AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Comunicare in pace ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Il linguaggio usato e' quello di senso comune, ovvero il volgare. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita.

giovedì 3 ottobre 2013

Responsabilità Civile dei Giudici

Ave Fratello Caro,

Forse un buon bilanciamento per l'Anomalia italica del libero convincimento:  La Responsabilità Civile dei Giudici.

A mio avviso e' ancora poco. Al solito si cerca di trattare il sintomo invece della Causa. Fintanto che' la società andrà avanti in questo metodo, vedremo sempre e solo mezze misure.

Cerchiamo di vuotare l'acqua dalla nave con un secchiello. E' il caso di ripensare tutto, fermare le macchine, e base tutto sull'abbondanza per tutti!

Fintanto che' le "leggi", le fa qualcuno, e le fa' ad applicare ad altri, e subire ad una terza parte, come possiamo parlare di Diritto?

QUESTO SI CHIAMA PRIVILEGIO, che qualcuno si arroga, perché altri sono impegnati/distratti con le cose della loro vita..

A roma diciamo: la mattina si alzano 2 categorie: I dritti e gli stronzi. La prima categoria c'e' perché esiste la seconda...


Con Amore
sandro di gaia

Nessun commento:

Posta un commento