AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Comunicare in pace ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Il linguaggio usato e' quello di senso comune, ovvero il volgare. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita.

venerdì 31 gennaio 2014

B. e l'art 114

Ave Fratello Caro,

Dall'alto della sua grande saggezza e conoscenza, regalataci con grande umiltà, B. ci delizia di ciò:

La Costituzione per chi è stata scritta?
Per il Popolo.
Ed è il Popolo che forma uno Stato.
Ed è del Popolo, la Sovranità.

Quindi:
Già dire  "Lo Stato fa' parte della Repubblica" è giusto giusto l'opposto.
E la Repubblica Italiana, che basandosi sulla Costituzione, ne forma la Repubblica Italiana, (Rappresentandone il Popolo)

Ancor di più e solo da qui,  l'accostamento tra Repubblica Italiana, rappresentante del Popolo Italiano Sovrano (che ha formato lo Stato Italiano) e la L'Azienda Italia è di fatti inaccostabile e impossibile da farsi.

Conclusioni: Se parliamo di Stato-Repubblica, parliamo solo e soltanto di Popolo, che esprime attraverso la Costituzione la sua Sovranità,demandandola attraverso gli Enti Locali e periferici, l'applicazione.

Per questo motivo, non si può parlare e comparare Uno Stato/Repubblica ad un'Azienda Privata, qualsiasi essa sia e qualsiasi nome ne volesse assumere! Non c'è nesso: "Tamquam non esset" 

Come se non esistesse.

Sperando di essere stato quanto più chiaro possibile.

La Terza Via: è che la moneta rimane di taglio. Ovvero se c'è Uno non può esserci l'Altra.

Conclusione: SVEGLIATEVI che già l'ora s'avvicina!

C'e sempre una Terza Via. A voi la scelta.

Con Amore
colui cheè

Nessun commento:

Posta un commento