AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Condividere pace, amore ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita

mercoledì 30 aprile 2014

I Deliri della Sovranità Individuale.

Ave Fratello Caro

Pubblico volentieri questa discussione su facebook sulla sovranità individuale:

I DELIRI SULLA SOVRANITA' INDIVIDUALE SONO SFOCIATI IN UN TSO!

La "sovranità individuale" è una buffonata ordita da persone che credono di potersi "svincolare" dallo Stato semplicemente mediante l'invio di documenti allo Stato, in modo che questo non abbia più "giurisdizione" su di loro; credono che noi cittadini "apparteniamo" allo Stato per contratto e pensano di potersi "liberare", fermando anche in questo modo la giustizia, in quanto essi non la riconoscono come tale.

Ovviamente non è così, e la legge VA AVANTI anche in modo coercitivo; una volta che un tribunale emette una sentenza, questa viene eseguita; se un giudice ordina l'arresto, le forze dell'ordine eseguono, indipendentemente da cosa pensa il soggetto in questione. Certo non è possibile sottrarsi semplicemente dichiarando di non riconoscere lo Stato.


Qualche settimana fa alcuni sostenitori di queste teorie, che assurdamente trovano sempre più spazio sul web, sono stati denunciati e hanno visto sequestrare la loro auto dopo che circolavano con un'auto con la targa "repubblica sovrana di Gaia" e avevano stampato persino un (falso) contrassegno assicurativo. (vedi:
http://www.nocensura.com/2014/03/sovranita-individuale-o-follia.html)

POCHI GIORNI FA UN SOSTENITORE DI QUESTE TEORIE DISCUTIBILI è FINITO IN TSO (trattamento sanitario obbligatorio) DOPO CHE HA DICHIARATO DI AVER SEQUESTRATO UNA BASE MILITARE ITALIANA; dopo aver "notificato" un documento dove lui disponeva il sequestro, non avendo ricevuto risposta alcuna dalle autorità ha dichiarato "di aver sequestrato la base per effetto del silenzio-assenso".


Il soggetto in questione ha dichiarato pubblicamente su Facebook i suoi propositi di sequestrare la base, di aver "notificato il sequestro" ed in seguito ha reso noto di aver subito un TSO, pubblicando su FB l'ordinanza che lo disponeva.


La notizia ha suscitato molto scalpore, tra i 'contatti' Facebook dell'individuo, molti dei quali condividono con lui la passione della "sovranità individuale" (si riconoscono perché tra il nome ed il cognome, scrivono la dicitura "della discendenza", "del casato" o qualcosa di simile)


Anziché suggerire all'uomo di lasciar perdere, gli "amici" lo incitano a proseguire nei comportamenti che hanno condotto al TSO. Quando il tipo ha pubblicato la notizia della volontà di sequestrare la base, ha prodotto "mi piace" e "apprezzamenti": nessuno che gli dicesse "fai attenzione ti metti nei guai".


L'uomo in pratica, in base a non si sa bene quale presunta legge o regolamento, si sarebbe sentito in diritto di porre sotto sequestro una nota base militare italiana. Ha notificato il suo personalissimo provvedimento, e quando non ha ricevuto risposta dalle autorità, che probabilmente non lo hanno nemmeno preso sul serio, si è presentato rivendicando il "sequestro" da lui disposto e dichiarando che "da quel momento lui era l'unico abilitato a gestire la base".


Dichiarazioni deliranti che hanno portato le autorità a pensare che "fosse uscito di senno", disponendo il ricovero coatto.


Sul web circolano video, dove si ascoltano dialoghi tra questi presunti "sovrani" ed i funzionari degli uffici statali, dove loro cercano (invano) di far valere le proprie regole.


In questo video, girato in tribunale a Milano: 
http://youtu.be/TD0ruc5ohHwche i sovrani vorrebbero proporre come "la prova" della fondatezza delle loro strampalate tesi, si sente un uomo che cerca, invano, di far valere le proprie teorie, mentre l'avvocato della controparte ed il giudice sono allibiti.

S
i sente che l'udienza viene sospesa: MA QUESTO NON SIGNIFICA NIENTE: certo non significa che una persona ha "risolto" i problemi. Sarebbe necessario CONOSCERE COME SONO ANDATE A FINIRE LE COSE, nelle udienze successive: ma non lo rendono possibile, non pubblicando mai riferimenti che permettono di seguire il caso.

Certamente non c'è stato assoluzioni dovute a queste teorie, anche perché in tal caso avrebbero fatto dei mega-servizi; questi video invece sono solo fuffa, e non dimostrano un bel niente, se non che qualcuno si è recato in tribunale provando a far valere quelle tesi.  
Video simili circolano anche in inglese e altre lingue.

Non fatevi infinocchiare da queste insulse teorie; a chi le pubblicizza paventando "grandi risultati" e miracoli, ditegli di fornirvi PROVE DOCUMENTALI di casi già risolti: ma sarà difficile che vi siano mostrati effettivamente, visto che non ci sono.

Andare da persone colpite dalla crisi, magari sommerse dai debiti, dicendo loro che possono risolvere il tutto con una lettera, la decantata "notifica di cortesia", che poi ovviamente non produce alcun esito, può alimentare false speranze e peggiorare la situazione del soggetto.


Purtroppo chi si trova sommerso dai debiti, un po' come coloro che hanno malattie fatali, pur di aggrapparsi alla speranza di "risolvere i problemi" o di "guarire", sono talvolta disposti a mettersi in mano a personaggi "improbabili", come i santoni che propongono "riti magici" e simili;

Ecco la Risposta di un Fratello:

Ti dovresti solo vergognare..sai benissimo che il sistema vìola l essere umano effettuando TSO FORZATI,come anche al nostro caro paolo ferraro è successo,e tu ti permetti di farti pubblicità inveendo contro chi ha subito un abominia dallo stesso sistema che combatti.gente che ci mette la faccia o la famiglia rischiando ,disconoscendo il SISTEMA e le sue REGOLE,facendo consuetudine nella vita quotidiana..invece tu che fai?è bello e facile dietro una tastiera gridare al falso senza mettersi in ballo...sei solo UNO SCHIAVO E TALE RIMARRAI...e nn venire piu a disturbare sulla mia bacheca capito?

3 commenti:

  1. Penso che non andrebbe data energia a tali persone....abbiamo una vita da riempire con cio' che piu' ci piace, e ognuno e' libero di scegliersi la vita che vuole e qualcosa in cui credere....Osserviamo e lasciamo andare, permettiamo a chiunque di essere cio' che vuole essere.E nessuno ci disturberà piu'.Un abbraccio a tutti da Chiara di nessun casato e nessuna discendenza.

    RispondiElimina
  2. dello stesso tono è l'articolo pubblicato da Alessandro de angelis sul blog di ununiverso,in data 12 maggio,dove si afferma addirittura che siti come questo sono classificati all'fbi come terroristi. evidentemente hanno terrore di noi.

    RispondiElimina