AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Comunicare in pace ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Il linguaggio usato e' quello di senso comune, ovvero il volgare. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita.

giovedì 21 agosto 2014

Come mai riconsegnano la cittadinanza??

Salve Fratello Caro





Il numero di americani rinunciare alla loro cittadinanza è schizzata quest'anno - in parte, si pensa, a causa di una nuova legge fiscale che è frustrante molti espatriati.

Addio, passaporto statunitense.

Questo non è un concetto che gli americani contemplare con leggerezza. Ma è quello che molti di loro sembrano essere considerato - e di agire su.

Il numero di espatriati rinuncia loro cittadinanza statunitense è salito nel secondo trimestre del 2013, rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente - 1.131 casi a 189 nel 2012 E 'ancora una piccola parte dei circa sei milioni di americani all'estero, ma si tratta di un aumento significativo .

La lista è compilata dal registro federale e mentre non è motivato, il grande fattore incombente sembra essere imposta.

Una nuova legge chiamata legge Account Tax Compliance esteri (FATCA) saranno, dal 1 ° luglio del prossimo anno, che tutte le istituzioni finanziarie di tutto il mondo a riferire direttamente al US Internal Revenue Service (IRS) tutte le attività e redditi di qualsiasi cittadino degli Stati Uniti con $ 50,000 (£ 31,000) sui loro libri. Gli Stati Uniti potrebbero trattenere il 30% dei dividendi e dei pagamenti di interessi dovuti alle banche che non sono conformi.

Si tratta di un tentativo da parte delle autorità statunitensi di recuperare una stima di 100 miliardi di dollari all'anno in tasse non pagate sui beni dei cittadini americani all'estero. A differenza di altri Paesi, gli americani sono tassati non solo come residenti degli Stati Uniti, ma anche come cittadini, ovunque essi vivono.

Improvvisamente, alcuni espatriati stanno svegliando in un sudore freddo. Hanno sempre dovuto presentare le dichiarazioni fiscali e divulgare conti esteri su un modulo chiamato FBAR, anche se in pratica molti no. Ma ora FATCA significa che devono essere più rigorosi o affrontare pesanti multe, nella consapevolezza che le autorità statunitensi potrebbero sapere molto di più di quello che hanno in passato.

Molti direbbero l'IRS sta solo cercando di ottenere quanto le è dovuto, ma i critici dire che nel tentativo di rintracciare i ricchi evasori fiscali, la gente comune vengono trascinati in una forma di riempimento incubo costoso e richiede tempo. E per alcuni, è diventato troppo.

Bridget, che ha chiesto alla BBC di non usare il suo vero nome, ha dato la sua cittadinanza statunitense nel 2011, 32 anni dopo aver lasciato per una nuova vita in Scandinavia.

"Questo non ha niente a che fare con l'evitare le tasse. Non sono mai stato in pericolo di dover pagare le tasse negli Stati Uniti da quando pago di più qui. Il problema per me era che stava diventando sempre più difficile seguire il codice fiscale e rispettare. E era difficile già, ma quando ho saputo FATCA stava arrivando, ho pensato, 'voglio andare fino in fondo più?' "

Si sentiva minacciato, anche se lei ha fatto di tutto per assolvere le sue responsabilità, dice. Una semplice carta fedeltà al supermercato locale ha causato la sua ansia quando si rese conto che era legato a un conto in banca che non ha mai saputo che aveva.

E 'diventato così complicato fare la sua dichiarazione dei redditi, che si rivolse ai professionisti, con un costo annuale di circa $ 2.000 (£ 1.250), con la prospettiva di FATCA aumentare il prezzo a $ 5.000. Inoltre, un minor numero di avvocati fiscali stavano assumendo clienti americani, dice lei, e alcune banche sono state anche girando via denaro americano.

"Alla fine, dormo meglio ora sapendo che non ho più preoccuparsi delle esigenze statunitensi. Sarò mai in grado di vivere o di proprietà in Stati Uniti, ma posso visitare e questo è abbastanza per me."

Bridget, che gestisce una società di editing e traduzione, dice che il suo forte legame emotivo con gli Stati Uniti è rovinato.

"Ho apprezzato di essere un americano, anche se non ho vissuto lì da quando ero giovane. Mi identificavo con l'America così mi sentivo arrabbiata che ho dovuto arrivare a questo punto dove non era praticabile per mantenere più la mia cittadinanza.

"Quando sei un americano che vive in America, è una cosa, ma quando si vive all'estero, in un altro paese, per certi versi quella sensazione diventa ancora più forte, perché ti rendi conto che le cose che tu pensi che sono caratteristiche individuali sono quelle realtà nazionali, in modo da identificare anche più fortemente con la vostra nazionalità.

"Ho usato per introdurre sempre me stesso come americano, ma non ora, anche se sarò sempre americano nel mio cuore, anche se non voglio portare il passaporto. Sarò ancora festeggiare il Ringraziamento e il 4 luglio."

Lei dice che la questione fiscale è il più grande argomento di conversazione tra gli americani espatriati che conosce. E gli avvocati fiscali negli Stati Uniti che si occupano di persone che vivono all'estero dicono che è diventato un problema enorme.

"Sono tutti per le persone pagare le tasse, ma è molto costoso a seguire la lettera della legge", dice David Kuenzi, fondatore di Thun Consulenti finanziari, specializzata nell'aiutare gli americani all'estero con questioni fiscali.

"Alcune persone stanno spendendo $ 4,000- 5.000 dollari l'anno per fare la loro dichiarazione dei redditi solo per scoprire che non devono nulla agli Stati Uniti."

FATCA ha creato solo un po 'di segnalazione supplementare per gli individui, dice Kuenzi, ma ha generato una paura che l'IRS avrà piena conoscenza delle attività delle persone. Così segnalazione improvvisamente deve essere assiduo, accurato e completo per ogni-americano in possesso di passaporto.

"Hai persone molto ricche nascondere i loro beni e non pagare le tasse e questo è un oltraggio. Qualcosa dovrebbe essere fatto a questo proposito, ma questa reazione ha creato un terribile imposizione su ogni americano che vive all'estero ed è così sopra le righe," dice.

Le banche estere non sembrano contenti entrambi, e il senatore Rand Paul, un repubblicano libertario, ha introdotto un disegno di legge che cerca di eliminare gli aspetti del codice in materia di condivisione dei dati.

Ma il Tesoro degli Stati Uniti è in piedi saldamente dietro la nuova legge. In una dichiarazione sul suo sito web, Robert Stack, vice segretario per gli affari fiscali internazionali, respinge certi "miti".

"Disposizioni FATCA impongono nuovi obblighi per i cittadini statunitensi che vivono all'estero ... contribuenti americani, tra cui cittadini statunitensi che vivono all'estero, sono tenuti a rispettare le leggi fiscali statunitensi," dice.

"Gli individui che hanno utilizzato conti offshore per eludere obblighi fiscali può giustamente temere che FATCA individuerà le loro attività illecite. Tuttavia, la decisione di rinunciare alla cittadinanza americana non avrebbe alleviare questi individui di obblighi fiscali degli Stati Uniti precedenti."

Coloro che hanno aderito l'ex-American Club, o stanno pensando a questo proposito, dicono che non si tratta di evasione fiscale.

Victoria Ferauge, 47, è sposata con un francese e ha vissuto all'estero per quasi 20 anni, soprattutto in Francia. Se il suo paese di adozione fine accetta di FATCA poi si chiede quali siano le implicazioni saranno.

"Sono la mia banca conti sta per essere chiuso? È mio marito sarà costretto a prendere il mio nome i conti?"

Ferauge è disoccupato e il recupero da cancro al seno così lei non ha alcun reddito. Lei ha pagato quasi $ 1.000 a ragionieri quest'anno, ma dovrà ottenere aiuto più costoso del prossimo anno.

Con forti legami con il nord-ovest del Pacifico, e due genitori per visitare lì, il Seattle-nato 47 anni preferisce non rinunciare alla sua cittadinanza.

"Io non conosco nessun americani all'estero che non stanno pensando di dare in su, ma quello che mi dico è che mi batterò a lungo e più forte che posso.

"Ed è solo quando ho esaurito tutte le opzioni che farò che appuntamento con l'ambasciata degli Stati Uniti."

Ma altri dicevano non importa quale sia la difficoltà imposta, avrebbero mai cambiare nazionalità. Essendo un americano, ha detto uno, era più importante.

È possibile seguire il Magazine su Twitter e su Facebook

http://m.bbc.com/news/magazine-24135021



In Pace ed Onore
colui che è

Nessun commento:

Posta un commento