AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Condividere pace, amore ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita

lunedì 28 aprile 2014

Testimonianza Sovrana

Ave Fratello Caro

LA POLIZIA E LA SOVRANITA' [ i 5 minuti più emozionanti della mia vita da Sovrano]
Esperienza di Cristiano Massimo dei Cumin [Sovrano] e 2 testimoni.

Erano le 11.40 di domenica 26 aprile 2014 e con la mia auto [AUDI A3 radiata per l'esportazione e quindi non registrata in nessuno stato del mondo ma con targa Sovrana GO70L24 comunicata al Presidente della ITALY REPUBLIC OF con lettera raccomandata A/R] stavo percorrendo l'autostrada Udine Tarvisio in direzione nord in compagnia di due amici (italiani non Sovrani) Alessia e GianMaria [nome di fantasia quest'ultimo nel rispetto della sua volontà di non scrivere il suo vero nome].



Avevamo appena fatto scendere dall'auto un signore ungherese che era rimasto senza benzina e che, prima che io lo aiutassi, stava attendendo da più di 1 ora .

[il mio amico GianMaria mi ha confidato successivamente che nemmeno lui si sarebbe mai fermato] Il nostro ritorno al punto nel quale l'auto dell'ungherese si era fermato viene preceduto di qualche istante da una pattuglia della Polizia.

Io faccio scendere il nostro passeggero ungherese il quale non smetteva mai di ringraziare e che aveva appena assistito a come si può rifiutare il pagamento dell'autostrada costruita con i soldi degli italiani e poi “regalata” ad un'altra SPA controllata a sua volta dall'ITALY SPA [ ho deciso di non condividere il video per dare ad ognuno la possibilità di interiorizzare il cambiamento sperimentando di persona ] e riparto immediatamente.

Solo qualche chilometro e la pattuglia ci raggiunge: dopo alcuni sguardi sospetti da parte del copilota alla mia targa [la quale, autoprodotta con del cartoncino protetto da un plexiglass, già dopo qualche giorno soffriva di deterioramento precoce] ci invita ad accostare.

Non avevo ancora avuto l'esperienza diretta con le forze dell'ordine ma la stavo chiedendo all'Universo che ciò avvenisse presto ed ora l'Universo aveva esaudito la mia richiesta.

Neanche i miei amici sapevano nulla della mia evoluzione nella Sovranità Individuale ma grazie al cielo ero con loro così ben 2 persone possono testimoniare l'accaduto.

L'ufficiale al volante si avvicina con fare alquanto sospetto e chiede al sottoscritto: “Che razza di targa sarebbe questa?” Risposta del sottoscritto: “E' una targa Sovrana.” Con un mezzo sorriso appena accennato ordina “Documenti !”

Non sapevo quali documenti mostrare in quanto la mia automobile NON ha documenti ed il mio passaporto Sovrano sarà pronto assieme all'adesivo della targa solamente tra qualche giorno. [nel caso siate interessati alla loro produzione contattatemi pure via mail cumin.cristiano@libero.it ]

Per fortuna avevo una vecchia fotocopia del libretto che, assieme alla mia patente di guida porgo all'ufficiale dal finestrino abbassato invitando l'ufficiale a fare i controlli del caso sul numero di telaio esposto.

Nel frattempo si era avvicinato pure il collega più basso in grado ed io inizio a chiarire la mia posizione sottolineando “....... Lei quale ufficiale dovrebbe sapere che la nostra repubblica italiana è da ben 80 anni una società privata iscritta al SEC e che la costituzione e le leggi da essa derivanti sono in toto da rigettare in quanto …

… IO NON HO MAI FIRMATO ALCUN CONTRATTO CON QUESTA SOCIETA' PRIVATA.”

A questo punto i due si spostano sul retro dell'automobile e confabulano silenziosamente per qualche decina di secondi poi mi chiamano e mi “invitano” a raggiungerli [in questo modo mi chiedono di accettare la loro autorità scendendo dalla mia automobile (proprietà privata) e firmare il contratto verbale su territorio pubblico dove loro avrebbero eventualmente potere].

Io dimostro la mia preparazione rifiutandomi di eseguire gli ordini, rifiutandomi così di firmare il contratto verbale e misconoscendo la loro autorità.

Dopo questa DIMOSTRAZIONE DI SOVRANITA' a loro non resta che riconsegnare i documenti e, con mia stessa sorpresa, lasciarci LIBERI.

In Onore
Cristiano Massimo dei Cumin

In Pace ed Onore
colui che è

23 commenti:

  1. Bene, altra auto sovrana che, controllata dalla Polizia Stradale nella Penisola, fa valere i propri Diritti Sovrani, e prosegue la sua marcia senza alcun problema. Lo Stato sa ma occulta! In Sardegna invece, l'ultima ruota dell'ultima carrozza di un treno che procede lento, senza meta, su un binario morto, ossia la polizia municipale di Sassari, in quest'Isola da terzo mondo, si arroga il diritto di prelevare un'auto sovrana dal parcheggio, in assenza del legittimo proprietario, senza giustificato motivo, commettendo il reato di furto, con la complicità della magistratura. La Legge non ammette ignoranza e ciò vale anche per loro, ora la patata bollente deve venire a galla, inutile che continuano a far finta di niente, pensando che il tutto finisca nel dimenticatoio. Qui non solo non si dimentica ma già agisce per vie legali, secondo Diritto internazionale. Sono fuorilegge e continuano a perpetrare la schiavitù, ma ancora per poco!

    RispondiElimina
  2. Una Grande Emozione,
    per il cammino che questo Nostro Fratello sta aprendo insieme a tanti altri.
    Gra-zie.

    RispondiElimina
  3. siete ridicoli, aspettati le conseguenze del caso e della tua Sovranità ti ci potrai pulire le scarpe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a te la scelta di continuare a rimanere dormiente e schiavo del sistema che ormai tutti conosciamo.....
      tranne te?
      svegliati informandoti
      In Pace ed Onore

      Elimina
  4. C'è qualcuno qui che non merita nemmeno una risposta!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheheh, l'individuo è Sovrano anche nel diritto di scegliere di rinunciare ad essere Sovrano!
      certo, non sa cosa si perde….. :-)

      Elimina
    2. ad ognuno il suo percorso ..... l'ignoranza non può essere battuta con le parole ... solo con i fatti

      Elimina
  5. GRAZIE di Cuore, Cristiano Massimo dei Cumin, Sovrano di Gaia!!!
    Siamo tanti, siamo UNO! siamo con la Terra! La strada segue questa direzione che aprirà il Futuro.

    GRAZIE

    RispondiElimina
  6. Grazie a te e a sandro che mi ha portato a tutti voi

    RispondiElimina
  7. Andrea Narrano una domanda da ignorante (magari tu mi sai rispondere): i ROM, o le comunità indipendenti, che tipo di targa e documenti usano? Di quale stato? Dove registrano le loro auto e che tipo di assicurazione hanno? Quali conseguenze del caso si devono aspettare? E quanto ancora devono aspettare? Nel frattempo hanno più diritto loro all'assistenza statale ed alle case popolari che noi poveracci italiani. Rubano pure, senza finire in galera.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è l'obbligo dell'assicurazione. Per avere l'assicurazione devi avere documenti e targa in regola. Diversamente, devi sperare di non avere mai un incidente e di non essere mai fermato per un controllo, se non nella fantasia come in questo blog.
      Saluti.

      Elimina
  8. grazie per la bella esperienza e concordo per il video al casello! meglio la sperimentazione diretta.
    ma:
    <3

    RispondiElimina
  9. Salve ma vorrei chiedere ..nel caso si causasse un'imcidente,, come accedere alla nostra tesoreia?????come si dovrebbe pagare eventuale danno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. più che pensare a come pagare, pensa a come evitare incidenti.

      Elimina
  10. Giusto ma e' importante anche pensare ad eventuali conseguenze non ti sembra?

    RispondiElimina
  11. mi dispiace dirlo ma la risposta e pessima, vedo tante chiacchere belle ma cose poco esaurienti per non parlare della consuetudine che sinceramente ne percepisco poca,fin quando gireremo in auto o vuoi o non vuoi se ti capitasse un'incidente e nn e detto per forza causato da noi stessi puo' succedere,alla fine se capita si deve pur rendere qualcosa o in denaro o altro ma devi pur sempre pagare non credi..

    RispondiElimina
  12. Te prenderei a pizze a due a due fino a che non diventano dispare. A CAZZARO!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Attenzione che l`universo garantisce indietro i propri desideri

      Elimina
  13. siete una setta di fanatici mentali, siete sovrani del nulla!!!

    RispondiElimina
  14. salve signori,credenti e miscredenti,
    si dice che se credi prega,e se non preghi rispetta,leggo sempre per quel che posso attentamente i vari post,ed essendo dislessico a volte faccio molta fatica,anche a scrivere,
    ma a parte questo se noi siamo pazzi o fanatici,non vedo dove sta il problema,e lo stesso dei pazzi fanatici del calcio,di cui poco frega a molti ma se gioca l'italia diventiamo tutti tifosi,ovvero diventate voi perche a me del calcio non me ne può fregar de meno,
    io dico invece che possiamo fare una societa di assicurazioni sovrana,e pagheremmo poco il bonus in quanto essendo sovrani ,e comportandoci con rispetto difficilmente avremmo incidenti e faremmo cazzate,certo può sempre succedere,ma sequalcuno ha qualche conoscente che lavora presso assicurazioni magari svizzere,ci facciamo tutti un assicurazione sovrana,
    cosi come son sicuro che ci sono dei medici e dottori sovrani che scegliendo di cvurare i propri fratelli sovrani potrebbero già mettere in pratica qualcosa in piu io sono cuoco sovrano e sto cercando di lavorare per i fratelli sovrani e magari perchè no aprire un ristorante del regno sovrano?
    con onore
    rinaldo delle piante
    si cucina col cuore...si mangia con amore
    pensiero-idea SOVRANA

    RispondiElimina
  15. Cercate quello che ha pignorato una base militare....

    RispondiElimina