AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Condividere pace, amore ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita

sabato 8 febbraio 2014

Il nome, qualche altre elemento...

Ave Fratello Caro

Oramai e' un dato di fatto: usare qualsiasi Nome e Cognome legale, e' frode: falsa impersonificazione. Come possiamo dire questo?

Di chi e' la proprietà del documento? Chi lo emette? Vi hanno mai dato il permesso di usarlo? No. Il Documento, viene rilasciato...

La Carta  di identità, e' il tipico Trust: La Repubblica Italiana, lo emette fisicamente, il comune che lo rilascia lo amministra, e chi lo riceve(in teoria noi), ne beneficia.

Dal momento che il Trust viene nelle nostre mani, ne diveniamo anche amministratori, con tutte le beghe legali, e tutti di diritti concessi, ovvero i privilegi, servizi, e benefici.

La proprietà, rimane sempre di chi lo Stampa Fisicamente. Essendoci stampato sopra un nome e cognome legale, di chi e' tale proprietà?

L'uso e l'accettazione del documento, ci lega automaticamente a chi lo emette ed alle sue normative, sia fisicamente che spiritualmente..

Con Amore
colui che e'

1 commento:

  1. Attenzione a non far confusione fra il Nome e Cognome ricevuto dai genitori, e la FINZIONE GIURIDICA con il vostro NOME e COGNOME scritta in MAIUSCOLO e relativo CODICE FISCALE, che ve la propina lo stato, al quale dovete sottrargliela con appositi documenti: dichiarazione di Sovranita' + assunzione di legale Rappresentante della FINZIONE.

    RispondiElimina