AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Comunicare in pace ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Il linguaggio usato e' quello di senso comune, ovvero il volgare. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita.

venerdì 11 ottobre 2013

Un piccolo giochino da fare...

Ave Fratello Caro,

Ora, prendete i documenti con il "vostro nome e cognome", ovviamente c'e' una foto sopra. Siete voi quelli nella foto?

Rispondete alla domanda, senza pensare. Il 99% di voi dirà di si. Ora, rispondete a questa altra domanda.

Ma se voi state con il documento in mano, come potete esser voi quello del documento? Quello che vedete e' una foto, nulla di più.

E quello che tenete in mano, che chiamate documento di identità, e' solo qualcosa di morto. Ogni volta che lo usate, riportate un morto in "vita".

Ogni volta che rispondete a quel Nome legale, riportate il morto in vita, ogni volta che rispondete per lui, siete sotto giurisdizione altrui...

Tutti noi, siamo Divinità, altro che una merda di documento di proprietà di altri. SVEGLIA!

Ricordati chi sei.

con amore
colui che e'

2 commenti:

  1. francamente è bellissimo il giochino, solo che quando si scopre, viene voglia di smettere di giocare, dare il documento che porto in tasca a qualcuno, è nuovamente DISONORE così anche quando ci registriamo all'anagrafe, di nuovo DISONORE....è una vita che che ci mettiamo in disonore....è questo quello che vogliono! Noi ci caschiamo quasi sempre......

    RispondiElimina
  2. grazie, se esistesse un posto dove coltivarsi ciò che si mangia, vivere in pace e niente tasse ecc. io ci andrei

    RispondiElimina