AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Condividere pace, amore ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita

venerdì 31 gennaio 2014

La proprietà...

Ave Fratello Caro,

Come ho già detto, il concetto di possesso, e' davvero assurdo ed inesistente in questo universo. Anche il nostro corpo, e' in prestito: quando passiamo ad altra esperienza, lo rendiamo indietro.

Detto questo, come potete solo pensare che tutti i beni che accumuliamo sono nostri? Potete possedere, stringere a voi, una macchina, una casa, od un terreno?

Quello che abbiamo e' il Diritto d'uso. Un pezzo di carta che dice che il Nome e Cognome X, ha il Diritto D'uso. A rigor di logica, il Documento di Possesso e' di altri: di chi emette il NOME E COGNOME.

Ogni volta che registriamo una proprietà, ne perdiamo anche il Diritto d'uso, ed abbiamo solo la Concessione. 

Cosa e' il bollo auto, le tasse sulle case, etc? Dobbiamo pagare per il loro utilizzo, al proprietario del titolo: Lo stato.

Se andiamo a vedere cosa dice il codice civile italiano, scopriamo che sulla proprietà: "Diritto reale che attribuisce al titolare la facoltà di godere e disporre delle cose in modo pieno ed esclusivo."

Capito? Godere Disporre.. e Possedere?

Dove si fa' menzione alla proprietà? Inesistente. Ovunque cercate, troverete sempre il richiamo all'uso, e mai al possesso fisico.

Ragioniamo insieme, dato che il Nome e Cognome X, e' solo sul Documento di Possesso, quello che posso sequestrare, pignorare ed altro, e' solo esso, che richiama il bene.

Dopotutto sul nostro bene, mica c'e' il Nome e Cognome X, come Noi... Ora ditemi se questi sono sani, guardate qui.., Io sto' morendo dalle risate:

"Il divieto di pregiudicare l'integrità fisica di una persona viene meno in genere nei casi di cui all'art. 5 cod. civ. . Ai sensi di tale norma il singolo può acconsentire a diminuzioni transitorie della propria integrità fisica (ad es.: una trasfusione di sangue), rimanendo all'inverso vietati gli atti di disposizione del proprio corpo che comportino una diminuzione permanente dell'integrità fisica o che siano contrari alla legge, all'ordine pubblico o al buon costume. "

Con Amore
colui che è

3 commenti:

  1. Cari Sovrani c'è qualcuno di voi che ha contestato il pagamento del bollo auto? e se si come avete fatto?

    RispondiElimina
  2. registrato, Regis-Stato, Lo stato diviene il possessore di cio che tu registri. in pratica cedi il la tua propia proprieta.

    RispondiElimina