalmente sappiamo scientificamente oggi, MASSIMAMENTE INNATURALI e NEGATIVI, ha portato al DEVASTANTE concetto OPPOSTO di RIBALTAMENTO PATO TOSSICOLOGICO, che consiste nel PIU' MASSACRANTE concetto CONTRARIZZATO CHE LA MENTE UMANA POTESSE AVER MAI PARTORITO: cioè del "più stai male e più stai bene" (perchè ingenuamente pensava che era "disintossicazione", non sapendo, come abbiamo visto e vedremo meglio, che la disintossicazione è SOLO ed ESCLUSIVAMENTE ASINTOMATICA e FISIONEUTRA).

E' proprio esattamente per QUESTO MASSIMAMENTE DISTRUTTIVO concetto TOTALMENTE CONTRARIZZATO (RIBALTATO) che purtroppo moltissime persone nel mondo, pur conoscendo il fruttarismo (insostenibile), sono andate incontro a problemi SEMPRE MAGGIORI, fino a dover addirittura tornare ai "cibi" aspecifici tossici da cui erano fuggiti: semplicemente perchè OGNI SINTOMO NEGATIVO

(che è sempre assolutamente l'UNICO campanello di ALLARME dell'organismo per dirti che STAI SBAGLIANDO QUALCOSA, e che, quindi, DEVI MODIFICARE IMMEDIATAMENTE QUELLO CHE STAI FACENDO, proprio PER EVITARE DANNEGGIARE LA SALUTE) E' STATO INTERPRETATO COME "POSITIVO" (proprio col predetto MASSACRANTE concetto CONTRARIZZATO del ribaltamento pato-tossicologico, cioè del "più stai male e più stai bene").

Questo concetto che CONTRARIZZA totalmente la REALTA' dei FATTI, ha portato addirittura al DELIRIO MORTALE che "più provi dolore", "più soffri", "più ti senti male", "più hai sintomi negativi" e "più la tua disintossicazione è veloce", PORTANDO ALL'OSPEDALE E PERSINO AL CIMITERO PURTROPPO MOLTISSIME PERSONE IN BUONA FEDE NEL MONDO [ignorando che, come abbiamo visto e vedremo meglio, qualsiasi sintomo negativo è ASSOLUTAMENTE SEMPRE fisiologicamente sinonimo di INTOSSICAZIONE ASPECIFICA (diretta o indiretta), che va IMMEDIATAMENTE invertita nella predetta DISINTOSSICAZIONE ASPECIFICA].

Questa micidiale "anticultura della SOFFERENZA" è TOTALMENTE INNATURALE persino se applicata alle mele, pur essendo il cibo specie-specifico della specie umana: Infatti, a tutto ciò si aggiunge talvolta la confusione di alcuni  tra INTOSSICAZIONE deperimentale DIRETTA, cioè causata DIRETTAMENTE all'azione che si sta compiendo [dovuta specialmente all'utilizzo parziale o totale di ARANCE o altra frutta acida (soprattutto nel fruttarismo), o al DIGIUNO],

e intossicazione deperimentale INDIRETTA, cioè causata dall'eccesso di tossine del passato in parziale uscita, che REINTOSSICANO (ecco perchè "intossicazione") letteralmente l'organismo (proprio in modo del tutto opposto alla disintossicazione, anche perchè tutti i meccanismi fisio-disintossicatori vengono bloccati dalla variazione di pH, soprattuto acidotica) (come può avvenire SOLO ed ESCLUSIVAMENTE nelle fasi MDA, F1-3, M1-3, R, UNICAMENTE se evitiamo di attuare la sufficiente GRADUALITA').

Libertà

Nessun commento:

Posta un commento