AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Condividere pace, amore ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita

mercoledì 18 settembre 2013

Ancora Grandi Perle da Bruno

Ave Fratello Caro,

Bruno, il nostro fratello, ci lascia nuove perle di Conoscenza;

E' imperativa la norma che prevede un comportamento senza lasciare alcun margine alle parti di poter diversamente negoziare

La norma dispositiva è una norma che prevede un determinato comportamento ma lascia alle parti la possibilità di derogare quanto disposto dalla stessa. 

Passo agli esempi:

Un esempio di norma imperativa è offerto dall’art. 147 del codice civile: “Il matrimonio impone ad ambedue i coniugi l’obbligo di mantenere, istruire ed educare la prole”. Un esempio di norma dispositiva è quella del codice civile secondo la quale chi ottiene un mutuo deve corrispondere gli interessi al mutuante (chi concede un mutuo), SE LE DUE PARTI NON HANNO CONVENUTO in modo diverso (e, infatti, vi sono casi in cui un mutuo viene dato senza interessi). 

In ultimo: TRUCCO!!!!

Preso atto che la norma imperativa non lascia spazio alla volonta delle parti, mentre quella dispositiva si, nel linguaggio giuridico la norma dispositiva ha sempre le le seguenti locuzioni: 

SALVO DIVERSAMENTE PATTUITO 
SALVO DIVERSO ACCORDO DELLE PARTI 
SALVO CHE SIA DIVERSAMENTE STABILITO. 

ESEMPIO: ART. 1723, COMMA SECONDO, DEL CODICE REVOCABILITA DEL MANDATO: "SALVO DIVERSAMENTE STABILITO".

Con Amore
sandro di gaia

Nessun commento:

Posta un commento