AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Comunicare in pace ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Il linguaggio usato e' quello di senso comune, ovvero il volgare. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita.

martedì 27 agosto 2013

Sovranità: Mi dia un Documento.

Ave Fratello Caro

Quante volte abbiamo sentito rivolgerci questa frase? "..Mi dia un documento...", oppure ".. Mi dia il Suo Nome...".

Queste frasi ("... Mi dia..."), sono frasi a trucco, molto sottili. Attenzione al "..Dia..". Quando a queste domande, DIAMO, i nostri supposti documenti, perdiamo Totalmente la nostra Sovranità.

Solitamente, per consuetudine, lo diamo via...

Come mai? Volontariamente, abbiamo dato via una parte del TRUST! A questo punto, posso anche mazzarci, hanno la nostra volontaria giurisdizione!!

E Cosa possiamo fare in questi casi? Teniamo il documento vicino al nostro corpo, e diciamo una coda del tipo ".. No, al massimo le faccio vedere il mio documento...". 

Stessa cosa con il Nome: ".. No, al massimo le dico il Nome che Uso..". Perché il Nome che Uso, invece del Mio?

Mica siamo proprietari del Nome, tanto meno siamo un Nome(Entità giuridica), Usiamo un Nome..

Con Amore
sandro di gaia

7 commenti:

  1. ciao sandro,questa cosa mi interessa molto anche se nn mi e' chiara perche cmq potresti essere richiamato in caserma x accertamenti,no?negando il tuo documento,potresti essere un malfattore x loro?che ne sanno del tuo essere sovrano dichiarato e delle tue promesse dinnanzi all'universo?putroppo mi sono perso l'incontro della sovranita' individuale che avrebbe potuto illuminarmi in questo!

    RispondiElimina
  2. Pevi,

    Questo e' un esempio di quello che succede nella vita reale. Malfattore? Nemmeno li prendono con i documenti.. Il documento e' una bella truffa, gli animali hanno bisogno di documenti?

    Servono di documenti d'identità per esser sovrano? Le promesse si fanno verbalmente, la più alta forma di contratto..

    RispondiElimina
  3. Infatti il militare che ti chiede il documento non ti dà il suo tesserino di riconoscimento, al massimo se glie lo chiedi te lo fa vedere tenendolo sempre in mano sua. Bisognerebbe interpretare la legge in vigore, citandone gli articoli, in caso di richiesta documenti, per sapere se rifiutando di mollare nella sua mano la ns. patente/c.identità/passaporto commettiamo reato. Per personale esperienza so che verificare l'identità di un militare tenendo il suo tesserino nella mia mano configura reato. Chissà se anche il contrario è in qualche modo regolamentato dalla legge.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questa osservazione mi sembra molto attinente

      Elimina
  4. Il militare è un rappresentante di una società privata (Italy Republic of, iscritta alla SEC). Bisogna farglielo presente, facendogli presente anche che noi, a differenza sua, non abbiamo nessun contratto firmato che ci lega alla "sua" società e quindi, essendosi presentato a noi per ciò che lui è (glielo abbiamo chiesto prima), gli chiediamo di dimostrare la sua giurisdizione legittima sulla nostra entità, essendo noi esseri umani in carne, ossa, sangue, spirito, abitanti pacifici e amichevoli della Terra, che seguiamo la Legge divina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I tuoi documenti italiani sono un contratto

      Elimina
    2. La tua è un osservazione perfettamente attinente all'argomento ma non si deve dimenticare che una percentuale molto alta di individui, soprattutto delle forze dell'Ordine, non sia al corrente del SEC, di cosa sia, rappresenti e tanto meno che la Repubblica Italiana sia una società privata. Dovremmo girare con documentazione che affermi quanto sostenuto verbalmente come ad esempio la dichiarazione dell'OPPT all' UCC di CANCELLAZIONE DEI GOVERNI SULLA CARTA Rif.:DICHIARAZIONE DEI FATTI UCC Doc 2012127914 del 28/11/2012 peraltro in inglese.

      Elimina