AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Condividere pace, amore ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita

lunedì 20 gennaio 2014

Targa Sovrana, Un bel seme Piantato

Ave Fratello Caro

Un bel seme piantato dal nostro fratello Tiamat.

L'altro ieri sera, i carabinieri hanno controllato la mia targa sovrana, dopo qualche scambio di opinioni, sembravano aver capito, anche per la perspicacia del capo pattuglia (cosa rara). 

Ma dopo qualche minuto sono tornati alla ribalta più volte, evidentemente costretti da qualche superiore in vena di carriera e illuso di poter fare chissà quale operazione di servizio. 


Più passa il tempo e più, anziché biasimarli, li compatisco, vittime di quel sistema che ne ha fatto dei perfetti burattini al soldo del potere mafioso e massonico, senza più capacità di senso critico. 


Alla fine volevano addirittura sequestrarmi le targhe, istigandomi così al reato, in questo caso ben più grave, di circolazione senza targhe di riconoscimento. 


Poi il graduato ha rinunciato ad ogni azione, avendo capito che ogni iniziativa cadeva sotto la sua personale responsabilità, e che qualsiasi danno provocatomi sarebbe stato oggetto di mia rivalsa, esclusivamente, nei suoi riguardi, perché non supportato da alcuna istituzione, in quanto preclusa. 


Ma il bello (brutto) è che l'indomani hanno cominciato ad abusare del loro potere, andando nelle case private dei partecipanti all'incontro OPPT, chiedendo informazioni e facendo firmare una sorta di verbale senza, peraltro, lasciarne copia ai diretti interessati, e rintracciando, grazie alla buona fede di alcuni, i numeri di cellulare di altri partecipanti, chiamandoli privatamente e chiedendo loro informazioni. In una città dove la criminalità, legata alle estorsioni, è alle stelle, questi trovano il tutto il tempo di dedicarsi ad una targa sovrana.


 Ora aspettiamo. l'eventuale, evolversi della situazione. Agiremo a tempo debito nei modi opportuni! 



Con Amore 
colui che è

Nessun commento:

Posta un commento