AVVERTENZE

Ogni Assunzione e Presunzione alle Mie parole e' solo Mio. Il mio unico intento e' quello di Condividere pace, amore ed onore. Ogni altra interpretazione a quanto qui espresso, e' puramente personale e mai rispecchia le mie pacifiche volontà. Chiunque usa le qui presenti informazioni, lo fa' sotto la sua totale ed illimitata responsabilità. In nessuno modo e forma l'autore promuove comportamenti che possano mettere a repentaglio la pace, la sicurezza, la salute e la vita

domenica 10 febbraio 2013

Sovranità: La Legge

Ciao Fratello Caro

Voglio condividere con Te, cosa ho capito esser la Legge. Cominciamo con la definizione di Legge che sento vera.

La Legge, e' un'imposizione esterna di una Volontà superiore a Noi.

Già da questa definizione, capiamo che ciò che emanano gli Uomini, non sono vere Legge, ma statuti, atti, norme, regolamenti, etc.. Dopo tutto, nessun Uomo e' superiore ad un'altro Uomo.

Andiamo nel dettaglio e vediamone le differenze. Le vere Leggi, si applicano a TUTTI , senza alcuna differenza o discriminazione. E questo e' vero su Tutto il Pianete, se non L'Universo...

Ti faccio un esempio: la Legge di Gravità. E' uguale per Tutti, su Tutto il Pianeta, ed e' immutabile nel tempo. E vera oggi, come lo sarà domani. Ciò che cambierà e' la sua comprensione, che per ora non e' totale.

Ciò che emana L'Uomo qui' in Italia, non e' valido in Francia, o in altri Paesi, e quindi non e' e mai sarà una Vera Legge.

La Legge, non richiede terze parti per esser applicata. Ciò che emette l'uomo, necessita di altri Uomini per la sua messa in atto ed imposizione

La Vera Legge, a differenza di quelle dell'uomo, non può esser scavalcata, elusa, o infranta senza che produca un effetto su di noi. Ripensa alla Legge di Gravità. Tutti ne pagano le conseguenze indifferentemente!

Tutte le Leggi dell'Uomo, essendo scritte dallo stesso, non sono uguali per tutti, e quindi e' un privilegio che
qualcuno si e' preso, a scapito di altri. I vari Lodi, liberi impedimenti, Immunità, discriminano tra chi ne può godere e chi no.

In conclusione, come può una qualsiasi  legge messa su di un "pezzo di carta", per quanto ben scritta, magari con le più buone intenzioni, esser superiore ad un Uomo, se un'altro può riscriverla, scavalcarla od eluderla a suo od altrui vantaggio a scapito di altri?

Questo e impossibile con le Vere Leggi Universali e Naturali, che per loro stessa natura, non richiedono il nostro permesso per esser applicate. La loro codifica su carta e' del tutto inutile: Sono già ben scritte in Noi!


Con Amore
Sandro dèi Sabene

2 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  2. Sono di formazione svizzera tedesca, traduttori ed interpreti. All'estero mi sono sentita chiedere negli ultimi 40 anni: come mai sei italiana e parli cosi bene l'inglese? In Africa e America, in Oriente e in Australia, sempre la stessa domanda.

    ed io ho rivolto la domanda a me stessa, semplice come la mia mente:perchè in italia insegnano le lingue con un metodo che serve a NON impararle?
    Oggi ho capito perché, grazie a questo video " Freeman on the Land" . Grazie Robert Arthur Menard, Grazie Sandro.
    Hic et Nunc.
    Che la Gioia sia con Noi e con il nostro Spirito.

    RispondiElimina