AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Condividere pace, amore ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita

mercoledì 25 settembre 2013

Ancora sul Nome....

Ave Fratello Caro,

Il discordo del Nome, e' davvero complesso. Vediamo di aggiungere qualche altro pezzo, a ciò che sappiamo.

Un esempio: 2 esseri che portano lo stesso Nome, e magari cognome, diremmo che sono omonimi. Errore madornale! Il Nome e' omonimo!!

Allora, serve il Nome per riconoscere i nostri Fratelli? La voce, il suo corpo, sono più che sufficienti..

Partiamo dal battesimo. Il Nome che i nostri genitori ci hanno dato, lo hanno donato anche al sistema, ed in modo volontario!!

Et voilà personalità giuridica creata, ed il tutto in Onore: e' stato dato volontariamente! Dato che quel Nome viene Registrato, a chi appartiene? Alla Società DELLA REPUBBLICA ITALIANA!

Avete mai avuto il permesso di utilizzare quella proprietà?? Frode? Sveglia...

Con Amore
sandro di gaia

2 commenti:

  1. Ave "Sandro",
    come devo chiamarti quando mi rivolgo a te. Non sempre ho la possibilità di avvicinarmi a qualcuno per fargli capire che parlo con lui/lei. Mi posso scegliere un nome che mi pare, visto che quello che uso attualemente è stato regalato all'azienda ITALIA, o rischio di utilizzare un'altro nome registrato? Non basta che mi dissocio dalla figura giuridica "DIETMAR BENEDETTI"?
    Un abbraccio, Dietmar

    RispondiElimina
  2. Quando ti rivolgi a me? Tra di noi possiamo usare tranquillamente i nomi, basta anche fratello, amico. I bambini come si chiamano?? Puoi sceglierti il nome che ti pare ovviamente, essendo un essere libero.

    RispondiElimina